Concorso 159 Posti area funzionale terza – fascia retributiva F1 – Segretariato Generale della Giustizia Amministrativa

 

Segretariato Generale della Giustizia Amministrativa

Ministeri/Enti Statali

Stato del Concorso Diario pubblicato

Titolo di studio Laurea

Area geografica Nazionale

Provincia

Gazzetta Ufficiale del 02/08/2019 n 61

Termine di presentazione della domanda 01/09/2019

Date e sedi di esame

Le prove scritte si svolgeranno i giorni 11 e 12 febbraio 2020 presso l’Hotel Ergife in Roma Via Aurelia, 619, come pubblicato sulla G.U. del 27 dicembre 2019.
I candidati sono tenuti a prendere visione della Gazzetta Ufficiale – 4^ Serie speciale “Concorsi” – del 21 gennaio 2020, nella quale sarà data conferma del diario delle prove scritte e saranno fornite tutte le indicazioni che disciplinano l’accesso nell’aula concorsuale e il comportamento da tenere durante le prove.

Numero di posti a concorso

I posti a concorso sono ripartiti come segue:
a) 88 posti presso la Giustizia amministrativa;
b) 54 posti presso la Corte dei Conti;
c) 17 posti presso l’Avvocatura dello Stato.

Il personale reclutato verrà inquadrato nell’area terza – fascia retributiva F1 – con l’attribuzione dei seguenti profili professionali:
a) Funzionario amministrativo della Giustizia amministrativa;
b) Collaboratore amministrativo della Corte dei conti;
c) Funzionario legale dell’Avvocatura dello Stato.

Bando di concorso

Prove

Gli esami consistono in due prove scritte e in una prova orale, eventualmente precedute da una preselezione.

Preselezione
La prova preselettiva consisterà in un test articolato su novanta quesiti a risposta multipla da svolgersi nel tempo limite di centoventi minuti, e aventi ad oggetto le materie delle prove scritte.
I quesiti prevedono quattro risposte alternative, di cui una giusta e tre errate, valutati come di seguito specificato: risposta esatta = + 1,00 punti; risposta errata = – 0,33 punti; nessuna risposta = 0 punti.
L’archivio dei quesiti dal quale saranno sorteggiati quelli oggetto della prova preselettiva sarà validato dalla Commissione del concorso e pubblicato sui siti delle Amministrazioni interessate – Sezione amministrazione trasparente – venti giorni prima dell’effettuazione delle prove medesime.

Prove scritte
La prima prova scritta consiste nello svolgimento di un elaborato con due risposte sui seguenti argomenti: a) diritto privato e procedura civile;
b) contabilità di Stato e degli enti locali e processo contabile.

La seconda prova scritta consiste nello svolgimento di un elaborato con due risposte sui seguenti argomenti:
a) diritto amministrativo sostanziale e processuale;
b) redazione di una circolare, di un verbale o la soluzione di un caso concreto, attinenti all’attività lavorativa e alle mansioni dei profili di cui al presente bando.

Prova orale
La prova orale verte, oltre che sulle materie oggetto delle due prove scritte, anche sulle seguenti materie:
a) Elementi di diritto civile e commerciale;
b) Elementi di diritto costituzionale;
c) Elementi di diritto comunitario;
d) Elementi di scienza delle finanze;
e) Elementi di diritto penale (reati contro la Pubblica amministrazione);
f) Disciplina del rapporto di lavoro alle dipendenze della Pubblica amministrazione;
g) Legislazione sulla Corte dei conti;
h) Ordinamento del Consiglio di Stato e dei Tribunali Amministrativi Regionali;
i) Ordinamento dell’Avvocatura dello Stato;
j) Elementi di informatica, utilizzo di Internet e della posta elettronica: conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse;
k) Lingua straniera, a scelta del candidato inglese o francese.

La prova orale sulla conoscenza della lingua straniera consiste in esercizi di lettura, traduzione e conversazione, finalizzata alla valutazione della conoscenza da parte del candidato della lingua inglese o francese.

per la preparazione

 

Ricevi tutti gli aggiornamenti su questo articolo


Se hai suggerimenti, commenti o correzioni da segnalare, scrivi a blog.simoneconcorsi@simone.it