Concorso 3000 data entry al Ministero della giustizia: i diplomati potranno partecipare Per la digitalizzazione e la realizzazione del PNRR si assumeranno operatori di data entry

 

Condividi

concorso-ministero-giustizia-data-entry

2 min di lettura

Concorso 3000 data entry al Ministero della giustizia: è quanto prevede il cosiddetto Decreto reclutamento (D.L. 80/2021 ormai convertito con L. 113/2021) per lo smaltimento dell’arretrato e l’introduzione della digitalizzazione negli uffici giudiziari. Ricordiamo che la digitalizzazione della giustizia assieme alla dematerializzazione sono due delle linee guida che compongono il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza che coinvolgerà anche figure professionali specifici. In particolare, il profilo di operatore di data entry è uno dei profili con il maggior numero di posti: il Ministero della giustizia potrà richiederne fino a 3000.

Anche il campo ITC sarà ritoccato dalle nuove assunzioni che consentiranno di aumentare il numero di dipendenti pubblici addetti alla trasformazione digitale, sia pure temporaneamente. Anche queste assunzioni saranno a tempo determinato di tre anni.

Di cosa si occupa l’operatore data entry

Si tratta di figure professionali addette alle macchine d’ufficio. Le professioni classificate in questa classe, utilizzando computer o altre apparecchiature elettroniche ed elettromeccaniche:

  • inseriscono e registrano dati o codici;
  • eseguono operazioni di calcolo e di elaborazione;
  • preparano, modificano, riproducono e trasmettono documenti; trascrivono manoscritti, minute, documenti o processi verbali;
  • redigono verbali utilizzando appropriate tecniche di scrittura e macchine per stenografia-scrittura;
  • trascrivono le informazioni registrate in stenografia e sui mezzi di registrazione del suono.

Tra le attività a contenuto specialistico rientrano: la digitalizzazione e l’inserimento di dati di diversa natura nei sistemi informatici dell’amministrazione mediante utilizzo di software specifici, gestione e trattamento dei dati, trasferimento dei dati supporto informatico, organizzazione di basi di dati, attività, anche su atti e documenti cartacei, correlate con la digitalizzazione e la gestione dei dati, nell’ambito dell’attività amministrativa di attuazione del PNRR.

Concorso 3000 data entry: requisiti

Il D.L. reclutamento prevede come requisito di accesso il diploma di istruzione secondaria di secondo grado assieme a una conoscenza di una lingua straniera; conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche di office automation più diffuse.

Non è nota la data di pubblicazione del bando che potrebbe essere pubblicato anche nel corso dei prossimi mesi, almeno un primo scaglione.

Il contratto di lavoro

Le assunzioni saranno perfezionate con un contratto di lavoro a tempo determinato della durata massima di 36 mesi, con decorrenza non anteriore al 1° gennaio 2022.

In altri termini, i contratti di lavoro non potranno partire prima di gennaio 2022 e dureranno al massimo 3 anni.

 

    Ricevi tutti gli aggiornamenti sulle pubblicazioni d'interesse


    Se hai suggerimenti, commenti o correzioni da segnalare, scrivi a blog.simoneconcorsi@simone.it