Concorso Stem – Guida al bando, cdc, chi può partecipare, cosa studiare Novità nel mondo della scuola con il nuovo concorso docenti cdc A020, A026, A027, A028, A041

 

Condividi

concorso-stem-2021-come-partecipare

3 min di lettura

E’ stato pubblicato il Decreto sostegni bis che tra le diverse disposizioni ne contiene alcune relative al mondo scuola sul rinomato concorso Stem 2021. In particolare, spicca l’art. 59 che oltre a dettare le linee per i prossimi concorsi docenti, prevede anche un concorso veloce STEM dedicato a specifiche classi di concorso. Si tratta di un concorso specifico pensato per alcune classi di concorso 2021 Matematica, Fisica, Matematica e Fisica, Scienze e Tecnologie Informatiche per la scuola secondaria assieme alla cdc Matematica e Scienze per la scuola secondaria di primo grado, aggiunta poco prima della pubblicazione in Gazzetta ufficiale del DL sostegni bis. Il concorso docenti 2021 è atteso a brevissimo.

Vediamo nel dettaglio come partecipare, cosa prevede e come funziona il concorso scuola in arrivo e quali sono i libri per prepararsi.

STEM: cosa significa

L’acronimo STEM significa letteralmente Science, Technology, Engineering e Mathematics.

I posti disponibili saranno 6.129

Di seguito i posti disponibili:

  • 282 per Fisica (A020)
  • 1.005 per Matematica (A026)
  • 815 per Matematica e Fisica (A027)
  • 3.124 per Matematica e scienze (A028)
  • 903 per le Scienze e tecnologie informatiche (A041)

Concorso Stem: chi può partecipare?

Potranno partecipare al concorso veloce STEM solo i candidati che hanno già presentato la domanda per partecipare al concorso scuola ordinario pubblicato e indetto nel 2020. Non saranno consentite nuove candidature.

Si tratta, in altri termini, di una procedura veloce che modifica il concorso ordinario per le sole classi di concorso interessate (ossia A020, A026, A027, A028, A041).

Quando le prove

Le prove del concorso Stem sono attese a breve. I tempi saranno infatti assai ristretti per garantire l’ingresso dei docenti in cattedra a settembre.

Concorso stem: cosa prevede

Il concorso STEM prevede lo svolgimento di una prova scritta e di una prova orale. Le prove saranno poi seguite dalla formazione della graduatoria.

Il concorso non prevede una fase di valutazione titoli.

Non c’è preselezione

Una delle novità del concorso Stem è che non è prevista alcuna forma di preselezione. Infatti, le uniche prove previste sono la prova scritta e la prova orale.

La prova scritta

La prova scritta, computer based, prevede 50 quesiti a risposta multipla (NO quesiti a risposta aperta) di cui

  • 40 quiz disciplinari sui programmi previsti dall’allegato A al decreto del Ministro dell’istruzione 20 aprile 2020, n. 201 per la singola classe di concorso,
  • 5 sull’informatica
  • 5 sulla lingua inglese.

Per la classe di concorso A027 Matematica e Fisica i 40 quesiti vertenti sui programmi sono suddivisi tra 20 quesiti di matematica e 20 quesiti di fisica.

Scarica i programmi delle materie da studiare

La prova scritta, che durerà 100 minuti, verrà valutata al massimo 100 punti e sarà superata da coloro che conseguiranno un punteggio di almeno 70/100.

La prova orale

Anche la prova orale verrà valutata al massimo 100 punti e sarà superata da coloro che conseguiranno un punteggio di almeno 70/100.

Chi non supera il concorso Stem?

L’art. 59, comma 18, del Decreto Sostegni bis stabilisce che la partecipazione al succitato concorso STEM non compromette per i candidati la partecipazione al successivo concorso ordinario per le medesime classi di concorso.

Questo non vale, invece per tutte le altre classi di concorso dei concorsi ordinari scuola:

  • infanzia;
  • primaria;
  • secondaria I e II grado.

Come prepararsi al concorso Stem

Consulta il nostro speciale libri STEM

Ricorda di contattarci su Whatsapp se hai bisogno di informazioni al numero 366 659 9985.

 

    Ricevi tutti gli aggiornamenti sulle pubblicazioni d'interesse


    Se hai suggerimenti, commenti o correzioni da segnalare, scrivi a blog.simoneconcorsi@simone.it