• 01/10/2018
  • Commissione RIPAM: concorso per 29 posti Presidenza Consiglio dei Ministri

  • Pubblicati in Gazzetta Ufficiale due diversi bandi per personale dirigenziale e non

  • La Commissione per l’attuazione del Progetto di Riqualificazione delle Pubbliche Amministrazioni (RIPAM) è stata istituita con il Decreto interministeriale 16 maggio 2018 allo scopo di semplificare le procedure amministrative per le selezioni pubbliche.
    La Commissione ha bandito due concorsi i cui bandi sono stati pubblicati nella Gazzetta Ufficiale n.77 del 28 settembre 2018; nel dettaglio di due concorsi riguardano: 

     

     

     

    • 17 posti di personale dirigenziale a tempo indeterminato, di cui 13 posti di personale dirigenziale di seconda fascia da inquadrare nel ruolo speciale della protezione civile della Presidenza del Consiglio dei ministri e 4 posti di personale dirigenziale di livello non generale da inquadrare nei ruoli della Presidenza del Consiglio dei Ministri.
       

    Per entrambi i concorsi è possibile fare domanda entro il 28 ottobre tramite le pagine dedicate sul sito: riqualificazione.formez.it. da dove è anche possibile consultare le i bandi e le guide alla redazione delle domande.


     

    Posti non dirigenziali

     

    Tra i requisiti richiesti nel bando per posti non dirigenziali spiccano i titoli di laurea magistrale che dovranno essere posseduti dai candidati alla data di scadenza dei termini per la presentazione delle della domanda di partecipazione.
    I posti saranno così suddivisi:

    • 2 posti da “specialista giuridico legale finanziario” con laurea in economia;
    • 3 posti da “specialista di settore scientifico tecnologico” con laurea in statistica,ingegneria matematica, informatica, Ingegneria informatica;
    • 2 posti da “specialista di settore scientifico tecnologico” con laurea in ingegneria gestionale;
    • 1 posto da “specialista di settore scientifico tecnologico” con laurea in geofisica o geologia;
    • 4 posti da “specialista di settore scientifico tecnologico” con laurea in ingegneria edile, ingegneria edile-architettura o urbanistica.

     

    Posti dirigenziali

     

    Per quanto riguarda i 19 posti da dirigente, l’art. 2 del bando ne stabilisce i requisiti che non soltanto richiedono un titolo di studio magistrale, ma anche precisi parametri di servizio alle dipendenze della Pubblica Amministrazione.
    La Commissione RIPAM li ha così suddivisi:

    • 8 posti con profilo tecnico-operativo da destinare alle funzioni operative di protezione civile presso il Dipartimento della protezione civile (3 di questi posti sono riservati al personale interno);
    • 5 posti con profilo tecnico-amministrativo da destinare a funzioni tecnico-amministrative di protezione civile presso il Dipartimento della protezione civile (2 posti riservati al personale interno);
    • 4 posti da destinare al Dipartimento “Casa Italia” rispettivamente riservato ad un profilo statistico-matematico, un profilo economico, un profilo giuridico-amministrativo ed un profilo da ingegnere-gestionale.


    Per entrambi i concorsi, la procedura prevede una prova preselettiva, eventuale e a contenuto variabile a seconda del profilo (art. 6 di entrambi i bandi), due prove scritte di cui una a contenuto pratico (art. 7) ed una prova orale (art. 8).
    È prevista anche una valutazione dei titoli che avrà luogo prima delle prove scritte.  Ai fini della valutazione dei titoli di studio, valgono anche i titoli equipollenti o equiparati ai sensi della normativa vigente.

     
  •  
  • Alessio Caiaffa
     
  • Se avete suggerimenti, commenti o correzioni da segnalare, scrivete a blog@simoneconcorsi.it
  • Condividi sul tuo social
  •  

Volumi Collegati