Concorso docenti infanzia primaria 2023, pubblicato il bando Requisiti, titoli di accesso e prove da sostenere nell'articolo

 

Condividi

Concorso scuola infanzia e primaria

5 min di lettura

Concorso scuola docenti infanzia e primaria 2023, pubblicato il bando atteso da mesi. È stato pubblicato il bando di concorso a cattedra 2023 che disciplina le modalità di svolgimento del concorso ordinario scuola sia per gli aspiranti docenti di infanzia e primaria sia per gli aspiranti docenti di scuola secondaria. In questo articolo approfondiremo nel dettaglio il numero di posti bandito per il concorso a cattedra di infanzia e primaria, i requisiti per accedere alla sezione, il programma delle materie e la strutturazione delle prove scritte e orali.

Clicca qui per la sezione dedicata ai manuali del concorso infanzia e primaria

Nuovi posti del concorso scuola straordinario TER 2023

I posti messi a bando per la scuola dell’infanzia e primaria sono 9.641 suddivisi così:

Requisiti di accesso

Al concorso per i posti comuni possono partecipare i candidati in possesso dei seguenti titoli:

  • Abilitazione all’insegnamento ottenuta tramite laurea in scienze della formazione primaria o equivalente riconosciuto in Italia o all’estero secondo la normativa vigente.
  • Diploma magistrale con abilitazione o diploma sperimentale a indirizzo linguistico, conseguito presso istituti magistrali o titolo equivalente riconosciuto in Italia o all’estero secondo la normativa vigente. Deve essere conseguito entro l’anno scolastico 2001/2002.
    • Per i posti comuni nella scuola primaria, sono accettati titoli ottenuti entro l’anno scolastico 2001-2002, compresi i diplomi di sperimentazione ad indirizzo linguistico.
    • Per i posti comuni nella scuola dell’infanzia, sono accettati titoli ottenuti entro l’anno scolastico 2001-2002, inclusi i diplomi di sperimentazione ad indirizzo linguistico.

Per i posti di insegnante di sostegno su infanzia e primaria, è richiesto il possesso di un titolo di specializzazione sul sostegno conforme alla normativa vigente o un titolo equivalente riconosciuto in Italia o all’estero secondo la normativa vigente.

Come presentare domanda per il concorso a cattedra 

La candidatura dovrà essere presentata a decorrere dall’11 dicembre 2023, perentoriamente entro il giorno 9 gennaio 2024 esclusivamente via web sito istituzionale InPA.

Per partecipare al concorso bisogna essere in possesso di:
– lo SPID
– una PEC intestata a te: per scoprire come attivarla velocemente in 30 minuti leggi qui come fare

Il programma d’esame del concorso scuola

Nella stessa giornata del decreto, il Miur ha pubblicato anche il programma con le materie oggetto del concorso. È suddiviso in una parte generale ed una parte specifica dedicata al concorso per infanzia e una parte specifica per la scuola primaria.

Clicca qui per scaricare il programma concorso docenti infanzia e primaria.

Ti ricordiamo che la strutturazione e le materie della prova scritta restano invariate.

La prova scritta

La prova scritta prevede un voto minimo di 70/100 e consiste in 50 quesiti a risposta multipla che devono essere completati entro 100 minuti.

  • Per i posti docenti comuni, i quesiti saranno 40 e riguarderanno le conoscenze e le competenze in ambito pedagogico, psicopedagogico e didattico-metodologico, inclusi gli aspetti relativi all’inclusione e alla valutazione. In particolare, la suddivisione delle materie avverrà in questo modo:
    • Ambito pedagogico, psicopedagogico e didattico-metodologico:
      • 10 quesiti di ambito pedagogico
      • 15 quesiti di ambito psicopedagogico (ivi compresi gli aspetti relativi all’inclusione)
      • 15 quesiti di ambito metodologico didattico (ivi compresi gli aspetti relativi alla valutazione)
    • Lingua inglese:
      • 5 quesiti a risposta multipla, livello B2.
    • Competenze digitali:
      • 5 quesiti sull’uso didattico delle tecnologie e dispositivi elettronici.
  • Per i posti insegnanti di sostegno, i quesiti riguardano le metodologie didattiche da applicarsi alle diverse tipologie di disabilità al fine di valutare le conoscenze e le competenze dei candidati relative all’inclusione scolastica degli alunni con disabilità.
  • Per i posti comuni e di sostegno: 5 quesiti a risposta multipla sulla conoscenza della lingua inglese al livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue 5 quesiti a risposta multipla sulle competenze digitali inerenti l’uso didattico delle tecnologie e dei dispositivi elettronici multimediali più efficaci per potenziare la qualità dell’apprendimento.

Clicca qui per i manuali specifici per il Concorso Straordinario Ter

Clicca qui per i manuali specifici per il Concorso Infanzia e primaria

Clicca qui per i manuali dedicati per ogni classe di concorso

Concorso docenti infanzia primaria 2023: la prova orale

La prova orale prevede un voto minimo di 70/100 e ha una durata massima di 45 minuti. Durante questa prova, i candidati devono dimostrare le loro conoscenze e competenze disciplinari, nonché le competenze didattiche generali e la capacità di progettazione didattica efficace. Viene inoltre valutata la capacità di comprensione e conversazione in lingua inglese almeno al livello B2.

  • Posti insegnanti comuni: vengono accertate le conoscenze e competenze sulla disciplina e competenze didattiche generali, capacità di progettazione  didattica efficace – anche con riferimento all’uso didattico di tecnologie e dispositivi elettronici multimediali. Nel corso della prova orale si svolge anche un test didattico che consiste in una lezione simulata.
  • Posti docenti di sostegno: viene valutata la competenza del candidato nelle attività di sostegno all’alunno con disabilità volte alla definizione di ambienti di apprendimento, alla progettazione didattica e curricolare per garantire l’inclusione e il raggiungimento di obiettivi adeguati alle possibili potenzialità e alle differenti tipologie di disabilità, anche mediante l’impiego didattico di tecnologie e dispositivi elettronici multimediali. Nel corso della prova orale si svolge altresì un test didattico, che consiste in una lezione simulata.

Le domande/discipline per la prova orale vengono estratte dai candidati all’inizio della prova. La traccia per la lezione simulata viene estratta 24 ore prima dell’orario programmato per la prova, e le tracce estratte non vengono riproposte successivamente.

Clicca qui per iscriverti al gruppo Concorsando/Simone sull’argomento

Concorso docenti infanzia primaria 2023: manuali consigliati

xxxxxxxxxxx

 

    Ricevi tutti gli aggiornamenti sulle pubblicazioni d'interesse

    Se hai suggerimenti, commenti o correzioni da segnalare, scrivi a blog.simoneconcorsi@simone.it