Concorso Ministero affari esteri: 375 posti per amministrativi Nuovo concorso MAECI 2021

 

Condividi

concorso-maeci-funzionari-2021

2 min di lettura

Nella Gazzetta ufficiale concorsi del 26 febbraio è stato pubblicato un nuovo concorso MAECI 2021 per collaboratori amministrativi. Nella specie, il bando MAECI permetterà nuove assunzioni di collaboratori amministrazione, contabile e consolare. Si tratta di un importantissimo concorso per diplomati, essendo richiesto tale titolo di studio per partecipare. Il nuovo bando 400 collaboratori MAECI

Oltre al profilo per amministrativi, il bando di concorso prevede anche 25 posti come collaboratore tecnico per i servizi di informatica, telecomunicazioni e cifra. Vediamo i dettagli del nuovo concorso Ministero affari esteri.

Concorso Ministero affari esteri: requisiti

Per partecipare al concorso si richiede un diploma di scuola secondaria di secondo grado (maturità). La domanda di partecipazione può essere presentata entro 45 giorni a partire da oggi tramite il sito ufficiale del Ministero.

Il requisito del diploma è richiesto anche per partecipare al profilo di tecnico informatico.

La domanda può essere presentata entro il 12 aprile 2021. E’ necessario registrarsi al Portale attraverso la procedura guidata step-by-step.

Prova preselettiva

Qualora il numero delle domande lo renda necessario, è facoltà dell’Amministrazione effettuare una prova preselettiva composta da 60 quiz in:

  • a) della conoscenza degli elementi di diritto pubblico con particolare riferimento al rapporto di pubblico impiego;
  • b) della buona conoscenza ed uso della lingua italiana;
  • c) della buona conoscenza ed uso della lingua inglese;
  • d) della conoscenza base degli strumenti di office automation;
  • e) della capacità logico-deduttiva, di ragionamento logico-matematico e critico-verbale.

Prove del concorso MAECI

Le prove d’esame consistono in due prove scritte volte ad accertare le conoscenze teorico-pratiche ed una prova orale.

La prima prova consiste in quesiti a risposta multipla volti a verificare le conoscenze teorico-pratiche del candidato nelle materie  che seguono:

  • elementi di diritto pubblico con particolare riferimento al rapporto di pubblico impiego;
  • elementi di diritto consolare;
  • elementi di contabilità di Stato;

La seconda prova consiste in quesiti a risposta multipla volti a verificare la buona conoscenza e l’uso della lingua inglese da parte del candidato.

La prova orale verte, per ciascun codice di concorso, sulle materie oggetto delle prove scritte di cui al precedente articolo nonché su:

a) ordinamento del Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale;
b) elementi di geografia;
c) altra lingua straniera veicolare da scegliersi tra francese,
spagnolo, tedesco, arabo, russo, portoghese, cinese e giapponese di cui
al precedente art. 3, comma 2, lettera 1;
d) prova pratica di informatica per accertare la conoscenza e la capacita di uso dei principali programmi di scrittura, calcolo, comunicazione, presentazione.

Scarica il bando di concorso

Come prepararsi al concorso Ministero affari esteri

 

    Ricevi tutti gli aggiornamenti sulle pubblicazioni d'interesse


    Se hai suggerimenti, commenti o correzioni da segnalare, scrivi a blog.simoneconcorsi@simone.it