Concorso 45 dirigenti penitenziari: rinvio diario prova scritta In arrivo novità sul concorso da dirigente

 

Condividi

concorso-dirigenti-penitenziari-2020-prove

2 min di lettura

Concorso 45 dirigenti penitenziari: rinvio diario prova scritta. Con un comunicato ufficiale pubblicato sul sito web del Ministero della giustizia, si è data notizia del rinvio della pubblicazione del diario della prova scritta del concorso da dirigente penitenziario.Concorso dirigenti penitenziari: quando ci saranno le prove?

Concorso dirigenti penitenziari: calendario prove

Come pubblicato sul sito web del Ministero della giustizia, la data e le sedi  di svolgimento della prima prova scritta del concorso pubblico, per esami per l’accesso alla carriera dirigenziale penitenziaria per complessivi 45 posti, a tempo indeterminato, di Dirigenti di istituto penitenziario di livello dirigenziale non generale, indetto con P.D.G. 5 maggio 2020, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale – IV Serie speciale – n. 39 del 19 maggio 2020, saranno stabilite con successivo provvedimento che sarà pubblicato nel sito ufficiale del Ministero della Giustizia il 18 gennaio 2021.

Concorso dirigenti istituto penitenziario: le prove

Il concorso di accesso al ruolo dei dirigenti di istituto penitenziario della carriera dirigenziale penitenziaria consiste in tre prove scritte ed una prova orale.

La prima prova scritta consisterà in una serie di domande a risposta multipla vertenti sulle seguenti materie:

  • diritto penitenziario;
  • diritto amministrativo;
  • diritto costituzionale e pubblico;
  • diritto penale (codice penale: Libro I; Libro II, Titoli II e VII);
  • elementi di procedura penale;
  • contabilità di stato con particolare riferimento al regolamento di contabilità degli istituti di prevenzione e di pena;
  • scienze dell’organizzazione con particolare riferimento alla gestione dei gruppi.

Le ulteriori due prove scritte consistono nello svolgimento di due elaborati, vertenti sulle seguenti materie:

  • diritto penitenziario;
  • diritto amministrativo.

 La prova orale verte sulle stesse materie delle prove scritte ed inoltre:

  • elementi di diritto civile con particolare riferimento al Libro I del codice civile (delle persone e della famiglia);
  • diritto del lavoro con particolare riferimento alla materia sindacale ed alla normativa finalizzata alla tutela del lavoratore.

Come prepararsi al concorso

 

    Ricevi tutti gli aggiornamenti sulle pubblicazioni d'interesse


    Se hai suggerimenti, commenti o correzioni da segnalare, scrivi a blog.simoneconcorsi@simone.it