• Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della ricerca
  • G.U. n. 25 del 27/03/2018
  • Concorso a 253 posti di Funzionario Giuridico-Amministrativo-Contabile - MIUR

  • -
  • Titolo di studio: Laurea
  • Scadenza domanda: 11/05/2018
  • Date e sedi d'esame

    Nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana - 4ª serie speciale «Concorsi ed esami» del 29 maggio 2018 verrà dato avviso delle modalità, della sede, della data e dell'ora di svolgimento delle prove scritte ovvero delle eventuali prove preselettive o del loro eventuale rinvio. 

  • Ripartizione dei posti

    I 253 posti sono così ripartiti: 

    – Amministrazione Centrale: 50
    – Abruzzo: 7
    – Basilicata: 4
    – Calabria: 8
    – Campania: 19
    – Emilia Romagna: 10
    – Friuli Venezia Giulia: 5
    – Liguria: 9
    – Lazio: 12
    – Lombardia: 30
    – Marche: 7
    – Molise: 4
    – Piemonte: 16
    – Puglia: 15
    – Sardegna: 9
    – Sicilia: 17
    – Toscana: 12
    – Umbria: 5
    – Veneto: 14 

  • Avviso (G.U. n. 29 del 10 aprile 2018)

    1. L'art. 3 del predetto bando di concorso, approvato con decreto del direttore generale n. 282 del 19 marzo 2018, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale - 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami» - n. 25 del 27 marzo 2018, è integrato nel senso che è possibile accedere alla procedura concorsuale di che trattasi anche con il possesso del requisito della laurea triennale (L).

    2. Il termine di presentazione delle domande è prorogato e scade il giorno 11 maggio 2018 alle ore 12,00. Saranno considerate valide le domande di partecipazione già presentate in adesione al bando pubblicato nella Gazzetta Ufficiale - 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami» - n. 25 del 27 marzo 2018.

    3. I requisiti di ammissione, così come integrati con il presente provvedimento, devono essere posseduti entro il termine di scadenza disposto dal comma 2 del presente articolo.

    • Prova di preselezione
    • Nel caso in cui, per l'elevato numero di candidati, si renda necessario effettuare una prova preselettiva, questa consisterà nella somministrazione di 100 quesiti, vertenti sulle discipline previste per le prove scritte, da risolvere nel tempo massimo di 90 minuti. Ciascun quesito consiste in una domanda seguita da quattro risposte, delle quali solo una è esatta. 

    • Prove scritte
    • La prima prova scritta, la cui durata sarà stabilita dalla commissione, consisterà nella somministrazione di una serie di quesiti a risposta sintetica. Tale prova avrà ad oggetto le seguenti materie:
      a) diritto costituzionale;
      b) diritto dell'unione europea;
      c) diritto amministrativo;
      d) diritto civile, con particolare riferimento alle obbligazioni ed ai contratti;
      e) contabilità pubblica;
      f) diritto del lavoro, con particolare riferimento al pubblico impiego;
      g) elementi di organizzazione del Ministero dell'istruzione dell'università e della ricerca e delle istituzioni scolastiche.

      La seconda prova scritta, la cui durata sarà stabilita dalla commissione, consisterà nella redazione di un elaborato su uno o più argomenti interdisciplinari riguardanti le materie della prima prova scritta. 

    • Colloquio
    • Il colloquio orale verte, in aggiunta alle materie di cui alle prove scritte, sulle seguenti materie:
      a) diritto penale, con particolare riguardo ai delitti contro la pubblica amministrazione;
      b) elementi di diritto processuale civile e del lavoro;
      c) elementi sullo stato giuridico del personale scolastico.
      Nell'ambito della prova orale è, inoltre, prevista la valutazione della conoscenza della lingua inglese mediante esercizi di lettura, traduzione e conversazione. Viene, altresì, accertata la conoscenza, da parte del candidato, dell'utilizzo dei sistemi applicativi informatici di più comune impiego. 

  •  
     
  • Condividi sul tuo social

Volumi per il Concorso

articoli correlati

17/04/2018

Concorsi per funzionari Agenzia delle Entrate

626 i posti in totale tra funzionari tecnici e amministrativo-tributari

11/04/2018

Concorso MEF 230 collaboratori amministrativi. Rettifiche ai bandi

Aggiunta la laurea triennale in scienze dell'economia e della gestione aziendale