Concorso Centri impiego Calabria: Formez gestirà il bando da 537 posti Nuovi concorsi in Calabria

 

Condividi

concorso-regione-calabria-2021

4 min di lettura

Concorso Centri impiego Calabria: Formez gestirà il bando da 537 posti. Sul sito web della Regione Calabria si legge una news piuttosto interessante relativa alle nuove assunzioni Cpi della Regione Calabria. In particolare, come già anticipato in un altro articolo, si prevede l’assunzione di 537 operatori nei centri per l’impiego che dovranno formare una delle basi su cui poggerà il programma d’interventi per il potenziamento dei servizi. C’è di nuovo che il concorso lo gestirà il Formez con cui la Regione Calabria ha stretto un accordo quadro per l’intera procedura. Ciò lascia presumere che il bando sia atteso a breve.

Clicca qui per ricevere un’email non appena il bando o il manuale saranno pubblicati.

I Centri per l’impiego in Calabria (CPI)

In conformità delle linee del Piano sarà possibile aprire anche nuove strutture operative con priorità ai bacini territoriali più distanti dalle attuali sedi principali e locali esistenti.

Attualmente in Calabria si contano 15 CPI nelle città di Castrovillari, Catanzaro, Cirò Marina, Corigliano Calabro, Cosenza, Crotone, Gioia Tauro, Lamezia Terme, Locri, Paola, Reggio Calabria, Rossano, Serra San Bruno, Soverato, Vibo Valentia. Accanto ai CPI sono poi presenti anche le relative sedi e unità dislocate.

Per saperne di più consulta la sezione del sito della Regione Calabria dedicata ai Centri per l’impiego.

Le parole dell’assessore

L’assessore regionale alle Risorse umane Filippo Pietropaolo ha dichiarato:

“La sottoscrizione dell’accordo quadro con il Formez per la selezione del personale che lavorerà per la Regione, è di straordinaria importanza, perché ci consentirà di rafforzare e rendere più efficiente l’amministrazione, seguendo i criteri di trasparenza e merito e premiando la formazione e le competenze”.

“In seguito alla stipula del Protocollo – continua Pietropaolo – come primo intervento procederemo alla pubblicazione, entro la fine dell’anno, dell’avviso pubblico per la selezione del personale necessario al potenziamento dei Centri per l’impiego calabresi, come previsto dal piano straordinario approvato dalla precedente giunta, grazie all’impegno dell’assessore Fausto Orsomarso, e dal ministero del Lavoro. Proprio grazie al finanziamento ministeriale saranno infatti assunti oltre 500 operatori per portare i Centri per l’impiego calabresi al livello delle altre regioni italiane in termini di efficienza e qualità dei servizi offerti a cittadini e imprese. Un investimento consistente che prevede anche la formazione del personale, oltre all’ammodernamento e al potenziamento strutturale e tecnologico”.

Concorso Centri impiego Calabria: requisiti per partecipare

Per partecipare al nuovo concorso Regione Calabria sarà sufficiente il diploma di scuola secondaria di secondo grado. Per i profili per laureati, invece, sarà richiesto il possesso di un titolo di laurea almeno triennale. Non sono ancora note le classi di laurea ammesse a partecipare.

Se vuoi unirti alla community Concorsando/Simone, clicca qui per il gruppo Facebook dedicato a questo concorso. 

Piano per il lavoro Regione Calabria: gli altri punti

Il Piano prevede un investimento per l’ammodernamento fisico e tecnologico delle sedi dei centri per l’impiego. In collaborazione con i Comuni che ospitano gli uffici territoriali sono già in atto le verifiche per l’individuazione di nuovi locali, di proprietà degli enti territoriali, da adibire a sedi dei centri, per i quali sono previsti risorse da destinare per complessivi 33 milioni di euro. Oltre alle sedi principali dei 15 centri per l’impiego regionali saranno oggetto di ammodernamento anche le sedi locali. Alla redazione del complesso atto di programmazione hanno contributo Dirigenti e funzionari dei Settori Centri per l’impiego e Politiche Attive del Dipartimento Lavoro, che si è avvalso, inoltre, del supporto di assistenza dei tecnici di Anpal Servizi SpA.

Le altre linee d’intervento previste dal Piano riguardano:

  • l’aggiornamento dei Sistemi Informativi nell’ambito Servizi per il Lavoro e delle Politiche Attive. Gli interventi previsti sui sistemi informativi spingono sulla digitalizzazione dei servizi e sulla dematerializzazione dei documenti prodotti;
  • potenziamento dell’Osservatorio regionale del mercato del lavoro istituito presso il Dipartimento Lavoro;
  • la comunicazione coordinata sulle politiche attive del lavoro e sui servizi offerti.

Come restare aggiornati

Clicca qui per ricevere un’email non appena il bando o il manuale saranno pubblicati.

 

    Ricevi tutti gli aggiornamenti sulle pubblicazioni d'interesse


    Se hai suggerimenti, commenti o correzioni da segnalare, scrivi a blog.simoneconcorsi@simone.it