Concorso straordinario per il ruolo e concorso straordinario abilitazione: ecco perché sono due concorsi diversi Si tratta di due concorsi differenti

 

Condividi

concorsi-scuola-straordinario

3 min di lettura

Concorso straordinario per il ruolo e concorso straordinario abilitante: ecco perché sono due procedure diverse. Nella Gazzetta ufficiale del 28 aprile sono stati annunciati due diversi concorsi straordinari: uno per le immissioni in ruolo e l’altro per l’abilitazione su classe di concorso. Dopo le tensioni degli ultimi giorni sono sorti diversi interrogativi su questi due concorsi: continuano ad arrivarci segnalazioni da parte di persone che credono si tratti dello stesso concorso scuola 2020. Tuttavia, non è così. Si tratta di due concorsi docenti distinti con diversi requisiti e modalità di svolgimento.

Concorso straordinario: ruolo e abilitazione

Quando si parla di concorso straordinario per la secondaria bisogna tenere ben presente una distinzione molto utile:

  • da un lato c’è il concorso straordinario per il ruolo 
  • dall’altro è in previsione un concorso straordinario per l’abilitazione.

La procedura per il ruolo, ossia il concorso straordinario per i posti attualmente previsti, avrebbe dovuto garantire l’assunzione dei docenti a partire dal 1° settembre 2020 solo che, visti gli sviluppi dell’emergenza coronavirus 2020, non è possibile preventivare quando la presa in servizio diverrà effettiva. A tal fine, l’attuale impostazione del Ministero dell’Istruzione è quella di far retrodatare l’assunzione comunque al 1° settembre, anche qualora questa avvenisse in autunno o più in là.

Mentre il concorso straordinario prevede il ruolo per un numero definito di candidati, solo per le classi di concorso e regioni con posti vacanti, il concorso a fini abilitanti è stato bandito per tutte le classi di concorso e senza un numero definito di posti. L’abilitazione consente l’iscrizione in II fascia.

Si tratta dunque di due procedure diverse e ben distinte.

Quale concorso è cambiato tra i due?

Per partecipare ai concorsi scuola 2020, sia straordinario che abilitante, rimangono intatti i requisiti. Ciò che è cambiato nelle ultime ore è solo la procedura del concorso straordinario per il ruolo che prevede ora una diversa modalità di svolgimento della prova. Con un decreto apparso sul sito del MIUR, si annuncia lo stop alla presentazione delle domande online per il concorso scuola straordinario per il ruolo. Il decreto dispone la sospensione dei termini per presentare la propria candidatura (o domanda di partecipazione) online al concorso docenti 2020. Lo stop vale solo per il concorso straordinario per il ruolo.

Al contrario, per il concorso abilitante, si può presentare la domanda di partecipazione tramite il portale POLIS online sul sito del MIUR.

Dunque è solo il concorso straordinario ruolo a cambiare e non quello per l’abilitazione.

Concorso straordinario per il ruolo: la nuova prova scritta

Concorso docenti straordinario 2020: prova scritta a risposta aperta. Ecco come sarà

Le cdc esclude dall’abilitazione

Alcune classi di concorso sono escluse dal concorso straordinario abilitante perché si tratta di cdc ad esaurimento. Le indichiamo di seguito:

  • A29 Musica negli istituti di istruzione secondaria di II grado
  • A66 trattamento testi, dati ed applicazioni. Informatica
  • B01 Attività pratiche speciali
  • B29 Gabinetto fisioterapico
  • B30 Addetto all’ufficio tecnico
  • B31 Esercitazioni pratiche per centralinisti telefonici
  • B32 Esercitazioni di pratica professionale
  • B33 Assistente di Laboratorio ex C999 II GRADO PERS. I.T.P. (L.124/99,ART.8 COM.3).
 

Ricevi tutti gli aggiornamenti sulle pubblicazioni d'interesse


Se hai suggerimenti, commenti o correzioni da segnalare, scrivi a blog.simoneconcorsi@simone.it