• Camera dei Deputati
  • G.U. n. 60 del 30/07/2019
  • Concorso 30 Consiglieri Parlamentari

  • -
  • Titolo di studio: Laurea
  • Scadenza domanda: 19/09/2019
  • Date e sede d'esame

    I candidati che non abbiano ricevuto comunicazione di esclusione dal concorso devono presentarsi per sostenere la prova selettiva nel giorno, nell’ora e nella sede che saranno pubblicati nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana - 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami» - del 25 ottobre 2019.
    Nella medesima Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana - 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami» - saranno pubblicate, altresì, le informazioni sulla pubblicazione dell’archivio dei quesiti e l’eventuale richiesta della documentazione necessaria all’accertamento dei requisiti per l’ammissione.

    • Prova selettiva
    • La prova selettiva consiste in cento quesiti, a risposta multipla e a correzione informatizzata, concernenti le materie di seguito elencate:
      Diritto Costituzionale;
      Storia d’Italia dal 1848 ad oggi;
      Diritto e Procedura Parlamentare;
      Diritto Amministrativo;
      Politica Economica;
      Diritto Civile;
      Diritto dell’Unione Europea;
      Contabilità dello Stato d degli Enti Pubblici.

      I quesiti oggetto della prova selettiva sono estratti da un archivio, validato dalla commissione esaminatrice, reso pubblico, non oltre il ventesimo giorno precedente la data di inizio della prova selettiva.

      Per lo svolgimento della prova selettiva i candidati sono distribuiti in turni successivi mediante sorteggio, effettuato dalla commissione esaminatrice, della lettera di inizio delle convocazioni. 

      La prova selettiva è valutata in centesimi, con la sottrazione, partendo da base 100, di 1 punto per ogni risposta errata e di 0,8 punti per ogni risposta omessa.

    • Prove scritte
    • Le prove scritte sono sei, delle quali quattro su materie comuni a tutti i candidati e due su materie a scelta di ciascun candidato:
      a) elaborato di diritto costituzionale. Il tempo a disposizione è di sei ore;
      b) elaborato di storia d’Italia dal 1848 ad oggi. Il tempo a disposizione è di sei ore;
      c) elaborato di diritto e procedura parlamentare. Il tempo a disposizione è di sei ore;
      d) elaborato di diritto amministrativo ovvero di politica economica, secondo la scelta di ciascun candidato dopo il sorteggio delle due tracce. Il tempo a disposizione è di sei ore;
      e) elaborato di diritto civile ovvero di diritto dell’Unione europea, secondo la scelta di ciascun candidato dopo il sorteggio delle due tracce. Il tempo a disposizione è di sei ore;
      f) sintesi nella lingua inglese, senza l’ausilio del vocabolario, di un testo redatto nella medesima lingua, riguardante argomenti di carattere giuridico o economico. Il tempo a disposizione è di tre ore.

      Nei giorni fissati per lo svolgimento delle prove scritte, la commissione esaminatrice, sulla base delle proposte dei suoi componenti, predispone tre tracce per ciascuna delle materie oggetto delle prove di cui alle lettere da a) a e) , nonché tre testi per la prova in lingua inglese di cui alla lettera f) e li sottopone al sorteggio dei candidati.

    • Prova orale
    • La prova orale consiste in un colloquio teso a completare la valutazione della preparazione e dell’aggiornamento culturale del candidato nelle materie di seguito indicate:
      Diritto Costituzionale;
      Storia d’Italia dal 1848 ad oggi;
      Diritto e Procedura Parlamentare;
      Diritto Amministrativo;
      Politica Economica;
      Diritto Civile;
      Diritto dell’Unione Europea;
      Contabilità dello Stato e degli Enti Pubblici;
      Organizzazione Aziendale;
      Lingua Inglese.
      Lingue straniere oggetto della prova orale facoltativa:
      Francese;
      Tedesco;
      Spagnolo.

      La prova orale in lingua inglese consiste nella lettura e nella traduzione di un breve testo scritto in lingua, che costituisce la base per il colloquio.
      La prova orale è valutata in trentesimi. Ottengono l’idoneità i candidati che conseguono un punteggio non inferiore a 21/30.
      I candidati possono sostenere una prova orale facoltativa sulla conoscenza di non più di due lingue straniere tra quelle indicate.
      La prova orale facoltativa consiste nella lettura e nella traduzione di un breve testo scritto nelle lingue prescelte, che costituisce la base per il colloquio. Alla prova facoltativa è attribuito un punteggio fino ad un massimo di 0,20 per ogni lingua straniera.

  • AVVISAMI sulle pubblicazioni d'interesse
     
     
  • Condividi sul tuo social

Volumi per il Concorso

articoli correlati

20/08/2019

Concorsi per laureati in scadenza: migliaia di posti disponibili

Concorsi in scadenza tra fine agosto e inizio settembre

03/08/2019

Concorso da 70 specialisti tecnici AVEPA 2019: pubblicato il bando

In Gazzetta Ufficiale il bando di concorso per specialisti tecnici agroforestali

26/07/2019

Concorsi in Emilia-Romagna: pubblicati bandi per 447 posti

Nuovi concorsi in Emilia per diverse figure professionali

25/07/2019

Concorso Consiglieri Parlamentari: bando in arrivo

Atteso per la settimana prossima il bando per lavorare in Parlamento

24/07/2019

Concorso Funzionari Giudiziari: pubblicato il bando

Come saranno le prove e cosa studiare

02/07/2019

Come cambiano i concorsi pubblici con la nuova Legge Concretezza

Prove scritte a risposta multipla, Albo delle commissioni e altre novità