Concorso Banca d’Italia 2020: bando per 105 assistenti diplomati e laureati Nuovo concorso in Banca d'Italia

 

Condividi

concorso-banca-italia-assistenti-diplomati-2020

4 min di lettura

Concorso Banca d’Italia 2020: bando per 105 assistenti diplomati. La Banca d’Italia avvia le nuove assunzioni 2020 e lo fa con un nuovo bando di concorso che è stato pubblicato già sul sito ufficiale dell’Autorità. In particolare, questa volta la Banca d’Italia cerca diplomati e nello specifico ben 105 nuove figure. I nuovi concorsi Banca d’Italia 2020 riguarderanno assistenti e vice assistenti per diplomati e laureati. Il nuovo concorso in Banca 2020 permetterà alle nuove risorse di lavorare in diversi settori: da quello giuridico a quello amministrativo. Ci sono tuttavia delle particolarità nella selezione che adesso esamineremo. Quali sono i requisiti e i posti a concorso? Vediamo nel dettaglio il nuovo concorso Bankitalia 2020.

Concorso Bankitalia: i posti

Ecco di seguito l’elenco dei posti a concorso:

  • A. 10 Assistenti (profilo amministrativo) con orientamento nelle discipline economiche;
  • B. 10 Assistenti (profilo amministrativo) con orientamento nelle discipline giuridiche;
  • C. 20 Assistenti (profilo amministrativo) con orientamento nelle discipline statistiche;
  • D. 25 Assistenti (profilo tecnico) con orientamento nel campo dell’ICT;
  • E. 40 Vice assistenti (profilo amministrativo)

Nota bene! È consentita la partecipazione a uno solo dei concorsi in questione. Non puoi partecipare a più procedure.

Requisiti

Per partecipare al nuovo concorso Bankitalia 2020 è richiesto il diploma per tutti i profili più, in aggiunta, un titolo di laurea specifico almeno triennale.

  • per il concorso di cui alla lettera A serve una laurea triennale in una delle seguenti classi: Scienze dell’economia e della gestione aziendale (L-18); Scienze economiche (L-33).
  • per il concorso di cui alla lettera B occorre una laurea triennale in una delle seguenti classi: Scienze dei servizi giuridici (L-14); Scienze dell’amministrazione e dell’organizzazione (L-16); Scienze politiche e delle relazioni internazionali (L-36).
  • per il concorso di cui alla lettera C occorre una laurea triennale in una delle seguenti classi: Statistica (L-41); Scienze matematiche (L35); Ingegneria dell’informazione (L-8); Scienze e tecnologie fisiche (L-30).
  • infine, per il profilo D, si richiede oltre al diploma una laurea triennale in una delle seguenti classi: Scienze e tecnologie informatiche (L-31); Ingegneria dell’informazione (L-8); Statistica (L-41); Scienze matematiche (L-35); Scienze e tecnologie fisiche (L-30).

Per il profilo da vice assistente è sufficiente il solo diploma.

Le preselezioni per voto

Tutti i profili

Per tutti i concorsi, tranne per il profilo da vice assistenti, si procederà ad una preselezione per soli TITOLI. Ossia, la Banca scremerà i candidati per il voto di diploma. e voto di laurea fino ad un massimo di 1.500 candidati per ciascun profilo.

Profilo Vice assistente

Nel caso in cui le domande di partecipazione al concorso siano più di 5.000, la Banca d’Italia procederà a una preselezione per titoli delle candidature per individuare 5.000 candidati da ammettere alla prova scritta. Altrimenti si procederà direttamente alla prova scritta. Anche qui i titoli sono voto di diploma e laurea.

Le prove da superare: tutti i profili

Le prove consistono in una prova scritta e in una prova orale sulle materie indicate nei programmi allegati e si svolgono a Roma. La prova scritta prevede lo svolgimento di tre quesiti a risposta sintetica sulle materie indicate nei programmi d’esame e di un breve elaborato in lingua inglese su argomenti di attualità sociale ed economica. I quesiti, che possono anche avere per oggetto l’esame di un caso pratico, devono essere scelti dal candidato tra quelli proposti dalla Commissione secondo quanto specificamente indicato in ciascun programma. La durata complessiva della prova scritta verrà stabilita dalla Commissione fino a un massimo di quattro ore.

Le prove del profilo da vice assistente

La prova scritta consiste in un test di 100 domande a risposta multipla sulle materie indicate nel programma allegato. Il test è articolato in due sezioni:

  • la prima sezione è finalizzata ad accertare le conoscenze nelle materie indicate nel programma e si compone di 60 domande con un punteggio massimo conseguibile di 35 punti;
  • la seconda sezione è finalizzata ad accertare la conoscenza della lingua inglese e si compone di 40 domande con un punteggio massimo conseguibile di 15 punti.
Scarica il bando da 105 posti Banca d’Italia per sapere anche il programma delle materie da studiare
 

Ricevi tutti gli aggiornamenti sulle pubblicazioni d'interesse


Se hai suggerimenti, commenti o correzioni da segnalare, scrivi a blog.simoneconcorsi@simone.it