Concorso INPS 2020: in arrivo bando per 1858 funzionari amministrativi Pubblicata la delibera sul nuovo concorso INPS per consulenti

 

Condividi

Concorso INPS 2020 per funzionari amministrativi

3 min di lettura

In arrivo bando Concorso INPS 2020 per 1858 funzionari amministrativi. Pubblicata la delibera sul nuovo bando di concorso INPS 2020 per funzionari amministrativi. Il nuovo concorso INPS sarà per 1858 funzionari amministrativi e, più precisamente, per consulenti per la protezione sociale di cat. C, posizione economica C1. In particolare, è stata pubblicata la delibera n. 66 del Consiglio di amministrazione del 28 maggio 2020 relativa al nuovo piano assunzioni INPS. Il nuovo concorso sarà per laureati e non sono previsti profili per candidati con diploma. A brevissimo si provvederà alla pubblicazione del bando INPS in Gazzetta ufficiale concorsi. Di seguito i requisiti e le prove da sostenere.

Requisiti per il Concorso INPS

Per partecipare è richiesta la laurea magistrale/specialistica (LM/LS) in una delle seguenti discipline: finanza (LM-16 o 19/S), ingegneria gestionale (LM-31 o 34/S), relazioni internazionali (LM-52 o 60/S), scienze dell’economia (LM-56 o 64/S), scienze della politica (LM-62 o 70/S), scienze delle pubbliche amministrazioni (LM-63 o 71/S), scienze economiche per l’ambiente e la cultura (LM-76 o 83/S), scienze economico-aziendali (LM-77 o 84/S), scienze per la cooperazione allo sviluppo (LM-81 o 88/S), scienze statistiche (LM-82), metodi per l’analisi valutativa dei sistemi complessi (48/S), statistica demografica e sociale (90/S), statistica economica finanziaria ed attuariale (91/S), statistica per la ricerca sperimentale (92/S), scienze statistiche attuariali e finanziarie (LM-83), servizio sociale e politiche sociali (LM-87), programmazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali (57/S), sociologia e ricerca sociale (LM-88), sociologia (89/S), metodi per la ricerca empirica nelle scienze sociali (49/S), studi europei (LM-90 o 99/S), giurisprudenza (LMG-01 o 22/S), teoria e tecniche della normazione e dell’informazione giuridica (102/S).

Si ricorda che non è ancora possibile inviare la domanda di partecipazione. Bisogna attendere la pubblicazione del bando che sarà disponibile a breve.

Le prove del Concorso INPS

Il concorso prevede una prova preselettiva, due prove scritte e una prova orale.

La prova preselettiva verterà su:

  • cultura generale;
  • logica;
  • quiz psicoattitudinali;
  • inglese ed informatica.

La prima prova scritta verterà su bilancio e contabilità pubblica, pianificazione programmazione e controllo e organizzazione e gestione aziendale, diritto amministrativo e costituzionale, diritto del lavoro e legislazione sociale.

La seconda prova scritta verterà su scienza delle finanze, economia del lavoro, elementi di economia politica, diritto civile, elementi di diritto penale.  

La valutazione dei titoli

Il concorso INPS prevede anche l’attribuzione di un punteggio aggiuntivo per la valutazione dei titoli ammessi. Sono ammessi:

  • master di II livello;
  • dottorato di ricerca;
  • voto di laurea (fino a 9 punti per il 110 e lode);
  • seconda laurea;
  • certificazione informatica;
  • certificazione linguistica di livello B2, C1 e C2 di inglese;

Per sapere quali sono le certificazioni ammesse, consulta il nostro articolo: Concorso INPS: quali saranno le certificazioni ammesse

Come prepararsi al nuovo Concorso INPS 2020 per funzionari amministrativi?

 

Ricevi tutti gli aggiornamenti sulle pubblicazioni d'interesse


Se hai suggerimenti, commenti o correzioni da segnalare, scrivi a blog.simoneconcorsi@simone.it