Concorsi Centri per l’impiego Regione Campania: pubblicato bando da 641 posti Bando di concorso pubblicato nel BURC

 
concorsi-centri-per-limpiego-regione-campania-pubblicato-bando-da-641-posti

Mentre continuano le prove per il concorso Regione Campania, si pensa già a come assumere nuovo personale anche per i centri per l’impiego di Napoli e del resto della Regione. Infatti, come già anticipato in un precedente articolo sull’ultimo concorso bandito dalla Regione Campania, è stato pubblicato un nuovo bando di concorso rivolto ai centri per l’impiego del territorio campano. Le istituzioni avevano parlato di nuove assunzioni nei centri per il lavoro ma non erano state annunciate date certe, fino a qualche giorno fa con le nuove dichiarazioni rilasciate dal Governatore regionale in un’intervista via radio. Le nuove assunzioni saranno 641 per unità nella misura di n. 225 di categoria D e n. 416 di categoria C e sono state ufficializzate nel Bollettino ufficiale della Regione Campania n. 73 del 5 Dicembre 2019 (si attende la pubblicazione del bando nella gazzetta ufficiale per dar via alle selezioni).

 

Concorso Centri Impiego Regione Campania – posti per laureati

Di seguito i posti per laureati:

  • 145 posti di “Funzionario policy regionali – Centri per l’impiego” (codice D-FPI), di cui  29 riservati al personale di ruolo della Giunta regionale della Campania;
  • 25 posti di “Funzionario Sistemi informativi e tecnologie” (codice D-FSI), di cui  5 riservati al personale di ruolo della Giunta regionale della Campania;
  • 50 posti di “Funzionario Policy regionali – Mediatore per l’inserimento lavorativo dei disabili” (codice D-FPD), di cui 10 riservati al personale di ruolo della Giunta regionale della Campania;
  • 5 posti di “Funzionario comunicazione ed informazione (codice D-FCI), di cui  1 riservato al personale di ruolo della Giunta regionale della Campania.

 

Concorso Centri Impiego Regione Campania – posti per diplomati

  • 316 posti di “Istruttore policy regionali – Centri per l’impiego” (codice C-IPC), di cui  63 riservati al personale di ruolo della Giunta regionale della Campania;
  • 100 posti di “Istruttore Sistemi informativi e tecnologie” (codice C-IST), di cui 20 riservati al personale di ruolo della Giunta regionale della Campania;

 

Concorso Centri Impiego Regione Campania – requisiti

Per partecipare al nuovo concorso pubblico Regione Campania 2019 i requisiti richiesti sono diversi a seconda del profilo.

Per i posti da diplomati, i requisiti sono i seguenti:

  • per il profilo di “Istruttore Policy regionali – Centri per l’impiego” (codice C-IPC) diploma di istruzione secondaria di secondo grado che consenta l’iscrizione ad una facoltà universitaria;
  • per il profilo di “Istruttore di sistemi informativi e tecnologie” (codice C-IST): diploma di istruzione secondaria di secondo grado di: ragioniere programmatore, perito informatico, o altro diploma equivalente a indirizzo informatico che consenta l’iscrizione ad una facoltà universitaria.

Per i posti da laureati, invece, si richiede un titolo di laurea diverso a seconda del tipo di posto interessato dal candidato (consultare a fine articolo i titoli di laurea).

 

Concorso Centri Impiego Campania: come fare domanda

Il candidato invia la domanda di ammissione al concorso per via telematica, compilando il modulo on line presente nella sezione dedicata del portale regionale al seguente indirizzo http://www.regione.campania.it/regione/it/amministrazione-trasparente-fy2n/bandi-di-concorsoA tal proposito è necessario attendere la pubblicazione del bando in Gazzetta Ufficiale.

Concorso Centri Impiego Campania: le prove per i diplomati

Il concorso per diplomati prevede:

  • una prova preselettiva, comune a tutti i profili per diplomati, consistente in una prova a test  su diritto amministrativo con particolare riferimento alla normativa in materia di accesso, trasparenza e anticorruzione, trattamento dati; diritto del lavoro e disciplina del lavoro pubblico; Statuto della Regione Campania; Ordinamento amministrativo della Giunta regionale della Campania (Regolamento 15 dicembre 2011, n. 12 e ss.mm.ii.); elementi di statistica;
  • una prova scritta con un programma differente a seconda del profilo
  • una prova orale

Programma prove scritte per diplomati

  1. a) profilo di “Istruttore Policy regionali – Centri per l’impiego” codice C-IPC:
  • Elementi di Diritto amministrativo, con particolare riferimento alla disciplina del pubblico impiego e il C.C.N.L. Funzioni Locali;
  • Elementi di Diritto del lavoro, in particolare Legge 28 febbraio 1987, n. 56, Legge 19 luglio 1993, n. 236, D.Lgs. 10 settembre 2003, n. 276, D.Lgs. 14 settembre 2011, n. 167, D.Lgs. 4 marzo 2015, n. 2, D.lgs. 14 settembre 2015, n. 150 e al D.L. 28 gennaio 2019, n. 4, convertito in Legge n. 26 del 30 marzo 2019;
  • Elementi di gestione dei servizi per l’impiego, con particolare riferimento ai servizi ai cittadini ed alle imprese, come individuati dal decreto dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali n. 4 dell’11.01.2018;
  • Elementi di teoria e tecniche della comunicazione pubblica;
  1. b) profilo di “Istruttore sistemi informativi e tecnologie” codice C-IST:
  • Elementi di metodi di analisi, presentazione e previsione delle tendenze fondamentali individuabili in grandi flussi di dati (Big Data);
  • Elementi di architetture e protocolli di rete e sicurezza informatica con particolare riferimento al cloud computing;
  • Elementi di metodi informatici per la statistica e il data science

Concorso Centri Impiego Regione Campania – prove per laureati

Il concorso per laureati prevede:

  • una prova preselettiva che consiste in un test composto da quesiti a risposta multipla, diretti a verificare la conoscenza delle seguenti materie: diritto amministrativo con particolare riferimento alla normativa in materia di accesso, trasparenza e anticorruzione, trattamento dati; diritto del lavoro e disciplina del lavoro pubblico; Statuto della Regione Campania; Ordinamento amministrativo della Giunta regionale della Campania (Regolamento 15 dicembre 2011, n. 12 e ss.mm.ii.); elementi di statistica.
  • una prova scritta con un programma differente a seconda del profilo
  • una prova orale

 

Programma prove scritte per laureati

  1. a) per il profilo di “Funzionario Policy regionali – Centri per l’impiego”, codice D-FPI:
  • Diritto amministrativo, con particolare riferimento alla disciplina del pubblico impiego e il C.C.N.L. Funzioni Locali;
  • Diritto del lavoro, in particolare Legge 28 febbraio 1987, n. 56, Legge 19 luglio 1993, n. 236, D.Lgs. 10 settembre 2003, n. 276, D.Lgs. 14 settembre 2011, n. 167, D.Lgs. 4 marzo 2015, n. 2, D.lgs. 14 settembre 2015, n. 150 e al D.L. 28 gennaio 2019, n. 4, convertito in Legge n. 26 del 30 marzo 2019;
  • Gestione dei servizi per l’impiego, con particolare riferimento ai servizi ai cittadini ed alle imprese, come individuati dal decreto dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali n. 4 dell’11.01.2018;
  • Elementi di teoria e tecniche della comunicazione pubblica;
  1. b) per il profilo di “Funzionario Policy regionali – Mediatore per l’inserimento lavorativo dei disabili”, codice D-FPD:
  • Diritto amministrativo, in particolare la disciplina del pubblico impiego e il C.C.N.L. Funzioni Locali;
  • Diritto del lavoro e della legislazione sociale, in particolare Legge 28 febbraio 1987, n. 56, Legge 19 luglio 1993, n. 236, D.Lgs. 10 settembre 2003, n. 276, D.Lgs. 14 settembre 2011, n. 167, D.Lgs. 4 marzo 2015, n. 22, D.lgs. 14 settembre 2015, n. 150 e al D.L. 28 gennaio 2019, n. 4, convertito in Legge n. 26 del 30 marzo 2019;
  • Normativa sulla disabilità con particolare riferimento alla legge 5 febbraio 1992, n. 104 ed alla legge 12 marzo 1999, n. 68;
  • Psicologia del lavoro;
  1. c) per il profilo di “Funzionario di sistemi informativi e tecnologie”, codice D-FSI:
  • Metodi di analisi, presentazione e previsione delle tendenze fondamentali individuabili in grandi flussi di dati (Big Data);
  • Architetture e protocolli di rete e sicurezza informatica con particolare riferimento al cloud computing;
  • Metodi informatici per la statistica e il data science.
  1. d) per il profilo di “Funzionario comunicazione ed informazione”, codice D-FCI:
  • Diritto amministrativo, con particolare riferimento alla disciplina del pubblico impiego e il C.C.N.L. Funzioni Locali;
  • Diritto del lavoro, in particolare Legge 28 febbraio 1987, n. 56, Legge 19 luglio 1993, n. 236, D.Lgs. 10 settembre 2003, n. 276, D.Lgs. 14 settembre 2011, n. 167, D.Lgs. 4 marzo 2015, n. 2, D.lgs. 14 settembre 2015, n. 150 e al D.L. 28 gennaio 2019, n. 4, convertito in Legge n. 26 del 30 marzo 2019;
  • Gestione dei servizi per l’impiego, con particolare riferimento ai servizi ai cittadini ed alle imprese, come individuati dal decreto dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali n. 4 dell’11.01.2018;
  • Teoria e tecniche della comunicazione pubblica;
  • Comunicazione e marketing

Concorso Regione Campania Centri Impiego: quali lauree sono ammesse

Vediamo nel dettaglio quali sono le lauree ammesse:

a) per il profilo di “Funzionario Policy regionali – Centri per l’impiego” (codice D-FPI): Laurea (L) appartenente alle seguenti classi: • L-14 Scienze dei servizi giuridici • L-16 Scienze dell’amministrazione e dell’organizzazione • L-18 Scienze dell’economia e della gestione aziendale • L-33 Scienze economiche • L-36 Scienze politiche e delle relazioni internazionali o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente,

Diploma di laurea (DL) in: • Giurisprudenza; • Scienze politiche; • Economia e commercio; o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente;

ovvero Laurea magistrale (LM) appartenente alle seguenti classi di laurea: • LM-52 Relazioni internazionali • LM-56 Scienze dell’economia • LM-62 Scienze della politica • LM-63 Scienze delle pubbliche amministrazioni • LM-77 Scienze economico-aziendali • LM-81 Scienze per la cooperazione allo sviluppo • LM-90 Studi europei • LMG/01 Giurisprudenza o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente;

ovvero Lauree Specialistiche (LS) appartenenti alle seguenti classi: • 22/S Classe delle lauree specialistiche in giurisprudenza; • 60/S Classe delle lauree specialistiche in relazioni internazionali; • 64/S Classe delle lauree specialistiche in scienze dell’economia; • 70/S Classe delle lauree specialistiche in scienze della politica; • 71/S Classe delle lauree specialistiche in scienze delle pubbliche amministrazioni; • 84/S Classe delle lauree specialistiche in scienze economico aziendali; • 88/S Classe delle lauree specialistiche in scienze per la cooperazione allo sviluppo; • 99/S Classe delle lauree specialistiche in Studi europei; • 102/S Classe delle lauree specialistiche in teorie e tecniche della normazione e dell’informazione giuridica; o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente;

b) per il profilo di “Funzionario Policy regionali – Mediatore per l’inserimento lavorativo dei disabili” (codice D-FPD): Laurea (L) appartenente alle seguenti classi: • L-19 Scienze dell’educazione e della formazione; • L-24 Scienze e tecniche psicologiche; • L-39 Servizio sociale; • L-40 Sociologia; o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente,

ovvero Diploma di laurea (DL) in: • Sociologia; • Psicologia; • Servizio sociale; • Pedagogia; o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente;

ovvero Laurea magistrale (LM) appartenente alle seguenti classi di laurea: • LM-51 Psicologia; • LM-57 Scienze dell’educazione degli adulti e della formazione continua; • LM-85 Scienze pedagogiche; • LM-87 Servizio sociale e politiche sociali; • LM-88 Sociologia e ricerca sociale; o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente;

ovvero Laurea specialistica (LS) appartenente alle seguenti classi: • 57/S Classe delle lauree specialistiche in programmazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali; • 58/S Classe delle lauree specialistiche in psicologia; • 65/S Classe delle lauree specialistiche in scienze dell’educazione degli adulti e della formazione continua; • 89/S Classe delle lauree specialistiche in sociologia; o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente;

c) per il profilo di “Funzionario di sistemi informativi e tecnologici” (codice D-FSI): Laurea (L) appartenente alle seguenti classi: • L- 8 Ingegneria dell’informazione; • L-18 Scienze dell’Economia e della Gestione Aziendale; • L-30 Scienze e tecnologie fisiche; • L-31 Scienze tecnologie informatiche; • L-35 Scienze Matematiche; • L-41 Statistica; o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente,

ovvero Diploma di laurea (DL) in: • ingegneria informatica; • ingegneria elettronica; • ingegneria gestionale; • ingegneria delle telecomunicazioni; • informatica; • fisica • matematica; • scienze dell’informazione; • economia e finanza; • Scienze statistiche demografiche e sociali; • Scienze statistiche ed attuariali; • Scienze statistiche ed economiche; • Statistica; • Statistica e informatica per l’azienda; o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente,

ovvero Laurea magistrale (LM) appartenente alle seguenti classi di laurea: • LM-16 Finanza • LM-17 Fisica • LM-18 Informatica • LM-27 Ingegneria delle telecomunicazioni • LM-29 Ingegneria elettronica • LM-31 Ingegneria gestionale • LM-32 Ingegneria informatica • LM-40 Matematica • LM-44 Modellistica matematico-fisica per l’ingegneria • LM-56 Scienze dell’economia • LM-66 Sicurezza informatica • LM-77 Scienze economico-aziendali • LM-82 Scienze statistiche • LM-83 Scienze statistiche attuariali e finanziarie • LM-91 Tecniche e metodi per la società dell’informazione o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente,

ovvero Laurea specialistica (LS) appartenente alle seguenti classi: • 19/S Classe delle lauree specialistiche in finanza; • 20/S Classe delle lauree specialistiche in fisica; • 23/S Classe delle lauree specialistiche in informatica; • 30/S Classe delle lauree specialistiche in ingegneria delle telecomunicazioni; • 32/S Classe delle lauree specialistiche in ingegneria elettronica; • 34/S Classe delle lauree specialistiche in ingegneria gestionale; • 35/S Classe delle lauree specialistiche in ingegneria informatica; • 45/S Classe delle lauree specialistiche in matematica; • 50/S Classe delle lauree specialistiche in modellistica matematico-fisica per l’ingegneria; • 64/S Classe delle lauree specialistiche in scienze dell’economia; • 84/S Classe delle lauree specialistiche in scienze economico-aziendali; • 90/S Classe delle lauree specialistiche in statistica demografica e sociale: • 91/S Classe delle lauree specialistiche in statistica economica, finanziaria ed attuariale; • 92/S Classe delle lauree specialistiche in statistica per la ricerca sperimentale; • 100/S Classe delle lauree specialistiche in tecniche e metodi per la società dell’informazione; o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente;

d) per il profilo di “Funzionario comunicazione ed informazione” (codice D-FCI): Laurea (L) appartenente alle seguenti classi: • L-5 Filosofia; • L-11 Lingue e culture moderne; • L-14 Scienze dei servizi giuridici; • L-16 Scienze dell’amministrazione e dell’organizzazione; • L-20 Scienze della comunicazione; • L-36 Scienze politiche delle relazioni internazionali; • L-39 Servizio sociale • L-40 Sociologia o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente,

ovvero Diploma di laurea (DL) in: • Discipline economiche e sociali; • Filosofia; • Giurisprudenza; • Lingua e cultura italiana; • Relazioni pubbliche; • Scienze della comunicazione; • Scienze internazionali e diplomatiche; • Scienze Politiche; • Scienze dell’informazione; • Scienze e tecniche della interculturalità; o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente,

ovvero Laurea Magistrale (LM) in: • LM-14 Filologia Moderna; • LM-19 Informazione e sistemi editoriali; • LM-38 Lingue moderne per la comunicazione e la cooperazione; • LM-52 Relazioni internazionali; • LM-56 Scienze dell’economia; • LM-59 Scienze della comunicazione pubblica, d’impresa e pubblicità; • LM-62 Scienze della politica; • LM-63 Scienze delle pubbliche amministrazioni; • LM-65 Scienze dello spettacolo e produzione multimediale; • LM-77 Scienze economico-aziendali; • LM-78 Scienze Filosofiche; • LM-81 Scienze per la cooperazione allo sviluppo; • LM-87 Servizio sociale e politiche sociali; • LM-88 Sociologia e ricerca sociale; • LM-90 Studi europei; • LM-92 Teorie della comunicazione; • LM-93 Teorie e metodologie dell’e-learning e della media education; • LMG/01 Giurisprudenza; o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente;

ovvero Laurea specialistica (LS) appartenente alle seguenti classi: • 13/S Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo; • 16/S Classe delle lauree specialistiche in filologia moderna; • 43/S Classe delle lauree specialistiche in lingue straniere per la comunicazione internazionale; • 57/S Classe delle lauree specialistiche in programmazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali; • 59/S Classe delle lauree specialistiche in pubblicità e comunicazione d’impresa; • 60/S Classe delle lauree specialistiche in relazioni internazionali; • 64/S Classe delle lauree specialistiche in scienze dell’economia; • 67/S Classe delle lauree specialistiche in scienze della comunicazione sociale e istituzionale; • 70/S Classe delle lauree specialistiche in scienze della politica; • 71/S Classe delle lauree specialistiche in scienze delle pubbliche amministrazioni; • 73/S Classe delle lauree specialistiche in Scienze dello spettacolo e della produzione multimediale; • 84/S Classe delle lauree specialistiche in scienze economico-aziendali; • 88/S Classe delle lauree specialistiche in Scienze per la cooperazione allo sviluppo; • 89/S Classe delle lauree specialistiche in sociologia; • 99/S Classe delle lauree specialistiche in studi europei; • 101/S Classe delle lauree specialistiche in teoria della comunicazione; • 102/S Classe delle lauree specialistiche in teoria e tecniche della normazione e dell’informazione giuridica; o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente.

 

 

Ricevi tutti gli aggiornamenti su questo articolo


Se hai suggerimenti, commenti o correzioni da segnalare, scrivi a blog.simoneconcorsi@simone.it