Codici concorso magistratura 2020: ecco quali usare Disponibili i nuovi codici MAXi

 

Condividi

3 min di lettura

Codici concorso magistratura 2020: ecco quali usare. Ebbene sì: anche il concorso magistratura 2020 si farà attendere un po’. Non solo l’emergenza coronavirus sta coinvolgendo le prove dei concorsi pubblici di quest’anno rinviandole di qualche mese, ma di conseguenza, sono state rallentate anche le operazioni di correzione degli elaborati del concorso in magistratura dell’anno scorso. Dunque, anche se sembra esserci un po’ di tempo prima degli scritti, può essere un’idea quella di dare un’occhiata – fin da ora – a dei codici da consultare durante le prove.

I nuovi codici 2020 per il concorso in magistratura (e non solo) devono essere necessariamente aggiornati alle ultime novità normative del momento. Se ti stai chiedendo come diventare magistrato purtroppo nessuno potrà risponderti con risposte secche. Ciò che è certo però è che il concorso si passa unendo insieme più ingredienti e trovando la ricetta giusta. Quali devono essere i punti di forza dei codici concorso?

Prima di proseguire una precisazione: i nuovi codici concorso 2020 sono adatti anche all’esame avvocato 2020 e ai concorsi superiori di fascia alta.

Codici concorso magistratura: quali usare e perché

Un buon codice è fondamentale per svolgere le prove scritte del concorso in magistratura. Ovviamente i codici normativi sono fondamentali per diverse ragioni:

  • costituiscono l’unica arma, oltre alla preparazione, con cui si può affrontare il tema;
  • il riferimento normativo costituisce spesso una buona base di partenza per la stesura di un elaborato;
  • i collegamenti tra le norme, se ben chiari e visibili, permettono di risolvere anche le tracce più complesse;
  • i codici costituiscono l’ultima spiaggia per chi proprio non riesce ad argomentare.

Il codice normativo diventa poi ancor più utile se accompagnato ad una preparazione tale da avere una visione d’insieme della materia, non necessariamente approfondita nei minimi particolari.

I vantaggi dei codici MAXi

Quali sono i veri punti di forza dei codici MAXi? Per iniziare, oltre ai classici richiami normativi sempre presenti in un qualunque codice di legge, i codici MAXi presentano una serie di rinvii a fine articolo che agevola l’interpretazione delle norme.

Chiaramente, essendo più semplice interpretare una disposizione è anche più semplice e veloce la consultazione, anche e soprattutto degli articoli più strutturati che dunque permettono il collegamento immediato con altre disposizioni in cui quell’articolo è richiamato.

Completamente rivisto poi il numero di leggi speciali. I nuovi codici infatti, prevedono molte leggi complementari nuove e aggiornate.

Ad esempio, per diritto civile ci sono leggi sull’abuso del diritto, di consenso informato in ambito sanitario, di pratiche commerciali scorrette, di responsabilità del notaio e di vaccinazioni obbligatorie.

I rinvii, infine, sono anche a disposizioni europee oltreché nazionali.

 

Prova a consultare qualche pagina dei codici e scarica i nostri estratti

 

Ricevi tutti gli aggiornamenti sulle pubblicazioni d'interesse


Se hai suggerimenti, commenti o correzioni da segnalare, scrivi a blog.simoneconcorsi@simone.it