Concorso 55 Funzionari di Polizia Locale – Comune di Genova

 

Condividi

Scadenza Domanda09/01/2020Numero posti
Area geograficaLiguriaProvinciaGenova
FonteGazzetta Ufficiale del 10/12/2019 n. 97

Area geografica Liguria

Provincia Genova

Gazzetta Ufficiale del 10/12/2019 n. 97

Termine di presentazione della domanda 09/01/2020

Date e sedi di esame

La prova preselettiva si terrà in data 20 gennaio 2020 e la prova di efficienza fisica si terrà in data 24 gennaio 2020; in data 16 gennaio 2020 verrà pubblicato comunicazione sul sito internet dell’ente, contenente conferma delle date sopraindicate ed indicazione del luogo e ora di espletamento delle stesse.
In data 31 gennaio 2020 nell’intera giornata si terranno entrambe le prove scritte.

Bando di concorso

Prove

Preselezione
Le prove di esame saranno precedute da una preselezione la cui correzione sarà affidata ad una Società specializzata in selezione del personale e gestita con l’ausilio di sistemi di elaborazione elettronica dei dati.
La preselezione consisterà in un questionario a risposta multipla avente ad oggetto le materie indicate come programma delle prove (scritte ed orali). I criteri di valutazione saranno preventivamente stabiliti dalla Commissione Esaminatrice.
Tra coloro che avranno sostenuto la preselezione, saranno ammessi a partecipare alla prova di efficienza fisica i 200 candidati che avranno ottenuto il miglior punteggio, fatte salve eventuali parità di collocazione all’ultimo posto utile all’uopo.

Prova di efficienza fisica
Ogni prova dev’essere anticipata da movimenti di riscaldamento a discrezione del candidato della durata di 5 minuti.
La prova di efficienza fisica, effettuata per verificare il possesso da parte dei candidati, delle qualità fisiche indispensabili per svolgere le funzioni specifiche del ruolo, consisterà in tre prove atletiche con le seguenti specificità:
Corsa piana di 1.000 metri: per essere giudicato idoneo alla prova il candidato deve eseguire la corsa piana di metri 1.000 nel tempo massimo indicato (uomini tempo max 5’ 30” donne 6’ 30”
Salto in alto: il candidato deve eseguire il salto in alto all’altezza prevista in tabella con le seguenti modalità:
– ha un minuto per iniziare il salto dal momento in cui viene chiamato;
– ha a disposizione al massimo 3 tentativi per superare l’asticella;
– dopo tre salti consecutivi nulli, la prova si considera non superata;
– i candidati devono saltare con un solo piede per oltrepassare l’asticella, altrimenti il tentativo è considerato nullo e deve essere ripetuto;
– durante il salto l’asticella può essere toccata: il salto è nullo se quest’ultima cade per l’eventuale tocco.
Piegamenti sulle braccia:
– la prova deve essere effettuata senza riposo tra una ripetizione e l’altra, fino al momento in cui non si tocca terra con qualsiasi parte del corpo (unico contatto consentito col terreno è con mani e piedi);
– la posizione di partenza è prona, con le mani a terra all’altezza delle spalle e le braccia piegate a formare un angolo retto in corrispondenza dei gomiti, piedi uniti o distanziati al massimo della larghezza delle spalle, corpo disteso;
– un piegamento è considerato valido quando dalla posizione di partenza si distendono completamente le braccia e si ripiegano fino a portare le spalle sotto il livello dei gomiti (senza toccare il terreno con il petto), il corpo rimane sempre disteso, non piegato al bacino, durante l’intero movimento.

Programma d’esame
Le prove scritte saranno volte ad accertare il possesso delle competenze proprie della professionalità ricercata e potranno consistere nella redazione di un elaborato, di un progetto, nella formazione di schemi di uno o più atti amministrativi o tecnici oppure da più quesiti a risposta multipla con risposte già predefinite o da quesiti a risposta sintetica.
Le prove scritte potranno vertere sulle seguenti materie:
– Codice della Strada (D.Lgs. n. 285/1992) e relativo regolamento di esecuzione ed attuazione (D.P.R. n. 495/1992) e le altre norme sulla circolazione stradale;
– Ordinamento degli Enti Locali (Testo Unico 18/08/2000, n. 267 e s.m. i.);
– Depenalizzazione e sistema sanzionatorio amministrativo (Legge n. 689/81);
– Elementi normativi, con particolare riferimento alla polizia amministrativa e polizia giudiziaria in materia edilizia, di commercio e ambiente.
– Nozioni sul Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza e relativo regolamento d’esecuzione;
– D.L 14/2017, convertito in Legge 48/2017, in materia di sicurezza delle città;
– Nozioni circa la legislazione vigente in materia di armi, stupefacenti e immigrazione;
– Legge quadro sull’ordinamento della Polizia Municipale (Legge n.65/1986) e disciplina della Polizia Locale (Legge Regione Liguria n. 31/2008);
– normativa in materia di sicurezza dei lavoratori sul luogo di lavoro (D.Lgs 81/2008, successivamente modificato dal D.Lgs 106/2009);
– Elementi di Diritto Penale, con particolare riferimento alla parte generale del Codice Penale e ai reati contro la Pubblica Amministrazione, la persona e il patrimonio;
– Elementi di Procedura Penale (con particolare riferimento all’attività della Polizia Giudiziaria).

La prova orale, oltre che sulle materie oggetto delle prove scritte, potrà vertere altresì sui seguenti argomenti:
– Procedura sanzionatoria amministrativa;
– Elementi di tecnica della circolazione stradale;
– Normativa in materia di procedimento amministrativo: semplificazione, trasparenza, accesso (L. 7/08/1990, n. 241 e s.m.i., cenni sul D.P.R n. 445/2000);
– Elementi sul rapporto di lavoro alle dipendenze delle pubbliche Amministrazioni con riferimento agli Enti Locali (D.L.gs. 30/03/2001, n. 165, e s.m.i.);
– Contratto Nazionale di Lavoro del Comparto Regioni ed Autonomie Locali;
– Responsabilità civile, penale, amministrativa, contabile e disciplinare del pubblico dipendente;
– Regolamento “Norme per la civile convivenza in città. Regolamento di Polizia Urbana” della Città di Genova.

Nel corso della prova orale verrà altresì accertata la conoscenza della lingua inglese.
È altresì previsto, in sede di prova orale, l’accertamento della conoscenza dell’uso delle seguenti applicazioni informatiche: pacchetto Microsoft Office; programmi Open Source per l’elaborazione di testi e documenti, per l’elaborazione di fogli di calcolo e per l’archiviazione dati; gestione posta elettronica e internet; capacità di utilizzo sistemi operativi Microsoft Windows.

per la preparazione

 

    Ricevi tutti gli aggiornamenti sulle pubblicazioni d'interesse


    Se hai suggerimenti, commenti o correzioni da segnalare, scrivi a blog.simoneconcorsi@simone.it