Concorso Operatori Ministero della giustizia: bando da 1.000 posti a tempo determinato Si accede con la licenza media

 

Condividi

Concorso Operatori Ministero della giustizia 1000 posti

3 min di lettura

Concorso Ministero della giustizia: bando da 1.000 operatori a tempo determinato. Il Ministero della giustizia ha pubblicato un bando di concorso per l’assunzione di 1.000 operatori giudiziari da assumere a tempo determinato (24 mesi). Le nuove assunzioni Giustizia si rendono necessarie per snellire l’arretrato e modernizzare il processo penale. Infatti, a lettera dell’bando, la procedura viene avviata «al fine di dare attuazione ad un programma di misure straordinarie per la celere definizione e per il contenimento della durata dei procedimenti giudiziari pendenti nonché per assicurare l’avvio della digitalizzazione del processo penale». Bando in Gazzetta ufficiale del 15 settembre, vediamo di capirne di più.

Requisiti

Per partecipare, si richiede:

  • possesso di diploma di istruzione secondaria di primo grado;
  • possesso di uno dei seguenti titoli.

– avere completato il periodo di perfezionamento presso l’Ufficio per il processo ai sensi del comma 1 -bis dell’art. 50 del decretolegge 24 giugno 2014, n. 90, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 agosto 2014, n. 114;
– avere completato il tirocinio formativo di cui all’art. 37, comma 11, del decreto-legge 6 luglio 2011, n. 98, convertito, con modificazioni, dalla legge 15 luglio 2011, n. 111, e successive modificazioni, nel caso in cui non si sia fatto parte dell’Ufficio per il processo;
– avere svolto, con esito positivo, il tirocinio ai sensi dell’art. 73 del decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69, convertito, con
modificazioni, dalla legge 9 agosto 2013, n. 98, attestato ai sensi del comma 11 del suddetto articolo;
– avere svolto, per almeno un anno, attività di tirocinio e collaborazione presso gli Uffici giudiziari, attestate dai Capi degli Uffici medesimi, diversa da quelle indicate nei due punti precedenti;
– essere stati, quali volontari in ferma breve e ferma prefissata delle Forze armate, congedati senza demerito o nel corso di ulteriore rafferma;
– avere completato senza demerito, quali ufficiali di complemento in ferma biennale e ufficiali in ferma prefissata, la ferma contratta.

La domanda potrà essere presentata entro e non oltre il 15 ottobre tramite il sito www.giustizia.it.

Concorso operatori Ministero giustizia: i punti

La selezione si svolge per titoli e colloquio. Il punteggio complessivo attribuibile è pari a 44 punti così suddivisi:

  • titoli: massimo 24 punti;
  • colloquio: massimo 20 punti.

Il bando specifica la soglia di punteggi attribuibili ai singoli titoli per superare la selezione. Vengono considerati, oltre ai tirocini elencati tra i requisiti, anche certificazioni pc (ECDL) e linguistiche (almeno B2).

Di seguito l’attribuzione dei punteggi:

periodo di perfezionamento presso l’Ufficio per il processo 21 punti;
tirocinio formativo di cui all’art. 37, comma 11, del decreto-legge 6 luglio 2011, n. 98 17 punti;
tirocinio ai sensi dell’art. 73 del decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69 13 punti;
attività di tirocinio e collaborazione presso gli Uffici giudiziari 9 punti;
– essere stati, quali volontari in ferma breve e ferma prefissata delle Forze armate 5 punti;
– avere completato senza demerito, quali ufficiali di complemento in ferma biennale e ufficiali in ferma prefissata, la ferma contratta, 2 punti.

Scarica il bando di concorso

 

 

Ricevi tutti gli aggiornamenti sulle pubblicazioni d'interesse


Se hai suggerimenti, commenti o correzioni da segnalare, scrivi a blog.simoneconcorsi@simone.it