Concorso 12 Operatori Amministrativi Contabili – Comune di Piacenza

 

Condividi

Concorso pubblico, per esami, per la copertura di dodici posti di operatore amministrativo-contabile, categoria D, a tempo pieno ed indeterminato, di cui tre posti riservati ai volontari delle Forze armate.

COMUNE DI PIACENZA

Enti Locali (Comuni – Province – Regioni)

Titolo di studio

Laurea Magistrale

Area geografica Emilia Romagna

Provincia Piacenza

Gazzetta Ufficiale del 17/03/2020

Termine di presentazione della domanda 16/04/2020

Date e sedi di esame

La data e la sede della prima prova scritta e l’elenco dei candidati ammessi con riserva alla stessa verranno pubblicati sul sito del Comune di Piacenza – Amministrazione trasparente – Bandi di concorso, con valore di notifica, almeno 15 giorni prima rispetto alla data della prova.

Numero di posti a concorso

Il Comune di Piacenza indice il concorso pubblico, per esami, per l’assunzione a tempo pieno e indeterminato di n. 12 Unità di personale nel profilo di Operatore Amministrativo-contabile (Cat. D, posizione economica D1) con le riserve di cui al presente avviso
Sui posti messi a concorso opera la seguente RISERVA:
– Riserva, di cui all’art. 8 del presente bando, di 3 posti per i volontari delle FF.AA. ai sensi dell’art. 1014, comma 1 lett. a) e comma 4, e dell’art. 678, comma 9 del D.Lgs. 66/2010. I posti eventualmente non utilizzati per la riserva sono attribuiti ai non riservatari.
L’Amministrazione garantisce pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso all’impiego e al trattamento sul lavoro ai sensi dell’art. 27 del D.Lgs. 198/2006 e dell’art. 57 del D.Lgs. 165/2001.

Url del bando http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2020/03/17/20E03641/S4

Bando di concorso

Prove

Prove d’esame
Le prove d’esame, che verteranno sulle materie indicate di seguito, sono costituite da due prove scritte a contenuto teorico e/o teorico-pratico e una prova orale.

Le materie d’esame sono le seguenti:
– Ordinamento istituzionale, finanziario e contabile degli enti locali (D.Lgs. 267/2000);
– Principi contabili di cui al D.Lgs. 118/2011;
– Sistema di programmazione e controllo di gestione negli enti locali;
– Ordinamento del lavoro alle dipendenze delle pubbliche amministrazioni con particolare riferimento agli enti locali (D.Lgs. 165/2001), Codice di comportamento, diritti e doveri dei dipendenti pubblici;
– Diritto amministrativo, con particolare riferimento all’attività della pubblica amministrazione e alla Legge 241/1990;
– Accesso civico e generalizzato;
– Nozioni di diritto penale, con riguardo ai delitti contro la pubblica amministrazione;
– Diritto civile, con particolare riferimento alle obbligazioni (Libro IV del Codice civile);
– Norme in materia di documentazione amministrativa (D.Lgs. 445/2000);
– Codice degli Appalti (D.Lgs. 50/2016);
– Codice dell’Amministrazione digitale;
– Norme in materia di trasparenza, anticorruzione e tutela della riservatezza dei dati;
– Redazione atti amministrativi;
– Svolgimento di valutazioni attinenti a problemi concreti di carattere amministrativo e gestionale.

Durante le prove d’esame, verranno accertate la conoscenza e l’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse e la conoscenza della lingua inglese; tale accertamento darà luogo a giudizio di idoneità.

Prima prova scritta
La prova scritta a contenuto teorico, consisterà in quesiti a risposta chiusa a scelta multipla e/o quesiti a risposta aperta e/ o a risposta sintetica sugli argomenti delle materie d’esame.

Seconda prova scritta
La seconda prova scritta, a contenuto teorico-pratico, consisterà in quesiti a risposta chiusa a scelta multipla e/o quesiti a risposta aperta e/ o a risposta sintetica e/o nella soluzione di casi con enunciazioni teoriche, anche con individuazione di iter procedimentali e organizzativi, e/o nella redazione di provvedimenti giuridico amministrativi, sugli argomenti delle materie d’esame.

Prova orale
La prova orale si compone di un colloquio individuale, ed eventualmente anche di un colloquio di gruppo, finalizzati alla valutazione sulle conoscenze di cui alle materie d’esame nonché alla valutazione delle competenze trasversali/requisiti attitudinali previsti all’articolo 2 del bando ai sensi dell’art. 35, comma 3 lett. b) del D.Lgs. 165/2001.
L’accertamento circa il possesso delle competenze trasversali/requisiti attitudinali sarà effettuato da un esperto in psicologia del lavoro che integrerà la Commissione giudicatrice.
La presentazione del curriculum vitae, finalizzata ad aggiungere informazioni utili per la verifica dei requisiti attitudinali, è facoltativa e non soggetta a valutazione.
L’accertamento delle conoscenze in materia informatiche e della lingua inglese darà luogo a giudizio di idoneità. I candidati ritenuti inidonei saranno esclusi dal concorso.

 

Ricevi tutti gli aggiornamenti sulle pubblicazioni d'interesse


Se hai suggerimenti, commenti o correzioni da segnalare, scrivi a blog.simoneconcorsi@simone.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *