Concorso INPS avvocati: bando da 15 posti per abilitati Nuovo concorso INPS per laureati abilitati

 

Condividi

concorso-inps-avvocati-bando

2 min di lettura

Concorso INPS avvocati: bando da 15 posti per abilitati. Nella Gazzetta ufficiale del 27 novembre è stato pubblicato il nuovo bando INPS 2020 per avvocati. Il concorso INPS avvocati si aspettava da qualche settimana ed ora è arrivata la conferma: il concorso è aperto ad abilitati. Novità sui concorsi INPS in arrivo. Vediamo nel dettaglio i profili messi a concorso e le sedi. Come si svolgeranno le prove?

I posti a concorso

I 15 posti sono così suddivisi:

  • regione Puglia 7 (sedi di Foggia, Taranto, Brindisi e Lecce);
  • coordinamento metropolitano di Napoli 4 (sedi di Napoli);
  • regione Campania 3 (sedi di Caserta e Salerno);
  • regione Calabria 1 (sede di Cosenza).

Concorso INPS Avvocati: requisiti

Per partecipare si richiede una laurea magistrale/specialistica in giurisprudenza (LMG/01 o 22/S) ovvero diploma di laurea di «vecchio ordinamento» in giurisprudenza. Inoltre si iscrizione a uno degli albi degli avvocati istituiti in Italia presso i relativi Consigli dell’Ordine ovvero titolo a detta iscrizione, per l’esercizio in Italia della professione con il titolo di avvocato.

E’ dunque valida la sola abilitazione.

Le domande possono essere presentate fino al 27 dicembre 2020 tramite il sito www.inps.it.

Le prove

La prova preselettiva, che si svolgerà nel caso in cui dovessero pervenire più di 600 domande, verterà sulle seguenti materie:

  • diritto costituzionale e diritto dell’Unione Europea
  • diritto amministrativo
  • diritto penale e procedura penale
  • diritto civile e procedura civile
  • diritto del lavoro e legislazione sociale

Seguiranno poi due diverse prove scritte ed una prova orale.

In particolare, la prima prova scritta consisterà nello svolgimento di un parere motivato in materia di diritto amministrativo; la seconda prova scritta consisterà nello svolgimento di un parere motivato o atto defensionale in materia di diritto civile e diritto processuale civile oppure in materia di diritto del lavoro e/o legislazione sociale.

La prova orale verterà, oltre che sulle materie oggetto delle prove scritte, anche sulle seguenti materie: diritto costituzionale, diritto dell’Unione europea, diritto commerciale, diritto penale e procedura penale, nonché sulla lingua inglese e sull’informatica giuridica, quest’ultima con particolare riferimento al processo telematico.

Ti interessa questo concorso?

Clicca sul manuale e scegli di essere avvisato con il pratico servizio “AVVISAMI”. Riceverai una comoda email non appena sarà pronto il manuale per la preparazione al concorso INPS 2020.

 

    Ricevi tutti gli aggiornamenti sulle pubblicazioni d'interesse


    Se hai suggerimenti, commenti o correzioni da segnalare, scrivi a blog.simoneconcorsi@simone.it