Concorso dirigenti scolastici 2023: nominata la commissione Si avvicina il momento delle prove

 

Condividi

Concorso dirigente scolastico ordinario 2023

6 min di lettura

Concorso dirigenti scolastici 2023: nominata la commissione per le prove. Il Ministero dell’Istruzione e del Merito ha annunciato l’apertura delle candidature per far parte della commissione di valutazione delle prove del concorso per dirigenti scolastici.  Il concorso (trovi qui l’articolo dedicato), pubblicato il 19 dicembre, era molto atteso dagli aspiranti dirigenti e pertanto ha avuto un buon risconto in termini di domande di partecipazione. In questo articolo troverai, oltre la nota integrale riguardante la nomina, i diversi aspetti che compongono il bando dirigenti scolastici: suddivisione dei posti per regione, i requisiti richiesti per partecipare e le prove da sostenere per superare il concorso ordinario.

La nota

Ecco la nota integrale:

Si comunica che nel periodo compreso dalle ore 10:00 del 22 gennaio 2024 alle ore 23:59 del 12 febbraio 2024 saranno aperte le funzioni telematiche per la presentazione delle istanze finalizzate alla nomina a componente delle commissioni giudicatrici della procedura in oggetto.

I dirigenti scolastici con un’anzianità, nei ruoli dirigenziali, di almeno cinque anni di servizio, i dirigenti tecnici e i dirigenti amministrativi, in entrambi i casi con un’anzianità, nei ruoli dirigenziali, di almeno cinque anni ex art. 11, comma 4 del D.M. 194/2022, che intendono proporre la propria candidatura dovranno proporre istanza attraverso il Portale Unico del reclutamento, raggiungibile a questo indirizzo.

Per accedere alla compilazione dell’istanza occorre essere in possesso delle credenziali del Sistema Pubblico di identità digitale (SPID) o di quelle della Carta di Identità Elettronica (CIE) o, in alternativa, di un’utenza valida per l’accesso ai servizi presenti nell’area riservata del Ministero dell’istruzione e del merito, con l’abilitazione specifica al servizio “Istanze on Line (POLIS)”. Nel caso in cui l’utente non venga riconosciuto abilitato al servizio Istanze Online, viene bloccato l’accesso all’area riservata e prospettata una nuova pagina per la compilazione del modulo online per la richiesta di abilitazione al Servizio Istanze Online. Il servizio è eventualmente raggiungibile anche attraverso l’applicazione “Concorsi e procedure selettive”, collegandosi a questo indirizzo, attraverso il percorso “Argomenti e Servizi > Servizi > lettera P > Piattaforma Concorsi e Procedure selettive, vai al servizio”. Le istanze presentate con modalità diverse non saranno prese in considerazione.

I magistrati amministrativi, ordinari, contabili, avvocati e procuratori dello Stato, dirigenti di amministrazioni pubbliche, anche diverse dal Ministero, che ricoprano o abbiano ricoperto un incarico di direzione di uffici dirigenziali generali, i professori di prima fascia di università statali che intendano proporre la propria candidatura ex art. 11 del D.M. 194/2022, producono analoga istanza direttamente all’Ufficio Scolastico Regionale di interesse, o attraverso la medesima procedura indicata sopra per il personale dell’Amministrazione procedente, previa registrazione al sistema, o sulla base delle specifiche indicazioni fornite dallo specifico USR.

Nell’istanza gli aspiranti Presidenti, Commissari e componenti aggregati devono dichiarare:

  • l’USR responsabile della procedura concorsuale per la quale intendono candidarsi;

  • i propri dati Anagrafici, di recapito e residenza;

  • il ruolo al quale, avendone i titoli, intendono candidarsi (presidente, commissario, componente aggregato di lingua inglese, componente aggregato di informatica);

I posti del concorso ordinario Dirigenti Scolastici 2023

Complessivamente, i posti per dirigente scolastico che sono stato messi a bando per il concorso ordinario sono 587. Questa la suddivisione dei posti a seconda delle sedi di destinazione:

  • Lombardia: 155;
  • Veneto: 70;
  • Piemonte: 65;
  • Toscana: 54;
  • Lazio: 50;
  • Campania: 34;
  • Puglia: 32;
  • Emilia Romagna: 28;
  • Sicilia: 26;
  • Marche: 14;
  • Abruzzo: 12;
  • Calabria: 11;
  • Friuli Venezia Giulia: 11;
  • Sardegna: 11;
  • Liguria: 6;
  • Umbria: 5.

Ricordiamo ai candidati che la domanda di partecipazione sarà limitata ad una sola regione.

I requisiti di accesso per il concorso Dirigente Scolastico 2023

Possono partecipare al concorso tutti i docenti assunti a tempo indeterminato che abbiano prestato servizio per almeno cinque anni nelle scuole statali. Inoltre, i candidati devono essere in possesso di:

    • Diploma di laurea ottenuto in base agli ordinamenti didattici in vigore precedentemente al decreto ministeriale n. 509 del 3 novembre 1999
    • Laurea magistrale (4 o 5 anni) o specialistica (3 + 2)
    • Diploma accademico di II livello relativo all’alta formazione artistico, coreutica, musicale
    • Diploma accademico di vecchio ordinamento annesso a quello di istituto secondario superiore.

Clicca qui per il Corso per diventare Dirigente Scolastico

Come presentare domanda per il concorso ordinario Dirigenti Scolastici

La domanda di partecipazione al concorso dovrà essere presentata sulla piattaforma ufficiale dei concorsi statali InPA che trovi a questo link. I candidati sono tenuti a compilare e presentare la domanda di partecipazione al concorso entro la data del 17 gennaio 2024 esclusivamente con modalità telematica.

Per partecipare al concorso bisogna essere in possesso di:
– lo SPID
– una PEC intestata a te: per scoprire come attivarla velocemente in 30 minuti leggi qui come fare

È previsto il versamento di un contributo di 15,00€ per partecipare al concorso.

Le prove del concorso DS dirigente scolastico ordinario 2023

Il concorso si articolerà in tre prove: una eventuale prova preselettiva, a seconda del numero di candidati che presenteranno domanda, una prova scritta e una prova orale.

L’eventuale prova preselettiva si articolerà in 50 quesiti a risposta multipla, vertenti sui medesimi ambiti disciplinari della prova scritta e verrà superata da un numero di candidati pari a tre volte quello dei posti messi a concorso in ciascuna regione. La prova durerà 75 minuti e ogni risposta esatta varrà un punto.

La prova scritta si articolerà in 5 quesiti a risposta aperta e in due quesiti in lingua inglese e verterà sugli ambiti disciplinari indicati nel regolamento. La valutazione massima raggiungibile sarà di 100 punti: 16 punti per ciascuno dei quesiti a risposta aperta e 10 per ciascuno dei due quesiti in lingua inglese e viene considerata superata al raggiungimento di un punteggio minimo di almeno 70 punti. La prova durerà 180 minuti.

La prova orale consisterà in un colloquio sugli ambiti disciplinari della prova scritta, con l’aggiunta della verifica delle competenze informatiche (strumenti informatici e TIC) e della lingua inglese (livello B2). Il punteggio massimo raggiungibile dal candidato sarà di 100 punti: 82 punti al massimo per il colloquio; 6 punti al massimo per le conoscenze informatiche; 12 punti al massimo per la conoscenze della lingua inglese. La prova viene considerata superata dai candidati che conseguono un punteggio minimo pari almeno a 70 punti.

Clicca qui per entrare nel gruppo Concorsando/Simone sull’argomento

Scarica il bando ufficiale del concorso Dirigenti Scolastici 2023

Scarica il bando qui

Concorso dirigente scolastico ordinario 2023: manuali consigliati

xxx

 

    Ricevi tutti gli aggiornamenti sulle pubblicazioni d'interesse

    Se hai suggerimenti, commenti o correzioni da segnalare, scrivi a blog.simoneconcorsi@simone.it