Ispettorato lavoro: nuovo bando a breve da 1024 posti a tempo indeterminato. Chi può partecipare, cosa studiare Autorizzate le nuove assunzioni dal decreto fiscale

 

Condividi

ispettorato-lavoro-concorsi

2 min di lettura

Ispettorato lavoro: a breve nuovo bando da 1024 posti. Chi può partecipare, materie da studiare. É fresca la notizia delle nuove assunzioni all’Ispettorato nazionale del lavoro (INL) che sono state autorizzate nel decreto fiscale sarà pubblicato a breve in Gazzetta ufficiale. I nuovi inserimenti di ispettori si rendono necessari in vista dell’ampliamento di competenze che interesserà l’INL e a seguito dei drammatici dati che si sono registrati in tema di infortuni e di decessi sul lavoro. Il Piano assunzioni, per verità già anticipato dagli esponenti politici già da diverse settimane, comincia a concretizzarsi. Per rimanere informati, oltre a consultare il portale Inl concorsi, è restare sintonizzati su simoneconcorsi.it: dedicheremo articoli specifici al prossimo concorso Ispettorato nazionale del lavoro 2021.

Questo articolo è uno dei contributi inseriti nella nuova rubrica Concorsi in uscita 2022 che puoi consultare tramite la nostra sezione dedicata.

Clicca qui se vuoi ricevere un’email non appena sarà pubblicato il bando di concorso.

Nuove assunzioni all’Ispettorato del lavoro

Nel testo del nuovo decreto sono state notevolmente ampliate le competenze e le attribuzioni spettanti all’Ispettorato nazionale del lavoro. La disciplina in materia di sicurezza, infatti, è modificata rispetto all’impianto previgente, in special modo con riferimento alle competenze riservate all’ASL.

Proprio a tal fine, si legge che […] “In funzione dell’ampliamento delle competenze […], l’Ispettorato nazionale del lavoro è autorizzato a bandire una procedura concorsuale e ad assumere a tempo indeterminato, con un incremento della dotazione organica, un contingente di personale ispettivo pari a 1.024 unità.”

I titoli richiesti per partecipare al bando Ispettorato lavoro

I titoli richiesti per partecipare all’ultimo concorso INL sono stati i seguenti:

  • LMG/01 Giurisprudenza; LM-63 Scienze delle pubbliche amministrazioni;
  • LS in 22/S Giurisprudenza; 102/S Teoria e tecniche della normazione e dell’informazione giuridica;
  • Diploma di laurea (DL) in Giurisprudenza (vecchio ordinamento);
  • Laurea triennale in L-14 Scienze dei servizi giuridici, L-16 Scienze dell’Amministrazione e dell’organizzazione, L-36 Scienze politiche e delle relazioni internazionali.

Dunque si tratta di una valida opportunità per i laureati in materie giuridiche e politico-sociali.

Come portarsi avanti: cosa studiare per il concorso INL

Elenchiamo di seguito alcune delle materie che saranno oggetto del nuovo concorso Ispettorato lavoro:

  • diritto del lavoro;
  • legislazione sociale;
  • disciplina del lavoro pubblico e responsabilità dei pubblici dipendenti;
  • normativa in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro;
  • ordinamento e attribuzioni dell’Ispettorato nazionale del lavoro.

Come rimanere aggiornato sul concorso Inl

Clicca qui se vuoi ricevere un’email non appena sarà pubblicato il bando di concorso.

 

    Ricevi tutti gli aggiornamenti sulle pubblicazioni d'interesse


    Se hai suggerimenti, commenti o correzioni da segnalare, scrivi a blog.simoneconcorsi@simone.it