Sei diplomato e cerchi lavoro? Partecipa al Concorso Regione Campania 2019! Piccola guida per chi non ha mai partecipato a un concorso

 

Ti sei diplomato da poco e vuoi metterti in gioco fin da subito provando ad ottenere un posto di lavoro? Frequenti l’Università ma vorresti già lavorare?

In questi giorni ha preso il via il nuovo attesissimo concorso della Regione Campania da ben 2.175 posti. Si tratta di una grandiosa opportunità di lavoro sia per laureati sia per diplomati.

Ma come fare per partecipare?

Ciò che devi aver presente come punto di riferimento è il bando di concorso, ossia il documento ufficiale in cui sono spiegati punto per punto i dettagli della selezione, le prove da sostenere e…le materie da studiare! Probabilmente non vorrai sentir parlare di libri adesso che siamo in estate, ma prova a immaginare se con un piccolo sforzo di poco più di un mese, dovessi riuscire a conquistare un posto di lavoro.

Dalla Regione Campania sono stati pubblicati due diversi bandi: uno dedicato a chi ha il diploma ed un altro dedicato a chi ha almeno la laurea triennale. Ma, diversamente da quanto accade in altri concorsi, in questo caso il numero dei posti aperti a chi ha il diploma è molto alto. Ben 1.225 posti dei 2.175 totali, infatti, sono destinati ai diplomati e sono addirittura di più rispetto a quelli dedicati ai laureati! Conviene quindi mettersi in gioco perché, dedicando impegno e tempo a questo percorso, ci sono forti probabilità di vincere.   

 

Concorso Regione Campania 2019: dove andrai a lavorare?

Quali sono le figure cercate dalla Regione Campania? e, soprattutto, dove si andrà a lavorare in caso di vittoria? Queste e molte altre informazioni sono fornite dal bando di concorso. Quello che interessa, in questo caso, è il bando per diplomati da 1.225 posti che ci dice anche quali sono i profili richiesti dalla Regione e le sedi in cui sono disponibili i posti di lavoro. Si tratta di:

  • 425 istruttori della vigilanza (i vigili municipali, per intenderci)
  • 121 istruttori risorse finanziarie/istruttore contabile
  • 380 istruttori amministrativi
  • 134 istruttori tecnici
  • 71 istruttori dei sistemi informativi e tecnologie/istruttori informatici
  • 20 istruttori per la comunicazione e informazione
  • 52 istruttori per la Policy regionale/istruttori culturali
  • 22 istruttori socioassistenziali 

 

Per accedere al concorso occorre il diploma, ma quale? Se vai a dare un’occhiata al bando di concorso troverai una sezione dedicata ai requisiti in cui sono indicati, punto per punto, i tipi di diploma richiesti per partecipare.

Per partecipare a molti dei profili richiesti va benissimo qualsiasi diploma mentre, per partecipare alla selezione di alcune figure professionali è necessario un diploma specifico. Ad esempio, per il posto da istruttore dei servizi informativi ed informatici occorre il diploma di ragioniere programmatore e perito informatico.

 

Concorso Regione Campania 2019: cosa e quanto devo studiare?

Arrivano le note dolenti. Il concorso non si passa (solo) con la fortuna, ma è necessario studiare.

Dal momento che saranno in tanti a tentare di superare il concorso, anche per questo concorso è prevista una prova preselettiva, ossia una prova a quiz su diverse materie ed unica per tutti i profili.

Le materie da studiare sono:

  • logica (ben 50 domande su 80 saranno di logica);

  • diritto costituzionale con particolare riferimento al titolo V della Costituzione;

  • diritto amministrativo con particolare riferimento alla normativa in materia di accesso, trasparenza e anticorruzione;

  • lavoro pubblico;

  • diritto regionale e diritto degli enti locali con particolare riferimento allo statuto e all’ordinamento della Regione Campania;    

  • elementi di geografia politica ed economica della Regione Campania.

 

Per studiare queste materie che forse non hai mai studiato ma che nei concorsi pubblici sono molto ricorrenti, potresti dare uno sguardo ai libri che abbiamo pensato proprio per la prova preselettiva che si terrà probabilmente a settembre.

I più bravi passeranno dalla prova preselettiva alla prova scritta in cui bisognerà prepararsi su materie in parte diverse a seconda del profilo che è stato scelto. Dopo questa prova, però si può già entrare nel ambiente di lavoro: è previsto infatti un periodo di tirocinio e stage di 10 mesi presso le strutture del territorio della Campania. Il periodo di tirocinio è retribuito.

Sembra un’ottima occasione da non perdere, no?

Allora affrettati a compilare la domanda. Se vuoi qualche indicazione su come presentare la domanda di partecipazione al concorso, prova a leggere questa guida.

 

Intanto vuoi iniziare a studiare per il Concorso alla Regione Campania?

Al lato della pagina troverai i manuali più utili per prepararti alla preselettiva. Ti servirà un libro di quiz per imparare a risolverli velocemente (la prova preselettiva è una prova a tempo) e un manuale su cui studiare le varie materie per imparare a rispondere anche ai quiz più difficili.

 

Ricevi tutti gli aggiornamenti su questo articolo


Se hai suggerimenti, commenti o correzioni da segnalare, scrivi a blog.simoneconcorsi@simone.it