• Commissione RIPAM - Regione Campania
  • G.U. n. 54 del 09/07/2019
  • Concorso 1225 Posti varie qualifiche – CAT. C

  • -
  • Titolo di studio: Diploma di Scuola Superiore
  • Scadenza domanda: 08/08/2019
  • Date e sede d'esame

    Sul sito internet http://riqualificazione.formez.it, almeno quindici giorni prima del loro svolgimento, sarà pubblicato il diario con l’indicazione della sede, del giorno e dell'ora in cui si svolgeranno le prove, nonché con indicazione delle modalità di pubblicazione degli elenchi dei candidati ammessi alla successiva fase selettiva scritta e delle informazioni relative a modalità e tempi del suo svolgimento.

    L’avviso relativo all’avvenuta pubblicazione del diario delle prove sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale – IV Serie speciale "Concorsi ed Esami" – il primo giorno utile successivo alla pubblicazione dello stesso sul sito http://riqualificazione.formez.it.

  • Posti a concorso
    • 121 posti di istruttore risorse finanziarie/istruttore contabile – Codice CFC/CAM
    • 380 posti di istruttore amministrativo – Codice AMC/CAM
    • 134 posti di istruttore tecnico – Codice TCC/CAM
    • 71 posti di istruttore sistemi informativi e tecnologie/ istruttore informatico – Codice ITC/CAM
    • 20 posti di istruttore comunicazione e informazione – Codice CIC/CAM
    • 52 posti di istruttore policy regionali/istruttore culturale – Codice CUC/CAM
    • 22 posti di istruttore socio-assistenziale – Codice SAC/CAM
    • 425 posti di istruttore di vigilanza – Codice VGC/CAM
  • Procedura corso-concorsuale

    Il corso-concorso sarà espletato in base alle procedure indicate nel bando.
    Per l’espletamento della fase preselettiva, selettiva scritta, formativa e della prova orale finale, la Commissione RIPAM, ferme restando le competenze delle commissioni esaminatrici, si avvarrà di Formez PA.
    Il corso-concorso sarà espletato in base alle procedure di seguito indicate che si articolano attraverso le seguenti fasi:
    1) una prova preselettiva, comune ai profili professionali, ai fini dell’ammissione alla prova scritta;
    2) una prova selettiva scritta, distinta per i profili professionali, riservata ai candidati che avranno superato la prova preselettiva;
    3) una fase di formazione e rafforzamento, della durata complessiva di 10 mesi, distinta per i profili professionali, con valutazione finale, alla quale saranno ammessi i candidati secondo l’ordine della graduatoria provvisoria di merito. Alla fase di formazione obbligatoria sarà ammesso un numero di candidati pari al numero dei posti da ricoprire per ciascun profilo maggiorato del venti per cento e comunque nei limiti delle risorse finanziarie disponibili;
    4) una prova orale, per ciascuno dei profili messi a concorso, che dovrà essere sostenuta da coloro che avranno superato la verifica finale della fase di formazione e rafforzamento.

    • Prova preselettiva
    • La prova preselettiva, comune ai profili professionali, consiste in un test, da risolvere in 80 (ottanta) minuti, composto da n. 80 (ottanta) quesiti a risposta multipla, di cui n. 50 (cinquanta) attitudinali consistenti in una serie di quesiti a risposta multipla per la verifica della capacità logico-deduttiva, di ragionamento logico-matematico e critico-verbale, e n. 30 (trenta) diretti a verificare la conoscenza delle seguenti materie: diritto costituzionale con particolare riferimento al Titolo V della Costituzione; diritto amministrativo con particolare riferimento alla normativa in materia di accesso, trasparenza e anticorruzione, disciplina del lavoro pubblico; diritto regionale e degli enti locali e con particolare riferimento a statuto e ordinamento della Regione Campania; elementi di geografia politica ed economica della Regione Campania.

      Sono esentati dalla prova preselettiva i candidati diversamente abili con percentuale di invalidità pari o superiore all’80%, in base all’articolo 20, comma 2-bis, della legge 5 febbraio 1992, n. 104.

      Non è prevista la pubblicazione della banca dati dei quesiti prima dello svolgimento della prova.

      A ciascuna risposta sarà attribuito il seguente punteggio:
      - Risposta esatta: +1 punto;
      - Mancata risposta o risposta per la quale siano state marcate due o più opzioni: 0 punti;
      - Risposta errata: -0,33 punti.

      La prova preselettiva sarà superata, per ciascuno dei profili, da un numero di candidati pari a quattro volte il numero dei posti messi a concorso per ciascuno dei predetti profili. Tale numero potrà essere superiore in caso di candidati collocatisi ex-aequo all’ultimo posto utile in ordine di graduatoria.

      La prova preselettiva si svolgerà a Napoli.

    • Codice CFC/CAM
    • Istruttore risorse finanziarie/istruttore contabile

      La fase si articola in una prova selettiva scritta, distinta per i profili professionali, consistente in un'unica prova volta a verificare la conoscenza teorica e pratica delle materie indicate di seguito  mediante la somministrazione di n. 60 (sessanta) domande con risposta a scelta multipla:

      - titolo V della Costituzione;
      - nozioni di diritto amministrativo con particolare riferimento al procedimento amministrativo, agli atti amministrativi e alla programmazione comunitaria;
      - nozioni sulla disciplina dei contratti nella pubblica amministrazione;
      - elementi dell’ordinamento istituzionale finanziario e contabile della Regione Campania e degli enti locali;
      - normativa in materia di anticorruzione, trasparenza e accesso agli atti e informazioni della pubblica amministrazione;
      - nozioni di diritto penale limitatamente ai reati contro la pubblica amministrazione;
      - disciplina sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche, codice di comportamento e procedimento disciplinare;
      - nozioni di organizzazione delle amministrazioni pubbliche: gestione per obiettivi e relativi strumenti di programmazione, controllo e valutazione.

    • Codice AMC/CAM
    • Istruttore amministrativo

      La fase si articola in una prova selettiva scritta, distinta per i profili professionali, consistente in un'unica prova volta a verificare la conoscenza teorica e pratica delle materie indicate di seguito  mediante la somministrazione di n. 60 (sessanta) domande con risposta a scelta multipla:

      - titolo V della Costituzione;
      - nozioni di diritto amministrativo con particolare riferimento al procedimento amministrativo, agli atti amministrativi, alla trasparenza, all’accesso agli atti, all’anticorruzione, al codice dei contratti pubblici, alla protezione dei dati personali e alla programmazione comunitaria;
      - elementi sull’ordinamento istituzionale, finanziario e contabile delle Regioni e degli Enti Locali;
      - documentazione amministrativa: modalità di autocertificazione da parte del cittadino, procedure e controlli;
      - legislazione in materia di trattamento dei dati personali;
      - nozioni dei contratti nella Pubblica Amministrazione;
      - normativa in materia di Anticorruzione e Trasparenza;
      - nozioni sui principali servizi dei Comuni;
      - norme generali in materia di pubblico impiego, con particolare riguardo ai processi di riforma nonché alle responsabilità, doveri, diritti, codice di comportamento e sanzioni disciplinari;
      - nozioni di diritto penale con riguardo ai reati contro la Pubblica Amministrazione. 

    • Codice TCC/CAM
    • Istruttore tecnico

      La fase si articola in una prova selettiva scritta, distinta per i profili professionali, consistente in un'unica prova volta a verificare la conoscenza teorica e pratica delle materie indicate di seguito  mediante la somministrazione di n. 60 (sessanta) domande con risposta a scelta multipla:

      - titolo V della Costituzione
      - legislazione amministrativa concernente l'attività delle Regioni e degli Enti Locali in particolare in materia di lavori pubblici, espropriazioni per pubblica utilità ed urbanistica di carattere nazionale e regionale;
      - ordinamento delle Regioni e degli Enti Locali;
      - nozioni di diritto amministrativo con particolare riferimento al procedimento amministrativo, agli atti amministrativi e alla programmazione comunitaria;
      - elementi di diritto penale con particolare riferimento ai reati contro la Pubblica Amministrazione;
      - nozioni di lavoro pubblico e responsabilità dei dipendenti pubblici.

    • Codice ITC/CAM
    • Istruttore sistemi informativi e tecnologie/istruttore informatico

      La fase si articola in una prova selettiva scritta, distinta per i profili professionali, consistente in un'unica prova volta a verificare la conoscenza teorica e pratica delle materie indicate di seguito  mediante la somministrazione di n. 60 (sessanta) domande con risposta a scelta multipla:

      - elementi diritto regionale e degli Enti locali;
      - nozioni di diritto amministrativo con particolare riferimento al procedimento amministrativo e agli atti amministrativi;
      - elementi di diritto penale con particolare riferimento ai reati informatici e ai reati contro la Pubblica Amministrazione;
      - nozioni di disciplina del lavoro pubblico e responsabilità dei dipendenti pubblici;
      - architetture di sistema e di rete, dei sistemi operativi e delle basi di dati;
      - sistemi di posta elettronica;
      - sistemi virtualizzati: server e client;
      - reti: conoscenze sistemistiche di base, reti locali e geografiche, rete fonia e dati;
      - reti wireless (come IEEE 802.11) e reti cellulari (come reti 4G): componenti e architettura;
      - reti multimediali: applicazioni multimediali di rete, streaming di video registrato, voiceover-IP, protocolli per applicazioni in tempo reale;
      - cybersecurity: requisiti di sicurezza, fondamenti di crittografia, sicurezza nei sistemi operativi, sicurezza nelle reti, software malizioso;
      - back-up and restore, disaster recovery;
      - internet, applicazioni web;
      - qualità del software: Test di integrazione, Test di Sistema, Accettazione e Regressione, Test Funzionale. - Cloud Computing;
      - social media e social network differenze ed esempi.

    • Codice CIC/CAM
    • Istruttore comunicazione e informazione

      La fase si articola in una prova selettiva scritta, distinta per i profili professionali, consistente in un'unica prova volta a verificare la conoscenza teorica e pratica delle materie indicate di seguito  mediante la somministrazione di n. 60 (sessanta) domande con risposta a scelta multipla:

      - elementi di diritto regionale e degli Enti Locali;
      - disciplina delle attività di informazione e comunicazione delle pubbliche amministrazioni;
      - nozioni di diritto amministrativo con particolare riferimento al procedimento amministrativo e agli atti amministrativi;
      - nozioni di teoria e tecniche di comunicazione istituzionale, ascolto dei cittadini e partecipazione, monitoraggio della qualità dei servizi, gestione degli sportelli polifunzionali;
      - new media e social network;
      - siti internet nella pubblica amministrazione;
      - elementi di diritto penale con particolare riferimento ai reati a mezzo stampa e ai reati contro la Pubblica Amministrazione;
      - nozioni di disciplina del lavoro pubblico e responsabilità dei dipendenti pubblici.

    • Codice CUC/CAM
    • Istruttore di policy regionali/ istruttore culturale

      La fase si articola in una prova selettiva scritta, distinta per i profili professionali, consistente in un'unica prova volta a verificare la conoscenza teorica e pratica delle materie indicate di seguito  mediante la somministrazione di n. 60 (sessanta) domande con risposta a scelta multipla:

      ? elementi di diritto regionale e degli enti locali;
      ? normativa in materia di funzioni, organizzazione e competenze degli enti locali nell’ambito della cultura e della promozione turistica e di beni culturali;
      ? legislazione nazionale e regionale in materia di promozione e organizzazione di attività culturali, biblioteche, musei e sistemi bibliotecari/museali, associazionismo e sport;
      ? nozioni di diritto amministrativo con particolare riferimento al procedimento amministrativo, agli atti amministrativi e alla programmazione comunitaria;
      ? nozioni di disciplina del lavoro pubblico e responsabilità dei dipendenti pubblici;
      ? elementi di diritto regionale e degli Enti Locali;
      ? elementi di diritto penale, con particolare riferimento ai reati contro la Pubblica Amministrazione.

    • Codice SAC/CAM
    • Istruttore socio-assistenziale

      La fase si articola in una prova selettiva scritta, distinta per i profili professionali, consistente in un'unica prova volta a verificare la conoscenza teorica e pratica delle materie indicate di seguito  mediante la somministrazione di n. 60 (sessanta) domande con risposta a scelta multipla:

      ? elementi di pedagogia, psicologia, neuropsichiatria, riferiti all’età evolutiva e all’età adolescenziale ed in generale alle situazioni di marginalità, disagio, disabilità;
      ? caratteristiche degli interventi educativi inerenti i rapporti interpersonali, la famiglia, i gruppi sociali, il contesto ambientale, i servizi e le strutture in campo socio-sanitario e socioassistenziale;
      ? natura degli interventi educativi applicata ai diversi contesti (diurni o residenziali) tipici della rete delle unità d’offerta per minori, giovani, persone con disabilità;
      ? programmazione, verifica e realizzazione dei progetti educativi volti alla promozione della salute e allo sviluppo delle autonomie, della formazione e integrazione dell’individuo in relazione alle diverse età e caratteristiche di bisogno, anche in rapporto alle reti formali ed informali di relazioni;
      ? organizzazione e gestione delle attività educative all’interno dei servizi socio-sanitari coordinando il proprio ruolo con le altre figure professionali;
      ? modalità, percorsi, strumenti per le iniziative di transizione all’impiego dei soggetti con difficoltà nelle sfere dell’autonomia personale e delle abilità sociali;
      ? legislazione nazionale e regionale inerente l’assistenza sociale e socio-sanitaria, il volontariato, la cooperazione, l’associazionismo;
      ? provvedimenti a tutela, sostegno e protezione delle persone temporaneamente e/o permanentemente prive di autonomia nell’espletamento delle funzioni della vita quotidiana;
      ? organizzazione e programmazione dei servizi sociali a livello territoriale;
      ? programmazione socio-assistenziale e socio-sanitaria, regionale e comunale;
      ? ordinamento delle Regioni e degli Enti Locali;
      ? elementi di diritto penale con particolare riferimento ai reati contro la Pubblica Amministrazione;
      ? elementi di diritto regionale e degli Enti locali;
      ? nozioni di diritto amministrativo con particolare riferimento al procedimento amministrativo e agli atti amministrativi;
      ? nozioni di disciplina del lavoro pubblico e responsabilità dei dipendenti pubblici.

    • Codice VGC/CAM
    • Istruttore di vigilanza

      La fase si articola in una prova selettiva scritta, distinta per i profili professionali, consistente in un'unica prova volta a verificare la conoscenza teorica e pratica delle materie indicate di seguito  mediante la somministrazione di n. 60 (sessanta) domande con risposta a scelta multipla:

      - elementi di diritto costituzionale e amministrativo;
      - elementi di diritto degli enti locali;
      - elementi di diritto penale;
      - compiti di Polizia giudiziaria e in materia di indagini preliminari;
      - ordinamento e funzioni della polizia locale;
      - illeciti amministrativi e sistema sanzionatorio;
      - legislazione in materia di circolazione stradale;
      - nozioni di disciplina del lavoro pubblico e responsabilità dei dipendenti pubblici.

       

  • AVVISAMI sulle pubblicazioni d'interesse
     
     
  • Condividi sul tuo social

Volumi per il Concorso

articoli correlati

02/07/2019

Come cambiano i concorsi pubblici con la nuova Legge Concretezza

Prove scritte a risposta multipla, Albo delle commissioni e altre novità

02/07/2019

Nuovi concorsi e assunzioni in arrivo nella pubblica amministrazione

Pubblicato il decreto che autorizza nuove assunzioni in PA. Dal Consiglio di Stato al Ministero della Giustizia

29/06/2019

Concorso Agenzia delle Entrate 510 funzionari: pubblicato il diario delle prove

Sul sito dell'Agenzia novità per la prova attitudinale

26/06/2019

Come prepararsi al Concorso Regione Campania: quiz attitudinali RIPAM

Consigli utili ed esempi per i quiz RIPAM in vista del concorso da 10.000 posti alla Regione Campania

17/06/2019

Concorso Camera di Commercio Roma per 27 assistenti amministrativi

Bando in Gazzetta Ufficiale. Domande entro l’11 luglio.

07/06/2019

Concorsi in Parlamento: quando saranno pubblicati i bandi

Entro il 15 luglio i bandi per consiglieri parlamentari della professionalità generale e per consiglieri parlamentari della professionalità tecnica. A segurie gli altri.