Concorso ARIF Puglia: bando da 235 posti per diplomati e laureati Bandi per operari, funzionari e istruttori amministrativi

 

Condividi

concorso ARIF Puglia 2020 diplomati

3 min di lettura

Bando Concorso ARIF Puglia da 235 posti per diplomati e laureati. Nuova opportunità per lavorare in Puglia. L’ARIF Puglia, ossia l’Agenzia regionale per le attività irrigue e forestali della Puglia, ricerca ben 235 nuove figure professionali da inserire nel proprio organico. Nella Gazzetta ufficiale del 27 ottobre sono stati pubblicati tre diversi bandi di concorso per nuove assunzioni di diplomati, laureati e persone con licenza media. I posti sono tuttavia riservati Quali saranno le nuove assunzioni in Puglia? Vediamo i  dettagli del nuovo concorso ARIF Puglia 2020.

Cos’è l’ARIF Puglia

L’ARIF Puglia è un ente tecnico-operativo preposto all’attuazione degli interventi in ambito forestale ed irriguo, attraverso attività e servizi a connotazione non economica finalizzati al sostegno dell’agricoltura e alla tutela del patrimonio boschivo.

Concorso ARIF Puglia 2020: i posti disponibili

I 235 posti disponibili sono così suddivisi:

  • 4 unità di categoria D/1 funzionario amministrativo/tecnico; (*)
  • 20 unità di categoria C/1 istruttore amministrativo/tecnico; (*)
  • 11 unità di categoria B/3 esecutore amministrativo/tecnico; (*)
  • 50 operai a valere sulle annualità 2020/2021 e altri 60 unità per scorrimento graduatoria;
  • 23 unità di categoria D/1 funzionario amministrativo/tecnico; (**)
  • 46 unità di categoria C/1 istruttore amministrativo/tecnico; (**)
  • 41 unità di categoria B/3 esecutore amministrativo/tecnico. (**)

(*) Profilo riservato a chi abbia maturato almeno sei anni di attività lavorativacontinuativa presso i Consorzi di difesa aderenti ad Assocodipuglia o l’Assocodipuglia.

(**) Profilo riservato al personale interno

Requisiti per il concorso ARIF Puglia

Per partecipare al concorso ARIF Puglia si richiedono requisiti differenti. In particolare, per i posti da esecutore amministrativo e operaio è richiesto il titolo della scuola dell’obbligo; per le posizioni di cat. C è richiesto il diploma mentre, per i posti da funzionario, è richiesto un valido titolo di laurea.

I bandi sono stati pubblicati sul sito istituzionale dell’ARIF Puglia e, come già indicato in precedenza, si prevedono particolari requisiti relativi all’esperienza professionale maturata nell’ente e al servizio della difesa attiva del territorio.

Le domande di ammissione alle tre procedure concorsuali indette con deliberazioni del Direttore Generale nn. 394, 396 e 397 dell’11 settembre 2020 possono essere inviate entro il 27 novembre.

Le prove

Per i profili non riservati al personale interno (e dunque i profili menzionati senza l’asterisco nell’elenco precedente), il concorso prevede una prova scritta e una orale.

A) CAT. D/1: elementi di diritto pubblico, elementi di diritto amministrativo, elementi di diritto regionale ed enti locali compreso l’ordinamento contabile enti pubblici, comprensione del ruolo e miglioramento organizzativo;
B) CAT C/1: nozioni di diritto pubblico, nozioni di diritto amministrativo, nozioni di diritto regionale ed enti locali compreso l’ordinamento contabile enti pubblici, comprensione del ruolo e miglioramento organizzativo;
C) CAT B/3: nozioni generali di diritto regionale ed enti locali compreso l’ordinamento contabile enti pubblici, comprensione del ruolo e miglioramento organizzativo.

 

Ricevi tutti gli aggiornamenti sulle pubblicazioni d'interesse


Se hai suggerimenti, commenti o correzioni da segnalare, scrivi a blog.simoneconcorsi@simone.it