Come elaborare UDA nelle prove scritte del concorso scuola Come strutturare un'unità didattica

 

Condividi

come-elaborare-unita-didattica-prova-scritta-concorso-scuola

3 min di lettura

Come rispondere ai quesiti che richiedono di strutturare una unità di apprendimento. La prova scritta concorsi  scuola secondaria consistono nell’elaborazione di quesiti a risposta aperta che hanno l’obiettivo di valutare il grado delle conoscenze e competenze del candidato sulle discipline afferenti alla sua classe di concorso. Il quesito della prova scritta, in base all’esperienza dei precedenti concorsi, può consistere in una domanda aperta articolata in due parti: nella prima è indicato l’argomento centrale o il campo applicativo di riferimento; nell’altra è esplicitata una consegna concernente la predisposizione di uno schema di progettazione o un’unità di apprendimento. Come elaborare uda?

Vediamo di seguito le conoscenze che bisogna possedere e come elaborare la prova.

Cosa occorre sapere per elaborare la Uda

  1. Conoscere bene la propria programmazione di dipartimento nell’ambito del proprio istituto e la suddivisione della stessa nell’arco temporale dell’anno al fine di potere collocare gli argomenti non solo nei diversi anni ma anche nei diversi mesi dell’anno;
  2. Conoscere bene le linee guida di riferimento della propria disciplina in modo da poter individuare le conoscenze e le abilità che gli alunni devono raggiungere con riferimento ai singoli argomenti. La collocazione temporale infatti deriva dalle linee guida e quindi è strettamente legata alle conoscenze e alle abilità;
  3. Conoscere le diverse metodologie didattiche che possono essere utilizzate per svolgere determinati argomenti: lezione frontale, cooperative learning, lavori di gruppo, problem solving, role playing, flipped classroom nonché i diversi strumenti: libro di testo, lim, video, articoli di giornale, slide;
  4. Conoscere le diverse tipologie di prove di verifica che possono essere somministrate: strutturate, semistrutturate, aperte, casi pratici e i relativi criteri di valutazione da adottare;
  5. Conoscere gli strumenti di recupero da mettere in campo per gli alunni che presentano insufficienze: eventuali recuperi in itinere, utilizzo di sportelli didattici, corsi di recupero con verifiche finali generalmente strutturate per consentire una valutazione oggettiva;
  6. Saper progettare una Uda indicandone destinatari, tempi, competenze da raggiungere, metodi, attività e strumenti di verifica;
  7. Conoscere quali sono gli strumenti compensativi e dispensativi che possono essere utilizzati per gli alunni con bisogni educativi speciali (BES);
  8. Conoscere i collegamenti interdisciplinari con le altre discipline.

Approfondimento: Le modalità di verifica

Approfondimento: Strumenti compensativi

Come elaborare Uda

L’Uda è un percorso formativo interdisciplinare articolato intorno ad un tema ed organizzato in fasi di sviluppo finalizzato al conseguimento di conoscenze e abilità da parte dell’alunno. Generalmente essa comporta l’elaborazione di un prodotto finale.

L’elaborazione di una UdA richiede necessariamente alcuni passaggi:

  1. Una parte introduttiva dove bisogna individuare il prodotto finale o i compiti da svolgere; individuare le competenze, conoscenze e abilità per ciascuna disciplina coinvolta; individuare l’argomento centrale dell’attività;
  2. Una parte più dettagliata dove vengono indicate le varie fasi da seguire, la tempistica, le attività e le strategie didattiche da utilizzare nonché la tipologia di verifica da utilizzare;
  3. Una pianificazione temporale.

Scarica il modello su come strutturare un’unità didattica

 

 

    Ricevi tutti gli aggiornamenti sulle pubblicazioni d'interesse


    Se hai suggerimenti, commenti o correzioni da segnalare, scrivi a blog.simoneconcorsi@simone.it