Concorsi pubblici e Covid: alla Fiera di Bari oltre 10mila candidati Proseguono le prove dei concorsi pubblici anche durante la pandemia

 

Condividi

concorsi-pubblici-2021-covid-protocolli

2 min di lettura

Continuano i concorsi pubblici anche durante la pandemia da Covid-19. E’ la volta della Fiera del Levante di Bari che sta ospitando in questi giorni oltre 10mila candidati. Nello specifico si tratta di uno dei recenti concorsi infermieri 2020 pubblicati l’anno scorso e rinviati a causa Covid. Le prove, che avrebbero dovuto tenersi ad agosto, sono state rinviate fino a febbraio e si terranno fino al 19 di questo mese. Proseguono dunque in tutta sicurezza le prove dei concorsi pubblici 2020 banditi e non ancora espletati.

Vediamo il protocollo osservato dalla Fiera di Bari per lo svolgimento delle prove.

Il maxi concorso per infermieri

I candidati arrivano non solo da tutte le regioni d’Italia, ma anche dall’estero. Infatti alcune testate giornalistiche locali ne sono stati intervistati alcuni provenienti dalla Germania e dall’Inghilterra che sono alla ricerca di un posto fisso da infermiere. Il concorso per 566 infermieri conta infatti di assumere e smistare le risorse soprattutto dopo le lacune di organico avvertite negli ultimi mesi a causa della pandemia.

Le prime due prove si svolgeranno congiuntamente: la prima prevede la risoluzione di un questionario con test a risposta multipla, composto da 33 domande a cui rispondere in 40 minuti. La seconda invece comprende 11 quesiti a risposta multipla su procedure e tecniche di infermieristica clinica.

Concorsi pubblici e Covid: il protocollo della Fiera di Bari

Per garantire lo svolgimento delle prove in tutta tranquillità, l’ASL ha predisposto percorsi guidati in entrata e in uscita e ha allestito un’apposita area pre-triage in caso di necessità, un presidio sanitario dotato d’ambulanza, una tensostruttura per la sosta e finanche un’area allattamento.

Il distanziamento sociale viene garantito dal momento che nei padiglioni fieristici sono stati dislocati circa 1900 banchi che ospiteranno i candidati per le due tornate di prove giornaliere.

Ricordiamo, inoltre, che del personale preposto è stato assegnato al monitoraggio e alla verifica:

  • della temperatura dei candidati;
  • delle regole e dei protocolli vigenti;
  • dell’utilizzo della mascherina per tutta la durata della procedura;
  • dell’utilizzo del gel igienizzante messo a disposizione dell’ASL.

 

Immagine: fonte Bitontolive.it

 

    Ricevi tutti gli aggiornamenti sulle pubblicazioni d'interesse


    Se hai suggerimenti, commenti o correzioni da segnalare, scrivi a blog.simoneconcorsi@simone.it