Concorso laureati 24 CFU: la preselettiva dell’ordinario per scuole secondarie Qualche info utile sulla preselettiva del concorso scuola ordinario

 

Condividi

concorso-ordinario-laureati-24-cfu-preselettiva

3 min di lettura

Concorso laureati e 24 CFU: la preselettiva dell’ordinario per scuola secondaria. La prova preselettiva costituisce il primo fondamentale step del concorso docenti, ossia uno dei concorsi a più alto numero di partecipanti d’Italia. Prima di procedere ad esaminare alcuni consigli utili per il concorso ordinario 2020, ricordiamo che la le prove preselettive sono eventualmente organizzate a livello regionale e sulle singole classi di concorso. Ciò significa che potrebbero esserci delle cdc che non le prevedano in quanto, il numero di candidati, risulta inferiore rispetto al limite previsto (quattro volte il numero dei posti banditi per regione).

Le prove preselettive del nuovo concorso per docenti si svolgerà a partire da metà novembre, ossia da quando termineranno le tornate di prove del concorso straordinario ruolo 2020.

Il punto della situazione sulla prova preselettiva del concorso scuola ordinario 2020.

Concorso laureati e 24 CFU: la preselettiva dell’ordinario

La prova preselettiva del concorso scuola ordinario 2020 (posti comuni e di sostegno) consiste in una prova computer based da sostenere in un tempo limite di 60 minuti e volta all’accertamento di:

  • capacità logiche (20 domande)
  • comprensione del testo (20 domande)
  • conoscenza della normativa scolastica (10 domande)
  • lingua Inglese (livello B2). (10 domande)

Il concorso scuola ordinario prevede la pubblicazione della banca dati che, però, non può essere considerata come l’unica modalità utile per la preparazione al concorso.

Per approfondire: leggi anche Preselettiva concorso ordinario docenti: perché non basterà studiare solo la banca dati

Durante lo svolgimento della prova i candidati non possono introdurre nella sede di esame carta da scrivere, appunti, libri, dizionari, testi di legge, pubblicazioni, strumenti di calcolo, telefoni portatili e strumenti idonei alla memorizzazione o alla trasmissione di dati.

La valutazione

La valutazione delle prove del concorso laureati 24 cfu è effettuata assegnando:

  • 1 punto a ciascuna risposta esatta;
  • 0 (zero) punti alle risposte non date o errate.

A rigor di logica, ciò che conviene fare durante lo svolgimento della prova è rispondere comunque a tutte le domande.

Non essendo prevista, infatti, una decurtazione del punteggio in caso di risposte errate, conviene cimentarsi rispondendo a tutte le domande del test preselettivo, cercando così di aumentare il punteggio (con un pizzico di fortuna). Per il punteggio complessivo del concorso docenti, non viene presa in considerazione la prova preselettiva che costituisce, quindi, solo uno sbarramento iniziale: quale che sia il punteggio ottenuto in sede di preselezione, questo non sarà considerato.

Concorso ordinario docenti e banca dati: come prepararsi?

La logica e le altre materie sono presenti nei volumi che indichiamo di seguito:

Per l’inglese

 

Ricevi tutti gli aggiornamenti sulle pubblicazioni d'interesse


Se hai suggerimenti, commenti o correzioni da segnalare, scrivi a blog.simoneconcorsi@simone.it