Concorso dirigenti Regione Campania: bando per 52 laureati con esperienza Nuovo concorso alla Giunta regionale campana

 

Condividi

concorso-regione-campania-dirigenti-laureati

4 min di lettura

Concorso Regione Campania: bando per 52 dirigenti laureati con esperienza. La Giunta della Regione Campania ha pubblicato, nella Gazzetta ufficiale del 24 luglio, un bando di concorso che mira a ricoprire 52 posti da dirigenti. Le nuove assunzioni 2020 di dirigenti, che saranno assunti in diverse aree funzionali, sono state sbloccate tramite l’approvazione degli ultimi piani di fabbisogno del personale che avevano evidenziato delle carenze.

I posti a concorso

I 52 posti banditi sono così suddivisi:

  • 13 posti di Dirigente Area Amministrativa (codice concorso DAM)
  • 5 posti di Dirigente Area Economico-Finanziaria(codice concorso DEF)
  • 6 posti di Dirigente Area Legale(codice concorso DAL)
  • 4 posti di Dirigente Area Socio-Sanitaria(codice concorso DSS)
  • 4 posti di Dirigente Area Culturale e Comunicazione(codice concorso DCC)
  • 8 posti di Dirigente Area Tecnica(codice concorso DAT)
  • 8 posti di Dirigente Area Informatica(codice concorso DAI)
  • 4 posti di Dirigente Area Politiche Agricole(codice concorso DPA)

Concorso dirigenti Regione Campania: requisiti

Per partecipare ai nuovi concorsi Campania occorre essere in possesso di due requisiti:

  • il primo legato al titolo di studio, specifico per ogni singolo profilo. Si tratta di un titolo di laurea magistrale;
  • il secondo, legato invece all’esperienza al servizio della Pubblica amministrazione.

Si richiede, in particolare, di essere in possesso, alternativamente, di una delle seguenti esperienze professionali:

  • a) essere dipendenti di ruolo nelle pubbliche amministrazioni con almeno 5 anni di servizio, svolti in posizioni funzionali per l’accesso alle quali è richiesto il possesso del diploma di laurea; per i dipendenti reclutati a seguito di corso-concorso, il periodo di servizio è ridotto a 4 anni;
  • b) essere dipendenti di ruolo nelle pubbliche amministrazioni, in possesso del dottorato di ricerca o del diploma di specializzazione conseguito presso le Scuole di Specializzazione individuate con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri ed aver compiuto almeno 3 anni di servizio, svolti in posizioni funzionali per l’accesso alle quali è richiesto il possesso del diploma di laurea;
  • c) essere in possesso della qualifica di dirigente in enti o strutture pubbliche non ricomprese nel campo di applicazione dell’art.1 comma 2 D.Lgs. n.165/2001 e ss.mm.ii. nonché aver svolto per almeno 2 anni funzioni dirigenziali;
  • d) aver ricoperto incarichi dirigenziali in amministrazioni pubbliche per un periodo non inferiore a 3 anni;
  • e) essere cittadini italiani ed aver maturato, con servizio continuativo per almeno 4 anni presso enti o organismi internazionali, esperienze lavorative in posizioni apicali per l’accesso alle quali è richiesto il possesso del diploma di laurea.

Per partecipare si richiede il pagamento di una tassa di concorso da 10,00 euro.

Le prove

Il concorso prevede:

  1. una prova scritta a contenuto teorico;
  2. una prova scritta a contenuto teorico-pratico;
  3. una prova orale
  4. una valutazione titoli

Programma delle materie per i profili più richiesti

AREA AMMINISTRATIVA

Prima prova: Titolo V della Costituzione; Diritto Amministrativo; Diritto regionale.

Seconda prova: Normativa in materia di privacy, trasparenza (decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33 e ss.mm.ii.), anticorruzione (Legge 6 novembre 2012, n. 190 e ss.mm.ii.); Disciplina in materia di pubblico impiego; Statuto della Regione Campania; Ordinamento amministrativo (Regolamento 15 dicembre 2011, n. 11 e ss.mm.ii.) e contabile (Regolamento 7 giugno 2018, n. 5) della Regione Campania.

AREA ECONOMICO FINANZIARIA

Prima prova: Ordinamento finanziario – contabile delle Regioni e degli Enti Locali; Sistema tributario delle Regioni e degli Enti Locali.

Seconda prova: Ordinamento amministrativo (Regolamento 15 dicembre 2011, n. 11 e ss.mm.ii.) e contabile (Regolamento 7 giugno 2018, n. 5) della Regione Campania;Normativa in materia di procedimento di spesa compresi i debiti fuori bilancio (D.G.R. n.444 del 12 luglio 2017).

AREA LEGALE

Prima prova: Diritto Civile; Diritto processuale Civile; Diritto Amministrativo; Diritto processuale amministrativo.

Seconda prova: Statuto della Regione Campania; Ordinamento amministrativo (Regolamento 15 dicembre 2011, n. 11 e ss.mm.ii.) della Regione Campania; Disciplina in materia di contratti pubblici.

 

Come prepararsi?

Il bando di concorso può essere scaricato sul sito del BURC Campania oppure direttamente dal nostro sito QUI.

 

Ricevi tutti gli aggiornamenti sulle pubblicazioni d'interesse


Se hai suggerimenti, commenti o correzioni da segnalare, scrivi a blog.simoneconcorsi@simone.it