Nuove assunzioni Ministero della giustizia: i concorsi in arrivo nel 2021 Comunicato stampa ministeriale sulle nuove assunzioni

 

Condividi

nuove-assunzioni-ministero-giustizia-2020-2021

2 min di lettura

Concorsi Ministero della giustizia: le nuove assunzioni in arrivo. Investimenti sulle assunzioni, ulteriore avanzamento del processo di digitalizzazione e miglioramento dei luoghi della Giustizia, dalle carceri ai tribunali: questo è quanto si legge nel nuovo comunicato stampa pubblicato online sul sito del Ministero. Le nuove assunzioni al Ministero della giustizia riguarderanno diverse figure professionali e saranno effettuate sia con nuovi concorsi pubblici 2020 che con scorrimenti graduatorie concorsi precedenti.

Nuove assunzioni Ministero giustizia: quali saranno

Si riportano le parole del sito GNews, blog ufficiale ministeriale:

In linea con quanto realizzato finora, l’obiettivo è il completamento delle piante organiche del personale dell’amministrazione giudiziaria e penitenziaria, della magistratura, della Polizia Penitenziaria, dell’esecuzione esterna e del settore minorile.

Un traguardo da raggiungere attraverso lo svolgimento dei numerosi concorsi previsti, il definitivo scorrimento delle graduatorie e tramite reclutamenti straordinari e progressioni economiche.

Dunque, in sintesi, se ne ricava che ci saranno nuove assunzioni di:

  • magistrati;
  • ruoli della Polizia penitenziaria;
  • amministrativi;
  • personale da impiegare nei Tribunali e nelle strutture per i minorenni.

Altre assunzioni per la digitalizzazione

Come accaduto la settimana scorsa con la pubblicazione del bando da 1000 operatori giudiziari da assumere a tempo determinato di 24 mesi, si crede che non mancheranno nuove assunzioni da destinare alla digitalizzazione dei processi.

Per migliorare l’efficienza del servizio e andare incontro alle esigenze dell’utenza saranno ulteriormente sviluppate le politiche di digitalizzazione, anche valorizzando le pratiche virtuose sperimentate durante il periodo del lockdown.

In particolare, si mira all’estensione del Processo civile telematico alla Corte di cassazione e agli Uffici del Giudice di Pace e all’accelerazione del Processo penale telematico.

Nuovi magistrati

Tra i provvedimenti più interessanti, il Ministro della Giustizia Alfonso Bonafede ha firmato il decreto che ridetermina e amplia le piante organiche degli uffici giudiziari di merito. L’intervento s’inserisce nel più generale incremento di 600 unità del personale della magistratura ordinaria previsto dalla Legge di Bilancio per il 2019.

 

 

Ricevi tutti gli aggiornamenti sulle pubblicazioni d'interesse


Se hai suggerimenti, commenti o correzioni da segnalare, scrivi a blog.simoneconcorsi@simone.it