Concorso docenti straordinario e abilitazione nella scuola secondaria: convertito in legge il D.L.126/2019 Si attendono ora i bandi per il concorso straordinario e ordinario

 

Convertito in legge il D.L.126/2019 su concorso docenti straordinario e abilitazione nella scuola secondaria. Si attendono ora i bandi per il concorso straordinario e ordinario. Il Senato ha approvato la conversione in legge del D.L. 126/2019 relativo al reclutamento del personale scolastico e degli enti di ricerca e di abilitazione dei docenti nella scuola secondaria. Si aspetta ora la emanazione dei bandi per i concorsi nella scuola secondaria di primo e secondo grado che si attendono ormai da anni in Gazzetta ufficiale. I nuovi concorsi pubblici nascono per far fronte al problema del precariato e per consentire l’abilitazione di docenti che già di fatto svolgono attività di insegnamento.

Vediamo i dettagli del prossimo concorso docenti straordinario.

 

Concorso docenti scuola secondaria: le previsioni

Il D.L. prevede l’indizione contestualmente al concorso ordinario, di una procedura straordinaria finalizzata all’immissione in ruolo di 24.000 docenti nella scuola secondaria di primo e di secondo grado. Essa è destinata a soggetti che, fra gli anni scolastici 2008/2009 e 2019/2020, hanno svolto almeno 3 anni di servizio nella scuola statale, oppure che sono stati impegnati nei progetti regionali di formazione con attività di carattere straordinario, anche ai fini dell’adempimento dell’obbligo dell’istruzione, ovvero del contrasto alla dispersione scolastica.

 

Abilitazione nella scuola secondaria

La medesima procedura è finalizzata, altresì, a consentire, al ricorrere delle condizioni indicate, il conseguimento dell’abilitazione all’insegnamento nello stesso ordine di scuole ai soggetti che hanno svolto, anche cumulativamente, almeno 3 anni di servizio – nei medesimi anni scolastici – nelle scuole statali o paritarie, nonché nei percorsi del sistema educativo di istruzione e formazione professionale.

Il Decreto contiene, inoltre, altre importanti disposizioni tra cui: la previsione di un concorso per il reclutamento di docenti per l’insegnamento della religione cattolica; l’utilizzo di graduatorie concorsuali, la riapertura delle graduatorie per far fronte alle supplenze, l’acquisizione di competenze relative alla didattica digitale e programmazione informatica, il reclutamento di dirigenti scolastici, il reclutamento di dirigenti tecnici per le funzioni ispettive.

 

Per prepararsi ai concorsi a cattedra https://www.concorsiacattedra.it/

 

 

Ricevi tutti gli aggiornamenti su questo articolo


Se hai suggerimenti, commenti o correzioni da segnalare, scrivi a blog.simoneconcorsi@simone.it