Come scrivere il tema per magistratura: ignorare le voci che circolano nell’aula

 

Condividi

2 min di lettura
Come scrivere il tema per magistratura – ignorare le voci che circolano nell’aula.
In attesa del nuovo concorso magistratura 2020, per aiutare i tanti candidati che attendono il calendario degli scritti, abbiamo pensato di ideare una rubrica di consigli utili su come scrivere il tema.
La scrittura del tema è molto complessa e richiede diversi elementi da non tralasciare. Ecco perché è utile fare un ripasso delle regole da seguire e degli errori da non fare per scrivere un buon tema.

Come scrivere il tema per magistratura: ignorare le voci che circolano nell’aula

Non si devono ascoltare nè, tantomeno,  raccogliere le voci che circolano in aula.
Le ragioni sono diverse.
Innanzitutto se si viene beccati a parlare si corre il rischio di essere espulsi, e poi…

  • Le voci affidabili possono essere delle magnifiche supercazzole “con scappellamento a destra come fosse antani”;
  • si potrebbe essere indotti a concentrarsi su un singolo aspetto sottovalutando il materiale autonomamente raccolto perdendo di vista la struttura complessiva dell’elaborato.
  • ci sarà chi dirà di aver seguito un corso tre stelle Michelin dove quell’argomento è stato condito in tutte le salse;
  • ci sarà chi dirà di aver studiato quell’argomento la sera prima in albergo e quindi se lo ricorda perfettamente ed è disposto a spiegarvelo;
  • ci saranno tanti altri che diranno le cose più diverse.

Ignorate tutto e tutti!
Se proprio dovete sbagliare, sbagliate da soli.

Fate attenzione anche alle “dritte” che possono provenire dai commissari che si aggirano minacciosi per i banchi: un cenno del capo, un battito di palpebra, un ghigno malizioso del commissario “errante”   che ha allungato lo sguardo sul foglio, possono essere intesi, da candidati ansiosi, come assenso o bocciatura di ciò che stanno scrivendo.
In realtà è tutta mimica insignificante.

Entra nel gruppoMAXi (Aspiranti Magistrati & Avvocati).

MAXi perchè:

  • è come me (senza la i) e come i codici che ho scritto per i Concorsi in Magistratura (ordinaria e amministrativa) e i concorsi più impegnativi.
  • é come il blog che ho messo in piedi, dove troverete tanta roba e potrete esercitarvi ogni settimana.
  • è come le cose che potete scrivere, sul concorso ma, soprattutto, su di voi.
 

    Ricevi tutti gli aggiornamenti sulle pubblicazioni d'interesse


    Se hai suggerimenti, commenti o correzioni da segnalare, scrivi a blog.simoneconcorsi@simone.it