• Ministero della Giustizia
  • G.U. n. 92 del 22/11/2016
  • Concorso a 800 Posti di Assistente Giudiziario

  • -
  • Titolo di studio: Diploma di Scuola Superiore
  • Scadenza domanda: 22/12/2016
  • Date e sedi d'esame

    Le prove scritte avranno luogo nei giorni 26, 27 e 28 giugno 2017, presso la Fiera di Roma, ingresso Nord, Via Portuense 1645 – 1647 - ROMA, secondo le iniziali dei cognomi, come pubblicato sulla G.U. del 9 giugno.

  • Prove concorsuali e valutazione dei titoli


    Il concorso si svolgerà mediante esami e valutazione dei titoli.
    Gli esami consisteranno una prova preselettiva, due prove scritte e in un colloquio che comprenderà anche l’accertamento della conoscenza di una lingua straniera e delle capacità e attitudini all’uso di apparecchiature e applicazioni informatiche.

    • Prova preselettiva

    • Le prove preselettive verteranno su elementi di diritto amministrativo e elementi di diritto pubblico.
      Le stesse consisteranno in complessivi cinquanta quesiti con risposta a scelta multipla, di cui venticinque su elementi di diritto amministrativo e venticinque quesiti su elementi di diritto pubblico.
      Le due prove si terranno in successione, senza soluzione di continuità, con un tempo unico per il loro svolgimento pari a 45 minuti.
      Il testo di ciascuna domanda è corredato da tre risposte predefinite tra le quali il candidato dovrà scegliere quella ritenuta corretta.
      Il sistema informatico consentirà che l’elaborato, contenente i 50 quesiti sopra indicati, sia differenziato per ogni candidato, secondo un algoritmo di scelta casuale delle domande tra tutte quelle disponibili nella banca dati.
      Per ogni risposta esatta sarà assegnato 1 punto; per ogni risposta errata saranno sottratti 0,35 punti; per ogni risposta non data saranno sottratti 0,15 punti.
      Saranno ammessi alle prove scritte i candidati classificatisi, in base al punteggio, tra i primi 3.200 (4 volte i posti a concorso), nonché i candidati che abbiano riportato lo stesso punteggio del concorrente classificato all’ultimo posto utile

    • Prove scritte

    • Le prove scritte si svolgeranno sulle materie, con le modalità e con assegnazione dei punteggi di seguito indicati, e saranno così articolate:

      La prima prova scritta consisterà nella somministrazione di n. 60 domande a risposta multipla, aventi ad oggetto:
      - Elementi di diritto processuale civile.

      Ad ogni risposta esatta verrà attribuito il punteggio positivo di 0,50;
      ad ogni risposta errata o multipla verrà attribuito il punteggio negativo di 0,15;
      alle risposte omesse non verrà attribuito alcun punteggio.
      Alla suddetta prova sarà assegnato un punteggio massimo di 30 punti.
      La prova si intende superata dai candidati che abbiano riportato una votazione di almeno 22,5/30.

      La seconda prova scritta consisterà nella somministrazione di n. 60 domande a risposta multipla, aventi ad oggetto:
      - Elementi di diritto processuale penale.

      Ad ogni risposta esatta verrà attribuito il punteggio positivo di 0,50;
      ad ogni risposta errata o multipla verrà attribuito il punteggio negativo di 0,15;
      alle risposte omesse non verrà attribuito alcun punteggio.
      Alla suddetta prova sarà assegnato un punteggio massimo di 30 punti.
      La prova si intende superata dai candidati che abbiano riportato una votazione di almeno 22,5/30.

      Le due prove si terranno in successione, senza soluzione di continuità e con un unico tempo di 150 minuti per il loro svolgimento.

    • Colloquio

    • Il colloquio verterà sulle stesse materie delle prove scritte nonché su: 

      - elementi di Ordinamento giudiziario;
      - elementi di Servizi di cancelleria;
      - nozioni sul rapporto di pubblico impiego alle dipendenze della pubblica amministrazione.

      Comprenderà, inoltre, l’accertamento della conoscenza di una lingua straniera, a scelta del candidato, tra: francese, inglese, spagnolo e tedesco.
      In sede di prova orale sarà altresì accertata la conoscenza dell’uso di apparecchiature e applicazioni informatiche più diffuse mediante una verifica attitudinale di tipo pratico.

      Il colloquio si intende superato se il candidato avrà conseguito una votazione di almeno 21/30.

    • Valutazione dei titoli

    • Ai candidati che hanno superato le prove di esame, la Commissione esaminatrice assegnerà un punteggio aggiuntivo sulla base del possesso dei seguenti titoli e criteri:

      - punti 6,00 a coloro che hanno svolto, con esito positivo, l’ulteriore periodo di perfezionamento nell’ufficio per il processo ai sensi dell’articolo 16-octies comma 1-bis e comma 1-quater del decreto-legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 dicembre 2012, n. 221, come modificato dall’articolo 50 del decreto-legge 24 giugno 2014, n. 90, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 agosto 2014, n. 114;

      - punti 1,00 a coloro che hanno svolto, con esito positivo, lo stage presso gli uffici giudiziari ai sensi dell’articolo 73 del decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69, convertito, con modificazioni, dalla legge 9 agosto 2013, n. 98, attestato ai sensi del comma 11 del suddetto articolo;

      - punti 1,00 a coloro che hanno completato, con esito positivo, il tirocinio formativo presso gli uffici giudiziari ai sensi dell’articolo 37, comma 11, del decreto-legge 6 luglio 2011, n. 98, convertito, con modificazioni, dalla legge 15 luglio 2011, n. 111, pur non avendo fatto parte dell’ufficio per il processo, così come indicato dall’articolo 16-octies comma 1-quinquies del decreto-legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 dicembre 2012, n. 221, come modificato dall’articolo 50 del decreto-legge 24 giugno 2014, n. 90, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 agosto 2014, n. 114.

      I punteggi suddetti non sono tra loro cumulabili.

      La votazione complessiva finale è determinata, secondo quanto disposto dall’articolo 8, comma 4, del decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994, n. 487, sommando il voto conseguito nella valutazione dei titoli al voto complessivo riportato nelle prove d’esame.

  •  
     
  • Condividi sul tuo social

Volumi per il Concorso

articoli correlati

19/07/2017

250 posti Ministero dell'Interno: prova preselettiva dal 18 settembre 2017

L’elevato numero di domande ha reso necessaria una prima selezione basata sui quiz

17/07/2017

Concorso INPS: entro il 2017 il bando

Nuove opportunità per i laureati in Giurisprudenza, Economia e Ingegneria gestionale.

13/07/2017

Maxi concorsi nella P.A. Selezione unica ogni tre anni

In arrivo una vera e propria rivoluzione per i concorsi pubblici

10/07/2017

1148 posti nella Polizia di Stato: pubblicata la banca dati, rinviato il calendario.

Il 18 luglio in Gazzetta il calendario della prima prova.

05/07/2017

ASL Roma 4 assume 20 infermieri

Richiesta anzianità di servizio di almeno tre anni presso l’ASL Roma 4. Pubblicato il bando di concorso: il termine per presentare la domanda di partecipazione è il 27 luglio 2017