Concorso Comune di Cremona: bando per 12 istruttori educatori Novità per educatori al Comune di Cremona

 

Condividi

concorso-comune-cremona-educatori

3 min di lettura

Concorso Comune di Cremona: bando per 12 istruttori educatori. Il Comune di Cremona ha pubblicato un bando di concorso per nuove assunzioni 2020 nell’ambito della formazione. Infatti si cercano ben 12 istruttori educatori sia tramite concorsi asili nido che tramite concorsi scuola infanzia. Sono in previsione due distinte graduatorie per i nuovi inserimenti e posti di lavoro che si prevede saranno colmati. Il concorso prevede una sola prova orale e una valutazione di titoli. Vediamo i dettagli del nuovo concorso da istruttori.

Concorso Comune di Cremona per educatori: requisiti

I requisiti cambiano a seconda che si voglia partecipare per la graduatoria di infanzia o per la graduatoria per asili nido.

Per graduatoria Scuole Infanzia:
Laurea in Scienze della Formazione Primaria- indirizzo Scuole Infanzia (titolo abilitante all’insegnamento ai sensi dell’art. 6 DL 137/2008 convertito nella legge 169/2008); Laurea in Scienze della formazione primaria a ciclo unico quinquennale (classe LM 85 bis) oppure uno dei Diplomi indicati dal bando (consultabile qui) se conseguiti entro l’anno scolastico 2001-2002:

Per graduatoria Asili Nido
A decorrere dall’anno scolastico 2019-2020, ai sensi della legge 107/2015 nonché del D.Lgs 65/2017, art. 14, comma 3, l’accesso ai posti di educatore di servizi educativi per l’infanzia (Asili Nido) è consentito esclusivamente a coloro che siano in possesso della Laurea triennale in scienze dell’educazione (classe L19) ad indirizzo specifico per educatori servizi educativi per l’Infanzia o della Laurea quinquennale a ciclo unico in Scienze della formazione primaria, integrata da un corso di specializzazione per complessivi 60 crediti formativi universitari.

La domanda potrà essere presentata entro il 25 giugno.

Nella domanda i candidati dovranno specificare esattamente in quale graduatoria intendono essere inseriti (Scuole Infanzia o Asili Nido). l candidati interessati ad entrambe le graduatorie dovranno presentare due distinte domande 

La prova

Il concorso si articolerà in un’unica prova d’esame consistente in un colloquio da sostenere in presenza fisica laddove le norme lo consentiranno o, eventualmente, in videoconferenza, con l’ ausilio di supporti informatici, vertente sulle materie di seguito specificate:

  • Elementi generali di pedagogia
  • Elementi generali di psicologia dello sviluppo della prima infanzia
  • Aspetti legislativi regionali e nazionali dei servizi rivolti alla prima infanzia
  • Progettazione, programmazione educativa e didattica
  • II ruolo dell’educatore
  • Legislazione degli Enti Locali
  • Rapporto di pubblico impiego (responsabilità, diritti, obblighi del dipendente pubblico)

Inoltre:

  • il candidato, in occasione del colloquio, dovrà presentare e discutere in fase di avvio della prova orale un elaborato (sintetico, non più di 30 righe dattiloscritte) riguardante un argomento (a scelta del candidato) inerente le materie d’esame previste dal programma sopra descritto;
  • il colloquio comprenderà anche l’accertamento della conoscenza, da parte del candidato, della lingua inglese nonché l’accertamento della conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche piu’ diffuse.

Come prepararsi al concorso istruttore educativo

 

    Ricevi tutti gli aggiornamenti sulle pubblicazioni d'interesse


    Se hai suggerimenti, commenti o correzioni da segnalare, scrivi a blog.simoneconcorsi@simone.it