Concorso 17 posti varie categorie professionali – Provincia di Avellino

 

Provincia di Avellino

Enti Locali (Comuni - Province - Regioni)

Titolo di studio Laurea/Diploma

Area geografica Campania

Provincia Avellino

Gazzetta Ufficiale del 31/12/2019 n 103

Date e sedi di esame

La sede, la data e l’orario della prova preselettiva saranno resi noti ai candidati, almeno 20 (venti) giorni prima della loro fissazione, mediante pubblicazione sul sito della Provincia di Avellino www.provincia.avellino.it, sottosezione “Bandi di concorso” della sezione “Amministrazione Trasparente”. Detta pubblicazione ha valore di notifica a tutti gli effetti e, pertanto, non seguirà altra, diversa o ulteriore comunicazione. Nel predetto avviso saranno fornite, altresì, indicazioni specifiche sulle modalità di svolgimento della prova preselettiva.

Numero di posti a concorso

E’ indetto un concorso pubblico nella provincia di Avellino, per titoli ed esami, per il reclutamento di complessive n. 17 unità di personale, per i profili di seguito specificati:
per la copertura a tempo indeterminato e pieno di:
– n. 3 posti di “Istruttore direttivo amministrativo-contabile” – categoria giuridica D;
– n. 6 posti di “Istruttore Direttivo Tecnico” – categoria giuridica D;
– n. 1 posto di “Addetto alla comunicazione istituzionale e alle relazioni con il pubblico” – categoria giuridica C;
– n. 3 posti di “Istruttore Tecnico-Amministrativo” – categoria giuridica C;

–  per la copertura a tempo indeterminato e part-time di:
– n. 4 posti di “Istruttore Tecnico” part-time 50% – categoria giuridica C.

Le suddette unità sono collocate in posti di organico di categoria “C”, posizione economica “C1” (ovvero di categoria “D”, posizione economica “D1”), cui compete il trattamento economico iniziale previsto dal C.C.N.L. del personale del comparto “Funzioni Locali”, in vigore al momento della stipula del contratto individuale di lavoro, la tredicesima mensilità, l’eventuale trattamento di famiglia ed ogni altro emolumento accessorio previsto dallo stesso C.C.N.L.

Bando di concorso

Prove

Prova preselettiva per il concorso Comune di Avellino
Qualora il numero delle domande di partecipazione per i profili professionali di “istruttore direttivo amministrativo-contabile”, “istruttore direttivo tecnico”, “istruttore tecnico-amministrativo” e “istruttore tecnico” sia superiore a 80 (ottanta), le prove concorsuali saranno precedute da una prova preselettiva di tipo attitudinale svolta attraverso quiz a risposta multipla, sulle materie oggetto delle prove concorsuali, anche con l’ausilio di sistemi informatizzati.
Qualora il numero delle domande di partecipazione per il profilo professionale di “addetto alla comunicazione istituzionale e alle relazioni con il pubblico” sia superiore a 40 (quaranta), le prove concorsuali saranno precedute da una prova preselettiva di tipo attitudinale svolta attraverso quiz a risposta multipla, sulle materie oggetto delle prove concorsuali, anche con l’ausilio di sistemi informatizzati.

per la preselezione

Prove scritte per il concorso Comune di Avellino
Le prove concorsuali sono dirette ad accertare le conoscenze tecniche dei candidati, l’attitudine alla risoluzione dei problemi, nonché la capacità di applicare nozioni teoriche a problemi o casi specifici.
Le prove scritte sono diverse tenuto conto dei differenti profili professionali messi a concorso.

Per i profili professionali di categoria D, in ragione delle elevate doti richieste di natura professionale e gestionale, sono previste due prove scritte, una delle quali a contenuto teorico pratico. La prima prova scritta consiste nella predisposizione di elaborati in ordine ad argomenti e/o problematiche innovative e di stretta attualità, orientamenti e casi affrontati dalla recente giurisprudenza amministrativa e contabile, attinenti al contesto normativo e operativo dell’Ente, ovvero in una serie di quesiti a risposta sintetica volti all’accertamento delle doti professionali del candidato. La seconda prova scritta consiste nella soluzione di uno specifico “caso di gestione” ovvero nella predisposizione di programmi o progetti, documenti tecnici, relazioni e pareri, regolamenti, e in genere di atti amministrativi complessi.

Per i profili professionali di categoria C, sono previste due prove scritte, una delle quali a contenuto teorico pratico. La prima prova scritta consiste nella predisposizione di un elaborato tecnico attinente al contesto normativo e operativo dell’Ente, ovvero in una serie di quesiti a risposta sintetica. La seconda prova scritta consiste nella predisposizione di atti amministrativi, relazioni e documenti tecnici, anche con l’utilizzo delle comuni applicazioni informatiche.

Prova orale
La prova orale verte sulle stesse materie della prova scritta e accerterà, altresì, la conoscenza di una lingua straniera a scelta del candidato, nonché la conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse. Di tale accertamento si terrà conto ai fini della determinazione del voto relativo alla prova orale.

per la preparazione

 

Ricevi tutti gli aggiornamenti su questo articolo


Se hai suggerimenti, commenti o correzioni da segnalare, scrivi a blog.simoneconcorsi@simone.it