Concorso Infermieri: bando da 153 posti ASL Latina Nuove opportunità per gli infermieri. Bando in Gazzetta ufficiale

 

Nella Gazzetta ufficiale n. 84 del 22 ottobre l’ASL di Latina ha pubblicato un bando di concorso per l’assunzione di 153 posti di collaboratore professionale sanitario infermiere, categoria D, in forma aggregata tra la Asl di Frosinone, la Asl di Latina e la Asl di Viterbo. Le nuove assunzioni nelle ASL sono il risultato di un “Protocollo di intesa per la gestione aggregata delle procedure di concorso, sottoscritto dai rispettivi Direttori Generali delle Aziende Sanitarie Locali di Frosinone, Latina e Viterbo ed approvato dalla Regione Lazio”. Si formerà, pertanto, un’unica graduatoria che verrà utilizzata dalle Aziende per ricoprire posti a tempo indeterminato a seconda delle esigenze e dell’ordine di preferenza scelto dal candidato in fase di invio della candidatura. Esaminiamo nel dettaglio quali sono i requisiti di questa nuovo concorso infermieri 2019 e quali sono le prove con qualche consiglio su come prepararsi.

Occorre prima sottolineare che i 153 posti saranno così ripartiti:

ASL Latina, 40 posti (di cui 24 riservati);

ASL Frosinone, 33 posti (di cui 16 riservati);

ASL Viterbo, 80 posti (di cui 24 riservati).



Concorso infermieri ASL Latina: requisiti

Per partecipare al concorso da 153 infermieri all’ASL Latina è richiesto il possesso di almeno uno tra i seguenti titoli di studio:
– diploma di Laurea in Infermieristica afferente alla classe SNT/1 o abilitante alla professione sanitaria di infermiere;
– diploma Universitario in Scienze Infermieristiche.

Inoltre è necessaria l’iscrizione all’albo professionale unitamente a una casella di posta elettronica certificata, intestata al candidato e richiesta per inviare la propria candidatura, da comunicare all’atto dell’iscrizione. La domanda di partecipazione deve essere inviata per via telematica tramite il sito web dopo aver effettuato il pagamento della tassa di concorso di 10,00 euro.  

 

Concorso infermieri ASL Latina: quali sono le prove

Il concorso prevede una valutazione di titoli e tre diverse prove d’esame – una scritta, una pratica ed una orale – eventualmente precedute da una prova preselettiva.

Le prove verteranno sui seguenti argomenti:

materie attinenti al profilo professionale da ricoprire;

elementi di informatica;

– conoscenza almeno a livello iniziale di una lingua straniera (inglese).

Potranno essere valutati anche i titoli dichiarati dai candidati in sede di candidatura. In particolare, si lascerà spazio a titolo di studio, di carriera, scientifici e di servizio. 

 

Ricevi tutti gli aggiornamenti su questo articolo


Se hai suggerimenti, commenti o correzioni da segnalare, scrivi a blog.simoneconcorsi@simone.it