Concorsi Corte dei Conti 2023, in arrivo il bando da 455 posti Approvata la procedura nell'ultimo DPCM

 

Condividi

Concorsi Corte dei Conti 2023

2 min di lettura

Concorsi Corte dei Conti 2023, in arrivo il bando da 455 posti: autorizzata la procedura per le nuove assunzioni. Saranno più di 400 le assunzioni alla Corte dei Conti: dopo l’annuncio in Gazzetta Ufficiale del 14 gennaio 2023 del DPCM pubblicato il 16 dicembre 2022 è arrivata la conferma definitiva e quindi il via libera a procedere con la stesura del bando e la pubblicazione quindi del concorso. In tutto saranno 307 i posti a tempo indeterminato da coprire tramite concorso pubblico, mentre la restante parte verrà coperta tramite progressione interna interna all’Ente (31 posti), mobilità volontaria (99 posti) e scorrimento di precedenti graduatorie (18 posti).

I posti a concorso

Andando a vedere più da vicino, le assunzioni previste tramite nuovi concorsi alla Corte dei Conti sono finalizzate all’assunzione delle seguenti figure professionali:

  • 79 posti nel profilo professionale di referendario;
  • 10 posti nel profilo professionale di dirigente di II fascia;
  • 34 posti per personale di area terza F3;
  • 111 posti per personale di area terza F2;
  • 62 posti per personale di area terza F1;
  • 45 posti per personale di area seconda F4;
  • 114 per personale di area seconda F1.

Suddivisione delle modalità di reclutamento

Per quanto riguarda le modalità di reclutamento da utilizzare per le nuove assunzioni permanenti presso la Corte dei conti, 307 unità saranno assunte come detto in precedenza mediante nuovi bandi di concorso. Altre 18 risorse saranno reclutate tramite scorrimento delle graduatorie di idonei, mentre 99 saranno assunte mediante mobilità volontaria interna. Per i restanti 31 si procederà mediante progressioni tra aree.

Cosa fa la Corte dei Conti

La Corte dei Conti è un organo della giustizia amministrativa italiana che ha il compito di controllare la regolarità della gestione delle finanze pubbliche e la regolarità dell’azione amministrativa. È composta da magistrati indipendenti e ha sede a Roma, svolge funzioni di controllo giurisdizionali, consultive e amministrative sui conti dei pubblici uffici, tra cui il controllo dei conti delle amministrazioni pubbliche e delle società controllate dallo Stato.

Manuale per il concorso

 

    Ricevi tutti gli aggiornamenti sulle pubblicazioni d'interesse


    Se hai suggerimenti, commenti o correzioni da segnalare, scrivi a blog.simoneconcorsi@simone.it