• 24/01/2019
  • Condividi sul tuo social
  • Concorso DSGA: requisiti, come fare la domanda e cosa studiare

  • Pochi giorni prima che scada il termine per candidarsi al concorso per DSGA
  • Mancano davvero pochi giorni alla scadenza del termine di presentazione delle domande per il maxiconcorso da ben 2004 posti da DSGA (Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi), indetto dal MIUR lo scorso 28 dicembre. Il 28 gennaio infatti, scade il termine per afferrare l’opportunità di partecipare a questo concorso molto atteso. Per agevolare la compilazione delle domande, il Miur ha pubblicato una serie di FAQ che mirano a risolvere i dubbi più frequenti sul concorso, sui titoli valutabili e sulle diciture del bando DSGA. Questo articolo è un promemoria per le date, i requisiti e le procedure da seguire per compilare la domanda e partecipare al concorso per DSGA. 

    Requisiti: chi può partecipare al concorso DSGA?

    Per partecipare al concorso sarà necessario essere in possesso di uno dei seguenti titoli (art. 4 del bando):

    • diploma di laurea in giurisprudenza, scienze politiche, sociali o amministrative, economia e commercio;
    • diplomi di laurea specialistica (LS) 22, 64, 71, 84, 90 e 91;
    • lauree magistrali (LM) corrispondenti a quelle specialistiche ai sensi della tabella allegata al D.I. 9 luglio 2009.

    La partecipazione, inoltre, non è preclusa agli assistenti amministrativi che, a prescindere dai titoli e alla data di entrata in vigore della legge 27 dicembre 2017 n. 205, abbiano maturato almeno tre interi anni di servizio (anche non continuativi), negli ultimi otto, nelle mansioni di direttore servizi generali ed amministrativi. Ricordiamo che l’a.s. 2017/18 non vale ai fini del computo del servizio. 

    Come presentare la domanda al concorso DSGA?

    La domanda va presentata online, entro il 28 gennaio, tramite la piattaforma POLIS. La procedura presentazione della candidatura si compone di due parti: 

    • una prima parte che permette di iscriversi al sito internet del Ministero dell’Istruzione (Polis Istanze Online), inserendo i propri dati anagrafici e le proprie credenziali. In questa fase sarà necessario compiere l’attività di riconoscimento presso un USR o un qualunque istituto scolastico nazionale qualunque affinché il personale ATA incaricato possa accertare che, effettivamente, chi ha inserito i dati nel sistema corrisponde all’utente che si presenta per il riconoscimento; 
    • una seconda parte che riguarda la domanda al concorso DSGA vera e propria (dal sistema Polis infatti, possono essere inviate anche altri tipi di istanze, non solo attinenti ai concorsi pubblici) in cui dovranno essere indicati i titoli di accesso, i titoli valutabili, i titoli di preferenza ed eventuali disabilità.  

    Chiaramente, coloro già iscritti al portale Polis potranno procedere direttamente con la compilazione della domanda per il concorso. Per presentare la domanda sarà necessario scegliere la regione (e solo una) in cui partecipare ed in cui, non soltanto si sarà collocati dopo aver vinto il concorso, ma si svolgeranno anche tutte le prove della selezione.   

    Come prepararsi alle prove del concorso DSGA?

    La Simone ha pubblicato da poco un libro appositamente ideato per la prova preselettiva del concorso per DSGA. Il volume, ben studiato ed approfondito, risulta aggiornato alle ultimissime normative (come la Legge di Bilancio 2019) nonché ai provvedimenti di contabilità e legislazione scolastica. Come se non bastasse, il manuale DSGA è integrato da una serie di risorse online che potranno essere visualizzate e scaricate accedendo al portale dedicato tramite il codice inserito tra le pagine del libro. Vi segnaliamo anche l’uscita del manuale DSGA sui quiz che comprende oltre 1100 quiz a risposta multipla di varia difficoltà e tutti commentati costruiti sulla falsa riga di quelli ufficiali somministrati in altri concorsi organizzati dal MIUR. 

     
  •  
  • Alessio Caiaffa
     
  • Se avete suggerimenti, commenti o correzioni da segnalare, scrivete a blog.simoneconcorsi@simone.it
  • Condividi sul tuo social
  •