Concorso MIBAC 2019: il primo bando in arrivo Seguiranno concorsi per altre 4 mila unità di personale

 

Concorso MIBAC 2019: Pubblicato il bando in gazzetta ufficiale per l’assunzione di 1052 vigilanti

Tramite un comunicato stampa ufficiale il Ministero per i Beni e le Attività Culturali ha reso noto che a breve, e precisamente il 9 agosto, sarà pubblicato in Gazzetta Ufficiale il primo bando di concorso del Mibac 2019. Si partirà infatti con l’assunzione di ben 1052 vigilanti che saranno impiegati dal Ministero per colmare le carenze di personale degli anni scorsi. Sono stati annunciati anche altri concorsi Mibac 2019 sui quali, però, non sono ancora stati pubblicati dei dati ufficiali sui requisiti o sulle materie che dovranno essere approfondite per prepararsi alle prove. Il primo dei concorsi beni culturali 2019 e all’attività di vigilanza e che sarà pubblicato in una delle prossime gazzette ufficiali darà il via anche ad un’altra serie di selezioni che ci saranno nei prossimi mesi, già dal mese di settembre per altri profili professionali. Vediamo nel dettaglio cosa sappiamo sul prossimo piano di assunzione.

 

Concorsi Mibac 2019: quando il bando

Il bando per il prossimo concorso Mibac 2019 sarà pubblicato il 9 agosto ed aprirà la strada ad un piano di assunzioni da ben 1052 vigilanti. La particolarità della selezione, già annunciata negli scorsi mesi, è che costituisce il primo gradino di un imponente reclutamento che avverrà nei prossimi mesi. Infatti, sono previsti almeno altri due concorsi:

  • il primo dedicato a 250 posizioni di funzionari amministrativi;
  • il secondo, entro ottobre, dedicato all’assunzione di almeno 4.000 unità.

Visti i numeri, potrebbero aversi anche più bandi di concorso suddivisi.

 

Concorsi beni culturali 2019: il vigilante

Si pensa che il concorso da vigilante 2019 al Mibac possa mirare ad assumere personale che, oltre a rivestire la classica qualifica di “custode”, si dedichi a mansioni più ampie e dedicate all’accoglienza turistica. In particolare, il vigilante Mibac effettua la prima accoglienza dei visitatori (anche in lingua straniera) e fornisce informazioni storiche, artistiche e relative ai beni culturali ed ai monumenti. Rimane ferma l’attività di sorveglianza degli ambienti e di feedback per garantire il corretto funzionamento delle strutture informative e di protezione delle opere. Molto importante anche l’aspetto normativo, legato al rispetto del regolamento del museo o dei presidi archeologici e delle disposizioni di sicurezza legate anche ad eventuali anomalie di funzionamento che dovranno essere gestite.

La posizione potrebbe essere aperta anche a candidati con il solo diploma.

Non ci resta che attendere il bando mibac il 9 agosto così da avere tutte le conferme e partire con uno dei più maestosi concorsi 2019.

Comunicato stampa del MIBAC

 

Ricevi tutti gli aggiornamenti su questo articolo


Se hai suggerimenti, commenti o correzioni da segnalare, scrivi a blog.simoneconcorsi@simone.it