• Commissione per l'Attuazione del Progetto Ripam
  • G.U. n. 68 del 27/08/2019
  • Concorso Unico RIPAM Lavoro - 1514 posti varie qualifiche

  • -
  • Titolo di studio: Laurea
  • Scadenza domanda: 11/10/2019
  • Date e sede d'esame

    Sul sito internet http://riqualificazione.formez.it almeno venti giorni prima del suo svolgimento, sarà pubblicato il diario con l'indicazione della sede e dell'ora in cui si svolgerà la prova preselettiva, nonché l'indicazione delle modalità di pubblicazione degli elenchi dei candidati ammessi alla successiva fase selettiva scritta e le informazioni relative alle modalità del suo svolgimento.

  • Posti a concorso

    Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di 1514 posti di personale non dirigenziale, a tempo indeterminato, da inquadrare nei ruoli del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro e dell'Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro. 

    Profilo di ispettore del lavoro - Codice CU/ISPL 
    691 unità per il profilo di Ispettore del lavoro, Area III - F1, da inquadrare nei ruoli dell'Ispettorato nazionale del lavoro, di cui n. 64 riservati al personale di ruolo dell'Ispettorato nazionale del lavoro;

    Profilo amministrativo/funzionario area amministrativa giuridico contenzioso - Codice CU/GIUL 
    823 unità così suddivise:
    - 131 unità per il profilo di funzionario area amministrativa giuridico contenzioso, area III - F1, da inquadrare nei ruoli dell'Ispettorato nazionale del lavoro, di cui 13 riservati al personale di ruolo dell'Ispettorato nazionale del lavoro;
    - 635 unità per il profilo professionale amministrativo, area C, livello economico C1, da inquadrare nei ruoli dell'Istituto nazionale per l'assicurazione contro gli infortuni sul lavoro, di cui 127 riservati al personale di ruolo dell'Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli infortuni sul lavoro;
    - 57 unità per il profilo di funzionario area amministrativa giuridico contenzioso, area funzionale III - F1, da inquadrare nei ruoli del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, di cui 6 riservati al personale di ruolo del Ministero del lavoro e delle politiche sociali.

    Ai sensi degli articoli 678 e 1014 del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66, il trenta per cento dei posti è riservato ai volontari in ferma breve e ferma prefissata delle Forze armate congedati senza demerito ovvero durante il periodo di rafferma, ai volontari in servizio permanente, nonché agli ufficiali di complemento in ferma biennale e agli ufficiali in ferma prefissata che hanno completato senza demerito la ferma contratta, ove in possesso dei requisiti previsti dal bando.

  • Procedura concorsuale

    1. Nell'ambito della procedura concorsuale di cui al presente bando la Commissione interministeriale RIPAM, da ora in avanti Commissione RIPAM, svolge i compiti di cui all'art. 2 del decreto interministeriale del 16 maggio 2018, fatte salve le competenze delle commissioni esaminatrici. Il concorso sarà espletato in base alle procedure indicate nel bando.
    2. Per l'espletamento della fase preselettiva e selettiva, sia scritta sia orale, la Commissione RIPAM, ferme restando le competenze delle commissioni esaminatrici, si avvarrà di Formez PA.
    3. Il concorso sarà espletato in base alle procedure di seguito indicate, che si articolano attraverso le seguenti fasi:
    a. una prova preselettiva ai fini dell'ammissione alla prova scritta, comune a tutti i profili professionali che la Commissione RIPAM si riserva di svolgere qualora il numero dei candidati che abbiano presentato domanda di partecipazione al concorso sia pari o superiore a due volte il numero dei posti messi a concorso;
    b. una prova selettiva scritta distinta per i profili professionali riservata ai candidati che avranno superato la prova preselettiva;
    c. una prova selettiva orale che dovrà essere sostenuta da tutti coloro che avranno superato la prova selettiva scritta
    4. La valutazione dei titoli verrà effettuata, con le modalità previste dall'art. 9, solo a seguito dell'espletamento della prova orale, in esclusivo riferimento ai candidati risultati idonei alla predetta prova e sulla base delle dichiarazioni degli stessi, rese nella domanda di partecipazione, e della documentazione prodotta. La commissione esaminatrice, per ciascuno dei profili messi a concorso, redigerà, la graduatoria finale di merito sommando i punteggi conseguiti nella prova scritta, nella prova orale e nella valutazione dei titoli.
    5. I primi classificati nell'ambito della graduatoria finale di merito di ciascun profilo professionale in numero pari ai posti disponibili, tenuto conto delle riserve dei posti, saranno nominati vincitori ed assegnati alle amministrazioni interessate per l'assunzione a tempo indeterminato, nel rispetto dell'art. 1, comma 361, della legge 30 dicembre 2018, n. 145, secondo quanto previsto dall'art. 14. 

    • Prova preselettiva
    • La prova preselettiva, comune ai profili professionali, consisterà in un test, da risolvere in 60 minuti, composto da 60 quesiti a risposta multipla di cui 40 attitudinali per la verifica della capacità logico-deduttiva, di ragionamento logico-matematico e critico-verbale e 20 diretti a verificare la conoscenza delle seguenti materie: diritto costituzionale, diritto amministrativo con particolare riferimento alla normativa in materia di accesso ai documenti amministrativi, trasparenza, prevenzione e contrasto della corruzione; diritto del lavoro e legislazione sociale; disciplina del lavoro pubblico.
      Non è prevista la pubblicazione della banca dati dei quesiti prima dello svolgimento della prova.
      A ciascuna risposta sarà attribuito il seguente punteggio:
      - risposta esatta: +1 punto;
      - mancata risposta o risposta per la quale siano state marcate due o più opzioni: 0 punti;
      - risposta errata: -0,33 punti. 

    • Prova scritta
    • La fase si articola in una prova selettiva scritta, distinta per i profili professionali, finalizzata a verificare la conoscenza teorica e pratica delle materie previste mediante la somministrazione di sessanta domande con risposta a scelta multipla, per un punteggio massimo attribuibile di trenta punti.
      La prova scritta verterà sulle seguenti materie: 

      Ispettore del lavoro - Codice CU/ISPL 
      - diritto costituzionale;
      - diritto amministrativo;
      - diritto civile;
      - diritto del lavoro e legislazione sociale;
      - elementi di diritto commerciale;
      - elementi di diritto dell'Unione europea;
      - elementi di contabilità pubblica;
      - elementi di diritto penale e di diritto processuale penale;
      - elementi di diritto processuale civile;
      - disciplina del lavoro pubblico e responsabilità dei pubblici dipendenti;
      - normativa in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro;
      - ordinamento e attribuzioni dell'Ispettorato nazionale del lavoro. 

      Funzionario amministrativo giuridico contenzioso – Codice CU/GIUL 
      - diritto costituzionale;
      - diritto amministrativo;
      - elementi di diritto dell'Unione europea;
      - diritto civile con particolare riferimento ad obbligazioni e contratti;
      - diritto del lavoro e legislazione sociale;
      - normativa in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro;
      - contabilità pubblica;
      - elementi di scienze delle finanze;
      - elementi di diritto processuale civile;
      - elementi di diritto penale con particolare riferimento ai
      - reati contro la pubblica amministrazione;
      - disciplina del lavoro pubblico e responsabilità dei pubblici dipendenti;
      - ordinamento e attribuzioni dell'Ispettorato nazionale del lavoro, dell'Istituto nazionale per l'assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e del Ministero del lavoro e delle politiche sociali.

    • Prova orale
    • La prova selettiva orale, distinta per ciascuno dei profili messi a concorso, consisterà in un colloquio interdisciplinare sulle materie oggetto della prova scritta volto ad accertare la preparazione e la capacità professionale dei candidati.
      Inoltre, in sede di prova orale il candidato sarà sottoposto all'accertamento della conoscenza della lingua inglese e della conoscenza delle tecnologie informatiche, della comunicazione e del codice dell'amministrazione digitale. 

  • AVVISAMI sulle pubblicazioni d'interesse
     
     
  • Condividi sul tuo social

Volumi per il Concorso

articoli correlati

13/09/2019

Concorso Vigili Urbani Comune di Napoli: bando per 96 posti

Come partecipare al concorso e in che modo iniziare a prepararsi

06/09/2019

Concorso giornalisti RAI 2019: pubblicato bando per 90 posti

Vuoi diventare un giornalista? Ecco il bando RAI

06/09/2019

Concorso Agenzia delle Dogane: bando per 20 assistenti doganali

Assistenti doganali per la Direzione Interregionale per la Liguria, il Piemonte e la Valle d’Aosta – sedi di Genova

05/09/2019

Concorsi pubblici 2019 in scadenza per diplomati e laureati: migliaia di posti disponibili

Sintesi dei concorsi caldi del momento per lo sprint di fine estate

20/08/2019

Concorsi per laureati in scadenza: migliaia di posti disponibili

Concorsi in scadenza tra fine agosto e inizio settembre

03/08/2019

Concorso da 70 specialisti tecnici AVEPA 2019: pubblicato il bando

In Gazzetta Ufficiale il bando di concorso per specialisti tecnici agroforestali