Comune di Milano: concorso per 22 istruttori amministrativi laureati Bando per direttivi amministrativi al Comune

 

Condividi

concorsi-comune-milano-2021-assunzioni

3 min di lettura

Comune di Milano: concorso per 22 istruttori amministrativi laureati. Nella Gazzetta ufficiale concorsi del 1° giugno 2021 è stato pubblicato un bando di concorso al Comune di Milano per 22 posti a tempo indeterminato, del profilo professionale di Istruttore Direttivo dei Servizi Amministrativi – Categoria D – Posizione economica 1.

Vediamo nel dettaglio cosa prevede il Comune di Milano per il concorso istruttori direttivi.

Requisiti

Si accede al concorso essendo in possesso di una qualsiasi laurea (almeno triennale).

La domanda di partecipazione alla Selezione deve essere presentata unicamente per via telematica tramite il sistema pubblico di identità digitale (SPID) a far tempo dal 18 maggio 2021 e non oltre le ore 12:00 del giorno 18 giugno 2021.

Consulta le FAQ del concorso sul sito web del Comune

Le prove

Le prove d’esame, qualora il numero dei partecipanti fosse superiore a 800, saranno precedute da preselezione. Il test verterà sull’analisi e sulla verifica delle abilità logico matematiche, numeriche e di ragionamento e/o sulle materie previste dal bando di concorso.

Previste una prova scritta e una prova orale.

Cosa studiare per il concorso Comune di Milano

Le prove pertanto saranno finalizzate a valutare:
1. le conoscenze tecniche di cui alle seguenti materie:
– Ordinamento istituzionale, contabile e finanziario degli Enti Locali (D.Lgs. n. 267/2000 e s.m.i.);
– Elementi di disciplina del rapporto di lavoro nel pubblico impiego (con particolare riferimento al personale dipendente degli enti locali) e responsabilità del pubblico dipendente;
– Elementi di diritto amministrativo (con particolare riferimento ad atti e provvedimenti amministrativi, principi che regolano l’attività amministrativa e il procedimento amministrativo, anticorruzione, trasparenza, accesso agli atti, tutela della privacy ed attività contrattuale della pubblica amministrazione);
– Legislazione in materia di concessione e di appalti di lavori, servizi e forniture (D.L.gs 50/2016 e ss.mm.ii.) e contratti;
– Normativa sulla prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro (D.Lgs 81/08 e s.m.i.);
– Diritto penale limitatamente ai reati contro la Pubblica Amministrazione;
– Digitalizzazione dei processi;
– Conoscenza della lingua inglese;
– Conoscenze informatiche più diffuse (pacchetto Office).

2. Le capacità e le abilità:
– autonomia operativa, facoltà di decisione e di proposta nell’ambito delle attività assegnate;
– capacità relazionali organizzative interfunzionali (interne ed esterne) di carattere complesso;
– sovraintende a processi lavorativi fornendo direttive e coordinamento ai collaboratori;
– capacità di gestire il proprio lavoro e del proprio team, anche in previsione dell’attuazione dei POLA (Lavoro Agile);
– abilità logiche (ragionamento numerico, ragionamento deduttivo, ragionamento critico-numerico);
– capacità di problem solving (capacità di comprendere le situazioni identificando la criticità e individuando soluzioni operative adeguate al contesto);
Comune di Milano – Prot. 17/05/2021.0265929.I. – Si attesta che la presente copia digitale è conforme all’originale digitale ai sensi dell’art . 23-bis del D.Lgs. n. 82/2005. Il corrispondente documento informatico originale è conservato negli archivi di Comune di Milano
– capacità di pianificare e organizzare le risorse disponibili.

Scarica il bando di concorso al Comune di Milano

Concorso Comune di Milano: come prepararsi

 

    Ricevi tutti gli aggiornamenti sulle pubblicazioni d'interesse


    Se hai suggerimenti, commenti o correzioni da segnalare, scrivi a blog.simoneconcorsi@simone.it