Concorso RIPAM 2020: bando da 92 posti per laureati. Ammesse tutte le lauree, anche triennali Posti al Ministero dell'Ambiente e all'Agenzia italiana della cooperazione allo sviluppo

 

Condividi

concorso-ripam-2020

2 min di lettura

Concorso RIPAM 2020: bando da 92 posti per laureati. Nella Gazzetta ufficiale del 5 giugno è stato pubblicato un nuovo bando di concorso per l’assunzione di 92 unità in Area funzionale III, fascia retributiva F1, in vari profili, nei ruoli dell’Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo e del Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare. Si tratta di un concorso unico RIPAM che darà vita a nuove assunzioni 2020 da smistare nei due enti pubblici.

Concorso Ripam 2020 per laureati: i posti

Codice AMM/AICS
20 unità, di cui cinque posti riservati, da inquadrare nel ruolo dell’Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo nell’Area funzionale III – F1, profilo funzionario amministrativo – contabile, nei seguenti settori: giuridico, legale e contenzioso; pianificazione e budget; contratti, gare ed appalti.

Codice TEC/AICS
40 unità, di cui un posto riservato, da inquadrare nel ruolo dell’Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo nell’Area funzionale III – F1, profilo funzionario tecnico-professionale, nei seguenti settori: promozione e comunicazione; programmazione e sviluppo economico; infrastrutture (ingegneria e architettura); salute, protezione sociale e gender (sviluppo umano); sviluppo rurale; patrimonio culturale; diritti umani e migrazione; educazione e formazione; statistica; finanza; sicurezza alimentare; partenariati pubblico privato; ambiente; informatica.

Codice AMM/MATTM
32 unità da inquadrare nel ruolo del Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare nell’Area funzionale III – F1 profilo funzionario amministrativo esperto in relazioni internazionali.

Requisiti

Per partecipare al nuovo concorso si richiede una qualunque laurea, diploma di laurea, laurea specialistica, laurea magistrale. Ciò significa che tutte le lauree sono ammesse al concorso.

Occorre inoltre effettuare il pagamento di una tassa di concorso di 10,00 euro.

Come fare domanda

La domanda di ammissione al concorso deve essere presentata esclusivamente per via telematica, attraverso il Sistema pubblico di identità digitale (SPID), compilando l’apposito modulo elettronico sul sistema «Step-One 2019», raggiungibile sulla rete internet all’indirizzo https://ripam.cloud

Come preparare il Concorso RIPAM 92 posti per laureati

Le prove

Il concorso prevede diverse prove precedute da una prova preselettiva comune a tutti i profili. In particolare, la prova preselettiva prevede lo svolgimento di un quiz sulle seguenti materie:

  • logica;
  • quiz situazionali;
  • diritto amministrativo;
  • elementi di contabilità di Stato;
  • disciplina generale sulla cooperazione internazionale per lo sviluppo.

Le prove scritte e la prova orale cambieranno a seconda del profilo per cui si concorre. Per sapere quali materie studiare scarica il bando di seguito.

Scarica il bando RIPAM

 

Ricevi tutti gli aggiornamenti sulle pubblicazioni d'interesse


Se hai suggerimenti, commenti o correzioni da segnalare, scrivi a blog.simoneconcorsi@simone.it