Concorso 104 funzionari giuridico-pedagogico DAP: prove scritte a marzo 2023 Avviso 18 gennaio 2023 del Ministero della Giustizia

 

Condividi

concorso funzionario giuridico-pedagogico 2022

4 min di lettura

Concorso funzionario giuridico-pedagogico 2022, annunciate 104 assunzioni a tempo indeterminato nell’amministrazione penitenziaria.

“ATTENZIONE: AVVISO del 18 GENNAIO 2023 del Ministero della Giustizia sulle prove scritte del concorso

La prova scritta del concorso pubblico, per esami, a n. 104 posti a tempo indeterminato per il profilo professionale di Funzionario della professionalità giuridico – pedagogica, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale – IV Serie Speciale – “Concorsi ed esami” del 25 ottobre 2022, n. 85, si svolgerà nel mese di marzo 2023.

Le date e la sede di svolgimento saranno stabilite con successivo provvedimento che sarà pubblicato sul sito ufficiale del Ministero della Giustizia a far data dal 16 febbraio 2023.

Il Ministero della Giustizia, con un decreto del 18 ottobre, ha annunciato un bando per l’assunzione di 104 funzionari giudirico-pedagogici all’interno dell’amministrazione penitenziaria. Si tratta di un’opportunità importante per i laureati in materie come psicologia e sociologia che di solito non sono interessati direttamente dai bandi, ma anche per i laureati in giurisprudenza interessati ad una possibile carriera nell’amministrazione penitenziaria. Il concorso riprende quello da 95 posti pubblicato nel 2020.

I posti a concorso

I posti messi a concorso sono 104, tutti per l’assunzione a tempo indeterminato di funzionari giuridico-pedagogici.

Clicca qui per il manuale specifico del concorso DAP 104 unzionari

Requisiti d’accesso

Oltre i normali requisiti di accesso al concorso pubblico, per partecipare a questo bando sarà necessario essere in possesso di un diploma di laurea (DL) in:

  • Scienze dell’educazione e della formazione, Giurisprudenza, Psicologia, Sociologia.

Oppure una laurea (L) in:

  • L-19 Scienze dell’educazione e della formazione, L-14 Scienze dei servizi giuridici, L-24 Scienze e tecniche psicologiche; L-40 Sociologia; laurea magistrale (LM): LM-50 Programmazione e gestione dei servizi educativi e formativi, LM-57 Scienze dell’educazione degli adulti e della formazione continua, LM-85 Scienze pedagogiche, LM-93 Teorie e metodologie dell’e-learning e della media education, LMG/01 Giurisprudenza, LM-51 Psicologia, LM-88 Sociologia e Ricerca Sociale;

Infine, il candidato potrà anche essere in possesso di una laurea specialistica (LS) in:

  • 56/S Programmazione e gestione dei servizi educativi e formativi, 65/S Scienze dell’Educazione degli Adulti e della Formazione Continua, 87/S Scienze pedagogiche, 22/S Giurisprudenza, 102/S Teoria e tecniche della normazione e dell’informazione giuridica, 58/S Psicologia, 89/S Sociologia, 49/S Metodi per la ricerca empirica nelle scienze sociali; ovvero titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente.

Clicca qui per iscriverti alla community Concorsando/Simone sul concorso!

Come presentare domanda di ammissione

La domanda di partecipazione al concorso deve essere inviata per via telematica esclusivamente attraverso l’applicazione disponibile a questo indirizzo.

Per presentare la candidatura è necessario essere in possesso di un account SPID.

La domanda di partecipazione al concorso deve essere redatta ed inviata esclusivamente con modalità telematiche, compilando l’apposito modulo entro il termine perentorio di 30 giorni decorrenti dal giorno successivo a quello della pubblicazione del presente bando nella Gazzetta Ufficiale.

Chi è e cosa fa il funzionario giuridico-pedagogico

Il funzionario giuridico-pedagogico è una figura che si prepone di utilizzare le proprie conoscenze pedagogiche in proposte educative attraverso le attività che è chiamato a realizzare, le quali vengono annunciate nel Progetto Pedagogico di ogni Istituto penitenziario, così come indicano gli articoli specifici dell’Ordinamento penitenziario del 1975.

Concorso funzionario giuridico-pedagogico 2022: le prove

La procedura concorsuale si articolerà in due prove: una prova scritta e una prova orale.

In relazione al numero di domande pervenute, la prova scritta potrà svolgersi, per motivi organizzativi, anche in più sedute d’esame. Non è quindi prevista una prova preselettiva.

La prova scritta consisterà in una serie di domande a risposta multipla vertenti sulle seguenti materie:

  1. Ordinamento penitenziario, con particolare riferimento all’organizzazione degli istituti e servizi dell’Amministrazione Penitenziaria.
  2. Pedagogia con particolare riferimento agli interventi relativi all’osservazione e al trattamento dei detenuti e degli internati.

Saranno ammessi alla prova orale i candidati che avranno riportato nella prova scritta il punteggio di almeno 21/30.

La prova orale verterà sulle materie della prova scritta e inoltre sulle seguenti materie:

  • Elementi di diritto costituzionale e amministrativo con particolare riferimento al rapporto di pubblico impiego.
  • Elementi di psicologia e sociologia del disadattamento.
  • Elementi di criminologia.
  • Elementi di scienza dell’organizzazione.

Concorso funzionario giuridico-pedagogico 2022: manuale consigliato

x

 

    Ricevi tutti gli aggiornamenti sulle pubblicazioni d'interesse


    Se hai suggerimenti, commenti o correzioni da segnalare, scrivi a blog.simoneconcorsi@simone.it