Concorso Ministero della Giustizia 2023 – 791 Funzionari – Ripam Funzionari della professionalità pedagogica, di servizio sociale e conservatori

 

Condividi

Concorso ministero della giustizia 2023 funzionari

3 min di lettura

Concorso Ministero della Giustizia 2023 per 791 funzionari della professionalità pedagogica, di servizio sociale e conservatori da assumere a tempo indeterminato. È stato pubblicato un nuovo concorso al Ministero della Giustizia che punta ad assumere centinaia di nuove professionalità con competenze specifiche nel campo pedagogico e dell’assistenza sociale. I profili ricercati andranno ad ampliare l’organico già presente da assegnare al dipartimento per la giustizia minorile e di comunità.

I profili richiesti

I profili del concorso per laureati sono i seguenti:

  • n. 360 funzionari della professionalità pedagogica (Cod. 01) da assegnare al Dipartimento per la giustizia minorile e di comunità;
  • n. 413 funzionari della professionalità di servizio sociale (Cod. 02) da assegnare al Dipartimento per la giustizia minorile e di comunità;
  • n. 18 conservatori (Cod. 03) da assegnare all’Ufficio centrale archivi notarili.

Edizioni Simone sta preparando manuali specifici per tutti i profili del concorso 791 Funzionari:
413 funzionari della professionalità di servizio sociale – Manuale
360 Funzionario della professionalità pedagogica – Manuale
18 Conservatori Archivi notarili – Manuale

Requisiti di ammissione al Concorso Giustizia 2023

  • Funzionario della professionalità pedagogica (Codice 01)
    Laurea (L): L-19 Scienze dell’educazione e della formazione oppure Laurea magistrale (LM): LM-50 Programmazione e gestione dei servizi educativi; LM-57 Scienze dell’educazione degli adulti e della formazione continua; LM-85 Scienze pedagogiche; LM-93 Teorie e metodologie dell’e-learning e della media education, o titoli equiparati secondo la normativa vigente.
  • Funzionario della professionalità di servizio sociale (Codice 02)
    Laurea: L-39 Servizio sociale e in aggiunta abilitazione all’esercizio della professione di assistente sociale e iscrizione all’albo professionale degli assistenti sociali oppure Laurea magistrale: LM-87 Servizio sociale e politiche sociali e in aggiunta abilitazione all’esercizio della professione di assistente sociale e iscrizione all’albo professionale degli assistenti sociali.
  • Conservatore (Codice 03)
    LMG/01 Giurisprudenza, 22/S Giurisprudenza o diploma di laurea in Giurisprudenza, senza equipollenti.

Concorso Ministero della Giustizia, 791 funzionari: come fare domanda

La domanda al concorso per 791 funzionari sarà possibile farla esclusivamente online, entro e non oltre il 13 febbraio 2023, attraverso il Portale InPA. Sarà necessario accedere tramite credenziali digitali SPID, CIE, CNS, eIDAS, e possedere un indirizzo di Posta Elettronica Certificata (PEC), pagando una tassa di 10 euro, seguendo le indicazioni che saranno fornite durante la procedura di domanda al concorso.

Quali sono le prove del Concorso Ministero della Giustizia 2023

E’ un concorso organizzato dal RIPAM, che si avvarrà anche di Formez PA. Le prove si articoleranno nelle seguenti fasi, distinte per codice di concorso:
– una prova scritta;
– una prova orale, riservata ai candidati che hanno superato la prova scritta;
valutazione dei titoli.
ATTENZIONE: Non è prevista la pubblicazione di una banca dati ufficiale prima dello svolgimento della prova.

Clicca qui per entrare nella community Concorsando/Simone sull’argomento!

Materie delle prove

Per conoscere tutte le materie delle prove scarica il bando qui.

Manuali per tutti i profili del concorso 791 funzionari

xxx

Bando

Per scaricare il bando di concorso per 791 funzionari nel Ministero Giustizia CLICCA QUI.

 

 

    Ricevi tutti gli aggiornamenti sulle pubblicazioni d'interesse


    Se hai suggerimenti, commenti o correzioni da segnalare, scrivi a blog.simoneconcorsi@simone.it