Concorso Ministero della giustizia: bando per 23 contabili aperto ai diplomati Nuovo bando di concorso al Ministero della giustizia

 

Condividi

concorso-ministero-giustizia-contabili

2 min di lettura

Concorso Ministero della giustizia: bando per 23 contabili aperto ai diplomati. Pubblicato un interessante concorso pubblico per 23 posti da contabile, II area funzionale, fascia retributiva F2, nei ruoli del personale del Ministero della giustizia – Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria. Il nuovo concorso Giustizia si aggiunge ai recenti bandi di concorso usciti per il Ministero. Si completa il quadro delle nuove assunzioni 2021. Si tratta di uno dei più interessanti concorsi pubblici per diplomati pubblicati in Gazzetta ufficiale concorsi. Vediamo nel dettaglio cosa sappiamo del nuovo concorso.

Concorso ministero giustizia contabili: requisiti

Per partecipare al nuovo concorso Ministero della giustizia per contabili si richiede un diploma di istituto tecnico per il settore economico – indirizzo «Amministrazione, finanza e marketing» ovvero titoli equiparati e equipollenti secondo la normativa vigente.

La domanda potrà essere presentata entro e non oltre il 22 gennaio 2021 tramite il form disponibile sul sito del Ministero della giustizia.

Le date e il luogo di svolgimento delle prove di esame del concorso ovvero l’eventuale rinvio saranno resi noti, con valore di notifica a tutti gli effetti, a partire dal 23 febbraio 2021.

Le prove del concorso contabili al Ministero della giustizia

Il concorso prevede due prove scritte e una prova orale che comprenderà anche l’accertamento della conoscenza della lingua straniera prescelta e delle capacità e attitudini all’uso di apparecchiature e applicazioni informatiche. Inoltre, a seconda del numero di domande presentate si potrebbe rendere necessaria una prova preselettiva.

La prova preselettiva verterà sulle seguenti materie:

  • una serie di domande di carattere attitudinale finalizzate alla verifica della capacità logico-deduttiva, di ragionamento logico-matematico e critico-verbale e una serie di domande vertenti sulle materie;
  • nozioni di economia politica e di scienze delle finanze;
  • nozioni di diritto costituzionale ed amministrativo con particolare riferimento al rapporto di pubblico impiego.

Le due prove scritte consisteranno in una serie di domande a risposta multipla vertenti rispettivamente sulle seguenti materie:

  • elementi di ordinamento penitenziario ed organizzazione degli istituti e servizi dell’amministrazione penitenziaria;
  • elementi di contabilità di Stato con particolare riferimento ai servizi amministrativo contabili dell’amministrazione penitenziaria.

La prova orale verterà sulle materie oggetto delle prove scritte ed inoltre su:

  • nozioni di economia politica e di scienze delle finanze;
  • nozioni di diritto costituzionale ed amministrativo con particolare riferimento al rapporto di pubblico impiego.

Consulta il bando di concorso

 

Ricevi tutti gli aggiornamenti sulle pubblicazioni d'interesse


Se hai suggerimenti, commenti o correzioni da segnalare, scrivi a blog.simoneconcorsi@simone.it