Concorso docenti straordinario ruolo e abilitazione: si può partecipare ad entrambi Focus sui requisiti del concorso scuola

 

Condividi

concorso-straordinario-2020

3 min di lettura

Concorso docenti straordinario ruolo e abilitazione: si può partecipare ad entrambi. Continua il percorso del nuovo concorso a cattedra 2020. Si è aperta da poco la finestra per presentare la domanda del nuovo concorso scuola straordinario per abilitazione. Ci arrivano domande relative ai requisiti del nuovo concorso per docenti e, in particolare, a quelli riguardanti il concorso straordinario per il ruolo e per l’abilitazione. Proviamo a fare il punto della situazione.

Prima di leggere l’articolo, ti consigliamo di dare uno sguardo anche a questo approfondimento che chiarisce le differenze tra le due procedure: Concorso straordinario per il ruolo e concorso straordinario abilitazione: ecco perché sono due concorsi diversi

Requisiti concorso abilitante

Per partecipare al concorso abilitazione si richiedono i seguenti requisiti:

  • tra l’anno scolastico 2008/2009 e l’anno scolastico 2019/2020 hanno svolto, su posto comune o di sostegno, in qualunque grado di istruzione, almeno tre annualità di servizio, anche non consecutive;
  • hanno svolto almeno una annualità di servizio nella specifica classe di concorso per la quale scelgono di partecipare;
  • posseggono il titolo di studio coerente con la classe di concorso richiesta

Dunque, potranno partecipare alla procedura abilitante i docenti:

  • con servizio svolto presso le scuole paritarie
  • con servizio nei percorsi IeFP. In questo caso è necessario che il relativo servizio sia stato svolto per la tipologia di posto o per gli insegnamenti riconducibili alle classi di concorso del DOR 19/2016 e succ. modifiche;
  • con servizio statale misto a quello in scuola paritaria e/o IeF
  • già di ruolo

Requisiti concorso per il ruolo

Per il concorso straordinario ruolo invece si richiede che:

  • tra l’anno scolastico 2008/2009 e l’anno scolastico 2019/2020 hanno svolto, su posto comune o di sostegno, almeno tre annualità di servizio, anche non consecutive. Il servizio svolto su posto di sostegno in assenza di specializzazione e’ considerato valido ai fini della partecipazione alla procedura straordinaria per la classe di concorso;
  • i candidati abbiano svolto almeno un anno di servizio nella specifica classe di concorso o nella tipologia di posto per la quale si concorre;
  • per il posto comune, il titolo di studio coerente con la classe di concorso richiesta oppure  il titolo di abilitazione o di idoneità concorsuale nella specifica classe di concorso;
  • per il posto di sostegno, il titolo di accesso alla procedura e l’ulteriore specializzazione per il relativo grado (TFA sostegno).

Una sostanziale differenza dal concorso abilitante è che in questo caso non vale il servizio prestato nelle paritarie e negli IeFP.

Concorso docenti straordinario: sì ad entrambi

Se si hanno i requisiti per partecipare ad entrambi i concorsi si può senz’altro fare la domanda per tutte e due le procedure.

In particolare, il docente che abbia tre anni di servizio compiuti nella scuola secondaria statale, di cui uno specifico nella cdc per cui concorre, tra gli anni scolastici 2008/09 e 2019/20 può partecipare ad entrambi i concorsi.

Ricordiamo, inoltre, che avendone i requisiti si può partecipare ad entrambe le procedure per la stessa o per una diversa classe di concorso.

Concorso docenti straordinario: conviene partecipare ad entrambi?

Certo. Si ha comunque una doppia chance, soprattutto in cdc non particolarmente in sovrannumero. Lo sforzo – in termini di studio – è compensato dal fatto che le materie sono le stesse e quindi riadattabili per entrambe le procedure.

Anche le tempistiche di svolgimento si presume siano diverse, ragion per cui non dovrebbero esserci sovrapposizioni di alcun tipo.

 

Ricevi tutti gli aggiornamenti sulle pubblicazioni d'interesse


Se hai suggerimenti, commenti o correzioni da segnalare, scrivi a blog.simoneconcorsi@simone.it